Succo di pomodoro

Il succo di pomodoro è una bevanda analcolica a base di pomodori frullati, che si trova in commercio come qualsiasi altro succo di frutta, in bottigliette di vetro da 0,20 cl oppure in tetrapak di varie dimensioni (0,5 l o anche 1 l).

Il succo di pomodoro è molto conosciuto per essere uno degli ingredienti principali del cocktail Bloody Mary, ma può essere bevuto anche da solo, in versione analcolica, come aperitivo o anche a colazione (abitudine molto diffusa negli USA e in Spagna).

Generalmente quando si ordina un succo di pomodoro al bar ci si sente chiedere "Condito?", poichè il succo viene insaporito con un pizzico di sale e pepe, a volte reso piccante con il tabasco, con salsa Worcester, con menta o lime per dare una nota di freschezza e spesso guarnito con una costa di sedano.

Il succo di pomodoro ha gusto dolciastro e da solo potrebbe risultare un po' stucchevole, per questo una nota acida e una piccante ci stanno molto bene, a mio avviso!

In circolazione troviamo tantissime marche di succo di pomodoro, tra cui molte che usano conservanti, coloranti e altre polverine "magiche" (aromi vari, cipolla in polvere, aglio in polvere, spezie...), conisglio di cercarne una che non faccia uso di additivi o di insaporitori, ma che presenti il succo di pomodoro al 100% naturale, per esempio quelli della Valfrutta dove tra gli ingredienti si possono leggere solo "pomodoro, sale".

 

 

 

Storia del succo di pomodoro come bevanda

Succo pomodoro

Il succo di pomodoro come bevanda fu servito per la prima volta nel 1917 in un bar dell'Indiana, USA, dal barman Louis Perrin che avendo finito il succo d'arancia lo propose come sostitutivo e riscosse un gran successo. Da quel giorno, prima a Chicago, poi piano piano anche nel resto degli USA, molti avventori iniziarono ad ordinare un succo di pomodoro a colazione, al posto del classico succo d'arancia.

Pochi anni dopo, a partire dal 1920, negli USA fiorirono tantissimi stabilimenti industriali specializzati nella produzione di succo di pomodoro.

Qua in Europa il succo di pomodoro non ha mai raggiunto la diffusione che ha in America, fatta eccezione per la Spagna dove spesso viene ordinato al bar e rappresenta una vera e propria abitudine culturale (zumo de tomate).

Ma in Italia la maggior parte della gente ha sempre storto il naso quando sentiva parlare di succo di pomodoro, forse perchè troppo abituata a collegare il pomodoro al pasto, alla pasta, alla pizza o alle insalate. Solo negli ultimi anni si sta diffondendo un po' di più.

In realtà il succo di pomodoro è una bevanda molto piacevole e anche molto salutare, con effetti corroboranti ed energizzanti sull'organismo e andrebbe abbattuto il pregiudizio infondato nei suoi confronti.

 

 

 

- Consiglia questo articolo su Google

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Alimentazione


Lime o limetta

Lime o limetta, un frutto che sopravvive solo nei climi tropicali.


Lamponi

Lamponi: i frutti di bosco che maturano a fine estate spesso impiegati in pasticceria.


Kiwi

Il kiwi, uno dei frutti più ricchi di vitamina C, è molto coltivato in Nuova Zelanda.


Bacche di Goji

Bacche di Goji, un frutto spesso erroneamente considerato miracoloso.

 


Zuccheri semplici

Gli zuccheri semplici sono i carboidrati più importanti, vengono classificati in monosaccaridi e disaccaridi.


Olio di palma: fa male?

L'olio di palma fa davvero male? Scopriamo la verità scientifica su questo olio così diffuso e ingiustamente denigrato.


Pesticidi negli alimenti: dove si trovano e come evitarli

I pesticidi sono sostanze medicinali che permettono una crescita sana delle piante, ma si possono trovare anche negli alimenti che mangiamo.


Fragole

Le fragole coltivate e le fragole di bosco: varietà e qualità nutrizionali.

Accedi ai servizi gratuiti

Se sei già registrato, clicca qui per accedere ai servizi gratuiti:

  • Database Alimenti
  • Calcola Ricetta
  • Slot Machine

Altrimenti, clicca qui per registrarti gratuitamente.