Sali minerali

I sali minerali costituiscono una parte piccola dell'organismo (poco più del 6%), tuttavia svolgono compiti fondamentali in quanto rientrano nella composizione dei tessuti e sono fattori essenziali per lo svolgimento di molte funzioni fisiologiche.

Possiamo suddividere i sali minerali in macroelementi e in oligoelementi.

I macroelementi sono presenti in discreta quantità nell'organismo e il loro fabbisogno si misura in grammi o decimi di grammo. Sono calcio, fosforo, magnesio, zolfo, sodio, potassio e cloro.

Gli oligoelementi, o microelementi, sono presenti in tracce nell'organismo. Alcuni di essi sono essenziali (ferro, rame, zinco, iodio, selenio, cromo, cobalto, fluoro), altri sono probabilmente essenziali (silicio, manganese, nichel, vanadio), altri ancora sono presenti in piccolissime tracce e non si sa ancora se svolgano qualche funzione essenziale a piccolissime dosi (arsenico, piombo, cadmio, argento, alluminio, litio, stagno).

Gli oligoelementi sono tutti tossici, se assunti in quantità che eccedono un limite, diverso per ogni elemento.

Calcio

La biodisponibilità è la quota di oligoelemento che viene ingerita, assorbita, trasportata nel luogo in cui deve agire e convertita nella forma attiva. Dipende da molteplici fattori dipendenti dal soggetto, oppure estrinsechi come la forma chimica del minerale, la presenza di fattori antinutrizionali o che, al contrario, facilitano l'assorbimento, la competitività con altri minerali assunti contemporaneamente ecc.

Articoli sui minerali

Calcio

Il calcio è il catione più rappresentato nel nostro organismo, un soggetto di 70 kg ne contiene circa 1200 g. Il 99% del calcio è presente nelle ossa e nei denti sottoforma di fosfato, carbonato e fluoruro, il restante 1% si trova nelle cellule, nei liquidoi organici e nel plasma. Quest'ultimo è in continuo ...

 

Cloro

Il cloro è lo ione più rappresentato dei liquidi extracellulari, il suo metabolismo e le sue funzioni sono collegate a quelle del sodio. Il cloro è contenuto negli alimenti soprattutto sottoforma di cloruro di sodio (il sale da cucina), dunque una carenza di sodio introdotto con i cibi, determina anche una carenza di cloro.

 

Cobalto

Il cobalto è un elemento indispensabile in quanto è costituente della vitamina B12. Solo una piccolissima quantità di vitamina B12 viene sintetizzata dalla flora intestinale, utilizzando il cobalto libero presente nell'intestino, il resto deve essere assunto...

 

Cromo

Il cromo è molto diffuso in natura, in due forme: cromo trivalente e cromo esavalente. La forma trivalente è quella essenziale all'uomo, poiché influenza il metabolismo dei glucidi e dei lipidi. Presente in tutti i tessuti...

 

Ferro

Il ferro è un metallo fondamentale per il corretto funzionamento dell'organismo. Un soggetto di 70 kg contiene mediamente 3,5-4 g di ferro, prevelentemente legato all'emoglobina (65%) e alla mioglobina (10%), nei depositi (nel fegato, nella milza e nel midollo osseo, legato alla ferritina e alla emosiderina), e una piccola parte (0,1-0,5%) nel ...

 

Fluoro

Il fluoro è un minerale molto importante per mantenere intatta la struttura di ossa e denti, tuttavia non è ancora chiaro quanto sia essenziale l'assunzione di questo minerale. Nelle ossa  e nei denti, il fluoro forma, in seguito alla reazione con la idrossiapatite...

 

Fosforo

Il fosforo si trova nell'organismo in forma organica e inorganica. L'80% del fosforo si trova nelle ossa e nei denti, il resto soprattutto nel sangue e nei tessuti molli. Si trova nella maggior parte degli alimenti dunque non si conoscono casi di carenza di fosforo...

 

Iodio e alimentazione

La maggior parte dello iodio presente nell'organismo è localizzato nella tiroide. Il fabbisogni giornaliero nell'adulto è pari a 150 microgrammi, e aumenta (fino a 200 microgrammi) in gravidanza e nell'allattamento. Lo iodio è un costituente degli ormoni tiroidei (tiroxina e triidrotironina), responsabili della regolazione della ...

 

Magnesio

Il magnesio è il minerale più presente nell'organismo dopo il calcio, si trova prevalentemente a formare il tessuto osseo, la quota rimanente è localizzata nei liquidi intracellulari e nel plasma. Oltre al suo ruolo fondamentale nel tessuto osseo, il magnesio svolge una importante funzione nelle reazioni enzimatiche che utilizzano ...

 

Manganese

Il manganese fa parte di numerosi enzimi molto importanti ed è dunque un elemento essenziale per l'organismo. Il manganese è presente nell'arginasi (sintesi dell'urea)...

 

Molibdeno

Il molibdeno è un oligoelemento che si trova in molti tessuti, ma si concentra soprattutto nel fegato. Questo minerale è in grado di ossidarsi e ridursi reversibilmente, e grazie a questa capacità è un costituiente essenziale di alcune ossidasi, in particolare la xantinaossidasi...

 

Potassio

Il potassio si trova principalmente nei liquidi intracellulari, dove svolge sostanzialmente le stesse funzioni che il sodio svolge all'interno delle cellule. Il potassio regola l'eccitabilità neuro-muscolare, il ritmo del cuore, la pressione osmotica...

 

Rame

Il rame è un oligoelemento, presente nell'organismo in quantità di circa 100 mg, soprattutto nel fegato, nel cervello, nei reni e nel cuore. Il rame ha una importanza fondamentale come cofattore di molti enzimi...

 

Selenio

Il selenio è un elemento presente in piccolissima concentrazione nell'organismo (13 mg circa) ma molto importante per contrastare il danno ossidativo prodotto dagli idroperossidi. Il selenio è un elemento essenziale come cofattore della glutatione perossidasi, un enzima in grado di neutralizzare gli idroperossidi (come l'acqua ossigenata), ...

 

Altri oligoelementi in tracce

Il molibdeno è un oligoelemento che si trova in molti tessuti, ma si concentra soprattutto nel fegato. Questo minerale è in grado di ossidarsi e ridursi reversibilmente, e grazie a questa capacità è un costituiente essenziale di alcune ossidasi, in particolare la xantinaossidasi...

 

Sodio e sale

Il sodio (Na, o meglio, lo ione sodio Na+) è il catione più diffuso nei liquidi extracellulari (al contrario del potassio, maggiormente presente in quelli intracellulari). Un soggetto di 70 kg contiene quasi 100 g di sodio totali. Il sodio è coinvolto in numerosi processi elettrofisiologici da cui dipendono numerose funzioni cellulari. ...

 

Zinco

Lo zinco è un elemento presente in piccola quantità nell'organismo, in media tra 1,4 e 2,3 g. Il fabbisogno nell'adulto ammonta a 10 mg al giorno. Viene assorbito nell'intestino tenue ad opera di trasportatori che ne regolano l'assunzione (in genere mai superiore al 30%) a seconda delle esigenze dell'organismo. L'eliminazione avviene ...

 

Zolfo

Lo zolfo è un componente delle cellule, lo si trova in diversi composti come gli amminoacidi solforati (cistina, cisteina, metionina), negli ormoni peptidici (come l'insulina), nelle vitamine e nei coenzimi (tiamina, coenzima A, acido lipoico, biotina), nel glutatione...

 

 

- Consiglia questo articolo su Google

 

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Alimentazione


Frattaglie

Le frattaglie sono le interiora degli animali macellati usate nelle ricette tradizionali popolari.


Salsa parigina o alemanna

La salsa parigina, detta anche alemanna o bionda, è una vellutata delicata e ideale per condire piatti a base di carni o pesci bolliti.


Salsa demi-glace

La salsa demi-glace, derivata dal fondo bruno addensato con farina e burro, è ideale per le carni rosse.


Agrumi

Tutti gli agrumi coltivati e diffusi in Italia: dall'arancia al pomelo, dal limone al bergamotto.

 


Interferenti endocrini: cosa sono, perché sono pericolosi e come evitarli

Scopriamo che cosa sono gli interferenti endocrini e perché costituiscono un pericolo per la salute, specialmente per i bambini.


Contaminanti chimici negli alimenti

Contaminanti chimici negli alimenti e nei mangimi: cosa sono, quali sono quelli pericolosi per la salute dell'uomo e quali strategie adottare per difendersi.


I sistemi di filtraggio dell'acqua: quali sono e quando sono utili

Scopriamo quali sono i principali metodi di filtraggio dell'acqua e quando sono utili per migliorare la qualità dell'acqua che beviamo.


Caraffe filtranti: come funzionano e a cosa servono davvero?

Le caraffe filtranti sono davvero utili per la nostra salute o servono solo a migliorare il sapore dell'acqua?

Accedi ai servizi gratuiti

Se sei già registrato, clicca qui per accedere ai servizi gratuiti:

  • Database Alimenti
  • Calcola Ricetta
  • Slot Machine

Altrimenti, clicca qui per registrarti gratuitamente.