Cumino dei prati

Il Carum Carvi, detto anche cumino dei prati, Kummel in tedesco o Caraway (in inglese), è una pianta biennale rustica, totalmente glabra, appartenente alla stessa famiglia del prezzemolo.

Nel primo anno di vita il cumino dei prati si sviluppa per una ventina di centimetri, mentre nel secondo anno supera il mezzo metro.

I frutti del cumino dei prati, che possono sembrare a prima vista dei semi (infatti sono chiamati impropriamente "Caraway seeds"), sono molto aromatici e vengono utilizzati in cucina.

Spesso i frutti del cumino dei prati vengono confusi con il cumino, anche se presentano caratteristiche aromatiche abbastanza diverse. Il cumino dei prati ha note aromatiche più fresche e amare, meno stucchevoli del cumino, probabilmente per la presenza di limonene, un olio essenziale che gli conferisce un bouquet più fresco e agrumato rispetto al cumino che ha un aroma tipicamente "caldo".

Guida all'acquisto e uso in cucina

Il cumino dei prati è una spezia tipicamente utilizzata nel Centro e Nord Europa, in particolare in Germania e in Olanda. Le tipiche preparazioni che prevedono l'uso di questa spezia sono i pani e le focacce aromatizzate, il Kummel, liquore tedesco preparato facendo macerare i frutti del carum carvi nell'alcol, e i formaggi aromatizzati.

Cumino dei prati - Kummel

Il frutti del cumino dei prati possono essere utilizzati interi oppure macinati e ridotti in polvere. Si possono aggiungere alla farina per preparare il pane, oppure nelle patate al forno insieme al rosmarino e all'aglio, o nelle preparazioni a base di cavoli, ancora meglio se in abbinamento ai formaggi (per esempio negli sformati con cavoli e formaggio).

I frutti del cumino dei prati si trovano molto spesso interi e raramente ridotti in polvere, a volte vengono confusi con il cumino dagli stessi commercianti quindi bisogna fare attenzione a ciò che si acquista. Macinarli con un mortaio non è semplice, quindi a meno di non possedere un macinaspezie elettrico vanno utilizzati interi o spezzati grossolanamente, in ogni caso non danno fastidio: nelle patate al forno non danno più fastidio degli aghetti di rosmarino non perfettamente tritati.

 

 

In ogni caso in Italia non è semplicissimo trovare i frutti del cumino dei prati, di certo si trova nelle speziere importate dalla Germania, provviste di vasetti già riempiti con spezie di ogni genere, tra cui anche il cumino dei prati.

Guida all'acquisto e uso in cucina

Il cumino dei prati è una spezia tipicamente utilizzata nel Centro e Nord Europa, in particolare in Germania e in Olanda. Le tipiche preparazioni che prevedono l'uso di questa spezia sono i pani e le focacce aromatizzate, il Kummel, liquore tedesco preparato facendo macerare i frutti del carum carvi nell'alcol, e i formaggi aromatizzati.

Il frutti del cumino dei prati possono essere utilizzati interi oppure macinati e ridotti in polvere. Si possono aggiungere alla farina per preparare il pane, oppure nelle patate al forno insieme al rosmarino e all'aglio, o nelle preparazioni a base di cavoli, ancora meglio se in abbinamento ai formaggi (per esempio negli sformati con cavoli e formaggio).

I frutti del cumino dei prati si trovano molto spesso interi e raramente ridotti in polvere, a volte vengono confusi con il cumino dagli stessi commercianti quindi bisogna fare attenzione a ciò che si acquista. Macinarli con un mortaio non è semplice, quindi a meno di non possedere un macinaspezie elettrico vanno utilizzati interi o spezzati grossolanamente, in ogni caso non danno fastidio: nelle patate al forno non danno più fastidio degli aghetti di rosmarino non perfettamente tritati.

In ogni caso in Italia non è semplice trovare i frutti del cumino dei prati, di certo si trova nelle speziere importate dalla Germania, provviste di vasetti già riempiti con spezie di ogni genere, tra cui anche il cumino dei prati.

 

- Consiglia questo articolo su Google

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Alimentazione


Burro a ridotto contenuto di colesterolo: un prodotto inutile!

Il burro a ridotto contenuto di colesterolo ne contiene l'80% in meno, tuttavia non essendo il burro una fonte importante di colesterolo, non ha molto senso utilizzarlo.


Burro light o a ridotto contenuto calorico: lasciamo perdere!

Il burro light (o leggeto, o a ridotto contenuto calorico) contiene la metà dei grassi e delle calorie rispetto al burro, ma ciò nonostante rimane un prodotto che non comporta vantaggi particolari.


Cioccolato rosa o ruby

Il cioccolato rosa o ruby (rubino): la novità del 2017, assolutamente naturale, senza coloranti, prodotto dalla casa cioccolatiera Callebaut.


Margarina

La margarina è un grasso alimentare solido, prodotto industrialmente, utilizzato come surrogato del burro, da evitare nella stragrande maggioranza dei casi.

 


Le differenze tra l'astice e l'aragosta

Le differenze tra l'astice e l'aragosta: può sembrare banale ma sono le chele dell'astice a fare la differenza!


Aragosta - Cucinare l'aragosta

L'Aragosta, il più nobile dei crostacei è anche il più costoso.


Astice

L'Astice, il secondo crostaceo più pregiato dopo l'aragosta, si trova in tutto il Mediterraneo, nell'Oceano Atlantico e nel Mar Adriatico.


Indice di sazietà degli alimenti

Il potere saziante dei cibi è una variabile fondamentale per controllare lo stimolo della fame.

Accedi ai servizi gratuiti

Se sei già registrato, clicca qui per accedere ai servizi gratuiti:

  • Database Alimenti
  • Calcola Ricetta
  • Slot Machine

Altrimenti, clicca qui per registrarti gratuitamente.