Camomilla

La camomilla (Matricaria chamomilla) è una pianta erbacea della famiglia delle Asteracee.

Il suo nome ha una duplice origine: "matricaria" deriva dal latino "matrix", matrice, intesa come utero della donna da cui tutto ha origine, in riferimento ai poteri calmanti durante il periodo mestruale; "chamomilla" deriva dal greco e significa "mela del terreno", in riferimento al suo odore molto simile a quello della mela.

La camomilla è una pianta originaria dell'Europa Occidentale, molto diffusa anche in Italia. E' una pianta che sia adatta bene a qualsiasi tipo di terreno e diventa spesso infestante per le coltivazioni agrarie. Ha un fusto lungo dai 10 ai 30 cm, foglie pennatosette verdi e fiori molto simili alle margherite, ma con una corona gialla più grande e sporgente e petali bianchi più distaccati.

La varietà più pregiata di camomilla è la camomilla romana, più aromatica della matricaria e prevalentemente usata per produrre tabacco da pipa, per aromatizzare vermouth e liquori alle erbe, grazie alle sue proprietà digestive.

Camomilla

Proprietà della camomilla

Della camomilla si raccolgono i fiori che si usano sia freschi che essiccati, messi in infusione per creare tisane, liquori, creme o shampoo.

Le proprietà riconosciute alla camomilla sono innumerevoli, prima tra tutte quella di essere un buon calmante, sia nei disturbi del sonno dove agisce come leggero sonnifero, sia nei disturbi d'ansia dove si comporta come un leggero sedativo. È un ottimo digestivo e viene anche usata per placare la dismenorrea, gli spasmi muscolari, i reumatismi, le coliche infantili, tanto da essersi meritata anche l'appellativo di 'erba dei bambini'. Lenisce le congiuntiviti ed è utile in caso di eczemi o psoriasi.

 

 

 

Inoltre, la camomilla è usata anche per nutrire i capelli ed il cuoio capelluto. 

 

 

 

- Consiglia questo articolo su Google

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Alimentazione


Crostacei

I crostacei: dall'astice ai percebes, tutto quello che c'è da sapere sui crostacei.


Molluschi cefalopodi

I molluschi cefalopodi, i Supermolluschi, di cui fanno parte 5 specie molto importanti per l'alimentazione umana.


Maionese

La maionese: storia, preparazione, ricetta casalinga.


Acido fitico e fitati in crusca, legumi e cereali: sono pericolosi?

L'acido fitico e i fitati sono sostanze contenute nella crusca, nei semi oleosi, nei legumi e nei cereali, che possono comportare carenze di ferro e zinco. C'è da preoccuparsi?

 


Molluschi bivalvi

I molluschi bivalvi: caratteristiche, varietà e curiosità di questo affascinante mondo animale.


Istamina negli alimenti: cos'è e quali sono i danni dell'intossicazione da ammine biogene

L'istamina è una delle ammine biogene che possono contaminare gli alimenti e dare origine a malattie a comparsa improvvisa: ecco come evitare di ingerirla.


Patate

Le patate: arrivate nel Cinquecento in Europa sono uno degli ingredienti di base della cucina italiana e di tutto il mondo.


Insalata

L'insalata: un mix di alimenti, non solo ortaggi, che vengono conditi con olio, sale e aceto e consumato freddo.

Accedi ai servizi gratuiti

Se sei già registrato, clicca qui per accedere ai servizi gratuiti:

  • Database Alimenti
  • Calcola Ricetta
  • Slot Machine

Altrimenti, clicca qui per registrarti gratuitamente.