Insalata di trippa

Un modo per poter gustare la trippa anche in estate è quello di consumarla fredda in insalata, lessata e abbinata ai più svariati ingredienti. La trippa si sposa bene sia con il succo di limone che con l'aceto, e questo consente di usare modiche quantità di olio.

Ricetta dell'insalata fredda di trippa

Ingredienti per 4 persone

  • 800 g di trippa pulita
  • 1 gambo di sedano
  • 2 carote
  • 1/2 cipolla bianca
  • 100 g di fagioli cannellini
  • 100 g di fagiolini
  • 2-4 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • il succo di un limone o in alternativa 4 cucchiai di aceto bianco
  • aromi a piacere (basilico, prezzemolo, timo, menta...)
  • sale e pepe q.b.

Procedimento

Insalata di trippa

Lessare la trippa in abbondante acqua salata assieme alle verdure (cipolla, carote, sedano e fagiolini) e anche ai fagioli in caso non si fossero acquistati quelli in barattolo già lessati. Occorre prestare attenzione ai tempi, le verdure lessano in circa 10-15 minuti così come la trippa, che per l'insalata fredda non deve essere troppo molle, ma i fagioli impiegano più tempo, quindi in caso buttarli circa 20 minuti prima del resto degli ingredienti (se freschi) o 45 minuti prima, se secchi e rinvenuti in acqua. Scolare e mettere tutti gli ingredienti in una ciotola capiente e condire con una spolverata di pepe, ancora sale se necessario, l'olio, il succo di limone (o l'aceto) e gli aromi. Lasciare raffreddare e poi riporre in frigorifero per circa un'ora, questa insalata può essere mangiata anche il giorno seguente, è bene che rimanga a marinare.

 

- Consiglia questo articolo su Google

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Alimentazione


Quanto zucchero al giorno?

Quanto zucchero possiamo assumere al giorno? Facciamo chiarezza analizzando il documento ufficiale dell'OMS.


Lo zucchero fa male?

Lo zucchero fa male? Analizzando il documento ufficiale dell'OMS scopriamo che non è così 'tossico' come molti vorrebbero farci credere...


Fruttosio

Il fruttosio: lo zucchero a basso indice glicemico e con potere dolcificante (teorico) superiore al saccarosio.


Antiossidanti

Gli antiossidanti sono additivi utilizzati per evitare l'irrancidimento ossidativo, gli imbrunimenti e altre alterazioni causate dall'ossigeno. Alcuni di essi sono innocui, altri potenzialmente a rischio.

 


Burro a ridotto contenuto di colesterolo: un prodotto inutile!

Il burro a ridotto contenuto di colesterolo ne contiene l'80% in meno, tuttavia non essendo il burro una fonte importante di colesterolo, non ha molto senso utilizzarlo.


Burro light o a ridotto contenuto calorico: lasciamo perdere!

Il burro light (o leggeto, o a ridotto contenuto calorico) contiene la metà dei grassi e delle calorie rispetto al burro, ma ciò nonostante rimane un prodotto che non comporta vantaggi particolari.


Cioccolato rosa o ruby

Il cioccolato rosa o ruby (rubino): la novità del 2017, assolutamente naturale, senza coloranti, prodotto dalla casa cioccolatiera Callebaut.


Margarina

La margarina è un grasso alimentare solido, prodotto industrialmente, utilizzato come surrogato del burro, da evitare nella stragrande maggioranza dei casi.