Sorbetto

Il sorbetto è un gelato alla frutta che contiene solo acqua, zucchero e purea di frutta, eventualmente arricchita con bevande alcoliche che oltre a conferire il proprio gusto al sorbetto, abbassano il punto di congelamento della miscela rendendola più soffice e cremosa.

Il sorbetto è quindi privo di panna o latte, uova e altri grassi e questo lo rende un prodotto molto diverso rispetto ai gelati con base alla panna o alla crema, sia come gusto che come consistenza.

Valori nutrizionali del sorbetto

Origine del sorbetto

Gli inventori del sorbetto sono quasi sicuramente gli arabi, che inventarono una bevanda chiamata sherbet, prodotta bevanda leggermente gelata a base di acqua, frutta e dolcificanti. Esistono tuttavia fonti che fanno risalire il sorbetto ai cinesi, portato in Europa da Marco Polo, e altre fonti che lo fanno risalire ai romani.

Il sorbetto si diffuse in Europa durante il rinascimento. Alcune fonti parlano di una sua esportazione in Francia ad opera di Caterina de Medici quando, nel 1533, lasciò l'Italia per sposare il duca di Orleans.

In questo periodo un pescatore di Aci Trezza, in Sicilia, inventò un primo prototipo di gelatiera e un suo nipote, Francesco Procopio Coltelli, esportò a Parigi questa primitiva gelatiera dando origine al primo cafè d'Europa, Le Procope, e in seguito all'industria del gelato.

Qualità nutrizionali del sorbetto

Sorbetto

Il sorbetto fatto solo con frutta e zucchero ha circa 130 kcal per 100 g, cioè dal 30 al 50% in meno rispetto a un gelato alle creme. Tuttavia, si tratta di un prodotto meno appetibile e meno saziante, trattandosi di un alimento che si digerisce molto in fretta, con un indice glicemico piuttosto alto.

In parole povere il sorbetto toglie la voglia di dolce ma spesso non quella di mangiare un buon gelato, cremoso e ricco. Inoltre esistono gelati alle creme ipocalorici da 180-200 kcal per 100 g che non apportano molte più calorie di un sorbetto e sono decisamente più appetibili e sazianti. Quando si mangia un gelato spesso la scelta migliore è quella di abbinare gusti alle creme a sorbetti (gusti alla frutta), limitando le calorie totali senza perdere l'opportunità di magiare gusti alle creme.

 

 

Il sorbetto viene spesso servito a metà di un pasto di pesce, come digestivo: niente di più sbagliato! Mangiare un sorbetto a metà pasto aggiunge calorie e non fa di certo digerire, al limite pulisce la bocca dando solo la sensazione di digerire meglio (e spesso nemmeno quella visto che la digestione viene appesantita dalle calorie ulteriori del sorbetto).

I sorbetti serviti nei ristoranti, inoltre, sono spesso addizionati con grassi idrogenati, il che li rende ancor più calorici e decisamente dannosi.

Dunque, bisogna fare molta attenzione quando si compra un sorbetto in gelateria, al supermercato o quando lo si ordina al ristorante chiedendo che sia un sorbetto vero e non un gelato vero e proprio (contenente fonti di grasso) travestito da sorbetto.

Per esempio, alcuni gelati alla frutta sono tipicamente prodotti con base crema, come il cocco e la banana. Dunque, informarsi prima di acquistare!

Preparazione del sorbetto

Il sorbetto si prepara con una purea di frutta addizionata con acqua e zucchero, che viene successivamente gelata con una gelatiera. Si può preparare anche senza gelatiera mettendo il composto nel congelatore e mescolandolo periodicamente mentre la miscela si congela, anche se il risultato non è equivalente poiché la consistenza cremosa si ottiene solo con un continuo mescolamento della miscela possibile solo con una gelatiera.

Il sorbetto ha una consistenza meno cremosa rispetto al gelato, mancando la componente grassa, ed è in genere più "ghiacciato", anche se con opportuni additivi molte gelaterie riescono a produrre sorbetti molto lisci e cremosi.

Il sorbetto al cioccolato

Un prodotto che non tutti conoscono è il sorbetto al cioccolato, anche chiamato gelato al cioccolato all'acqua, un gelato prodotto con cioccolato in tavoletta e/o cioccolato in polvere, acqua, zucchero e addensanti. Questo sorbetto è atipico perché contiene i grassi del cioccolato (ma non quelli della panna o delle uova), dunque è un sorbetto vero e proprio, ma con caratteristiche nutritive più simili a quelle di un gelato. Un sorbetto al cioccolato ha circa 180 kcal per 100 g e rappresenta una ottima alternativa al gelato al cioccolato classico, che è preparato con la base panna e ha più di 220 kcal per 100 g.

 

- Consiglia questo articolo su Google

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Alimentazione


Dolcificanti

I dolcificanti sono additivi o alimenti usati come sostituti dello zucchero e possono essere sintetici come l'aspartame o naturali come la stevia.


Sciroppo di fruttosio

Lo sciroppo di fruttosio, anche chiamato sciroppo di mais ad alto contenuto di fruttosio (HFCS), è accusato di causare obesità e altri problemi di salute.


Sciroppo di glucosio

Lo sciroppo di glucosio è uno degli ingredienti più utilizzati dall'industria alimentare, come sostituto dello zucchero.


Selenio

Il selenio è un elemento importante per contrastare il danno ossidativo prodotto dagli idroperossidi: scopriamo quando c'è rischio di carenza o eccesso, vantaggi o svantaggi.

 


Sardina o sarda

Sardina o sarda: il pesce azzurro ricco di omega 3. Come sceglierla, la stagione migliore, la preparazione e le ricette.


Chutney - salsa indiana

Il chutney o chatni è una salsa piccante a base di frutta e spezie tipica della cucina indiana.


Wafer paper o Rice paper

Wafer paper (o rice paper): l'ultima frontiera del cake design fatta con fogli di ostia.


Pasta di semola di grano duro

Pasta - Produzione e caratteristiche della pasta di semola di grano duro