Chinotto

Il chinotto è una bevanda analcolica, della famiglia dei soft drinks, che viene ottenuta dal succo del frutto omonimo, il chinotto, un agrume coltivato prevalentemente in Sicilia e in Liguria.

Il chinotto ha un colore scuro, quasi nero con riflessi bruni e rossicci, visivamente può ricordare una cola, ma il suo sapore risulta più amaro e agrumato rispetto a quello delle cole in generale. Generalmente il chinotto divide sempre i suoi bevitori in due categorie: c'è chi lo ama e c'è chi lo odia, chi lo preferisce alla cola e chi, invece, non lo ritiene un degno sostituto. Il suo sapore è delicato e rinfrescante, viene di solito servito con ghiaccio e  una fetta di limone.

Per quanto l'origine sia incerta, il chinotto è una bevanda tutta italiana, nata probabilmente intorno agli anni Trenta (ufficilamente nel 1932 è uscito il primo chinotto San Pellegrino), e attualmente prodotta da circa una decina di aziende italiane tra cui la più famosa è San Pellegrino che lo commercializza con il nome di Chinò.

Chinotto

Ma esistono anche i chinotti di Recoaro, Neri (il Chin8), Lurisia (il "Chinotto di Savona" presidio slow food), Paoletti, Abbondio, Baladin e Tomarchio, molte delle quali rivendicano la paternità del prodotto. Tra questi chinotti, i migliori sono l'Ecor, il Baladin e il Lurisia, che non contengono conservanti e aromi chimici.

Anche Coca-Cola ha lanciato il suo chinotto in Italia con il nome di Fanta Chinotto, ma il suo gusto non assomiglia molto ai chinotti italiani...

Negli ultimi dieci anni, il chinotto è tornato molto in auge, dopo essere stato scalzato dal podio delle bevande più consumate in Italia da tutti i vari soft drink di origine americana, ed oltre che in Italia, ha trovato la sua fetta di mercato anche all'estero dove viene esportato in grandi quantità.

 

 

Malta è il Paese che, dopo l'Italia, consuma più chinotto, che qui prende il nome di Kinnie.

Il chinotto è molto diffuso, e reperibile facilmente in tutti i supemercati, i bar e i ristoranti italiani.

 

- Consiglia questo articolo su Google

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Alimentazione


Lo zucchero fa male?

Lo zucchero fa male? Analizzando il documento ufficiale dell'OMS scopriamo che non è così 'tossico' come molti vorrebbero farci credere...


Quanto zucchero al giorno?

Quanto zucchero possiamo assumere al giorno? Facciamo chiarezza analizzando il documento ufficiale dell'OMS.


Fruttosio

Il fruttosio: lo zucchero a basso indice glicemico e con potere dolcificante (teorico) superiore al saccarosio.


Antiossidanti

Gli antiossidanti sono additivi utilizzati per evitare l'irrancidimento ossidativo, gli imbrunimenti e altre alterazioni causate dall'ossigeno. Alcuni di essi sono innocui, altri potenzialmente a rischio.

 


Burro a ridotto contenuto di colesterolo: un prodotto inutile!

Il burro a ridotto contenuto di colesterolo ne contiene l'80% in meno, tuttavia non essendo il burro una fonte importante di colesterolo, non ha molto senso utilizzarlo.


Burro light o a ridotto contenuto calorico: lasciamo perdere!

Il burro light (o leggeto, o a ridotto contenuto calorico) contiene la metà dei grassi e delle calorie rispetto al burro, ma ciò nonostante rimane un prodotto che non comporta vantaggi particolari.


Cioccolato rosa o ruby

Il cioccolato rosa o ruby (rubino): la novità del 2017, assolutamente naturale, senza coloranti, prodotto dalla casa cioccolatiera Callebaut.


Margarina

La margarina è un grasso alimentare solido, prodotto industrialmente, utilizzato come surrogato del burro, da evitare nella stragrande maggioranza dei casi.

Accedi ai servizi gratuiti

Se sei già registrato, clicca qui per accedere ai servizi gratuiti:

  • Database Alimenti
  • Calcola Ricetta
  • Slot Machine

Altrimenti, clicca qui per registrarti gratuitamente.