Spezie

Le spezie, insieme alle erbe aromatiche, fanno rientrano entrambe nella categoria delle piante aromatiche, ovvero piante ricche di oli essenziali che sprigionano odori molto intensi.

Con il termine spezie si intende l'utilizzo di parti essiccate delle piante, come per esempio i semi o la corteccia, mentre nelle erbe aromatiche si utilizza la parte verde, come le foglie o i fiori.

Le spezie possono dunque essere conservate e trasportate molto più facilmente grazie al fatto che contengono poca acqua e dunque perdono le loro caratteristiche molto più lentamente, soprattutto se non sono ridotte in polvere, ma se vengono conservate sottoforma di semi o di parti della pianta ancora integre.

Spezie

Articoli sulle spezie

Anice verde, anice stellato, anice pepato

L'anice è una spezia molto antica, conosciuta da Egiziani, Greci e Romani. L'anice viene utilizzata sopratuttutto in pasticceria per insaporire biscotti, per produrre liquori, e in cucina per insaporire preparazioni a base di pesce o carne. Esistono 3 piante diverse, che rispondono al nome comune di anice: l'anice verde, l'anice stellato e l'anice ...

 

Bacche di ginepro

Il ginepro è una pianta molto longeva, comune in tutto il Mediterraneo. Le sua bacche sono conosciute ed utilizzate fin dall'antichità: venivano usate contro la peste e il morso dei serpenti. Le bacche di ginepro, di colore viola, sono prodotte solo dalle piante femmine, e si raccolgono dopo 3 anni di maturazione. Vengono utilizzate per ...

 

Cannella

La cannella è la corteccia essicata di un albero originario di Celyon. La maggior parte delle produzione mondiale di cannella è in Sri Lanka, dove viene raccolta nel modo tradizionale da sempre: i rami giovani vengono raccolti manualmente al mattino e li mettono in una tipica capanna chiamata wadi. I rametti e la corteccia esterna vengono ...

 

Cardamomo o cardamono

Il cardamomo (anche chiamato cardamono) è il seme di una pianta tropicale che cresce nelle foreste. Era conosciuto fin dai tempi dei Greci e dei Romani, che lo utilizzavano per produrre profumi. Il cardamomo si presenta come una capsula che contiene tanti piccoli semi. In commercio il cardamomo si trova sottoforma di capsule essicate da rompere ...

 

Chiodi di garofano

I chiodi di garofano sono i boccioli non ancora sbocciati della pianta arborea originaria delle Filippine e delle Molucche Eugenia caryophyllata. I chiodi di garofano vengono colti ed essicati al sole due volte l'anno. In cucina, i chiodi di garofano vengono utilizzati soprattutto nei dolci e nella frutta cotta, per aromatizzare il vin brulè, ...

 

Coriandolo

Il coriandolo è una pianta erbacea annuale della stessa famiglia del prezzemolo (è anche chiamato prezzemolo cinese), del cumino e dell'anice. È originario dell'Oriente, ed è conosciuto fin dall'antichità: lo utilizzavano gli Egizi, i Greci e i Romani. Il coriandolo si coltiva bene in tutta l'Europa meridionale e ...

 

Cumino

Il cumino è una pianta annuale della famiglia delle Ombrellifere, originaria del bacino del Mediterraneo orientale e dell'Africa del nord. Del cumino si usano i semi, messi a maturare e poi a seccare. Il cumino si trova sottoforma di semi oppure in polvere, se possibile è bene utilizzare i semi e macinarli al momento poiché tende ...

 

Cumino dei prati

Il Carum Carvi, detto anche cumino dei prati, cumino tedesco, Kummel (in tedesco) o Caraway (in inglese) è una pianta biennale rustica, totalmente glabra, appartenente alla stessa famiglia del prezzemolo. Nel primo anno di vita il cumino dei prati si sviluppa per una ventina di centimetri, mentre nel secondo anno supera il mezzo metro. I frutti ...

 

Curcuma

La curcuma è una pianta dell'Asia tropicale di cui vengono usate le radici. Le radici di curcuma vengono essicate, ridotte in polvere e usate come condimento, soprattutto in associazione al coriandolo e al cumino, come nella preparazione del curry. La curcuma ha un aroma molto delicato la rende adatta ad essere utilizzata come sostanza di taglio ...

 

Curry

Il curry non è una vera e propria spezia, ma una miscela di spezie di origine indiana pestate nel mortaio. A seconda della formulazione si avrà un curry "mild", mediamente piccante, o "sweet", molto piccante, contrariamente a quanto si potrebbe pensare. La formulazione classica del curry comprende pepe nero, cumino, coriandolo, cannella, ...

 

Fava tonka

La fava tonka è il seme del frutto di una pianta sudamericana, la Dipteryx odorata, chiamata comunemente cumaru o kumaru, appartenente all'ordine delle Fabaceae ed originaria del Venezuela. La parola tonka deriva dalla lingua locale caraibica...

 

Fieno greco

Il fieno greco è una pianta molto delicata appartenente alla famiglia delle Leguminosae. In occidente il fieno greco è stato utilizzato per secoli come medicinale e come foraggio per il bestiame. In India è da sempre utilizzato come spezia, soprattutto per preparare miscele di spezie. Dalla pianta del fieno greco si ricavano i ...

 

Finocchio selvatico

Il finocchio selvatico è una pianta che cresce nella zona subalpina italiana e in tutta l'Europa meridionale. Il finocchio selvatico comprende diverse varietà di piante che danno frutti dal sapore e dall'aroma molto diverso, più o meno dolce, pepato o amaro. Esiste anche una qualità coltivata di finocchio selvatico, di cui ...

 

Macis

Il macis è una spezia poco conosciuta in Italia e molto difficile da trovare. Il macis è costutuito dall'escrescenza essicata e macinata del seme della noce moscata. Viene utilizzata nel vin brulè, nel punch, nella preparazione di pesci e crostacei, nei ripieni e nelle salse. Il macis contiene un olio essenziale che viene utilizzato ...

 

Noce moscata

La noce moscata è ricavata da un albero della famiglia delle Myristicaceae originario delle Molucche (Indonesia), le isole delle spezie scoperte nel Cinquecento.  Ha un sapore di tendenza dolce e calda, e un profumo aromatico che ricorda la frutta secca. La noce moscata è un seme prodotto solo dalle piante femmine, che ne producono ...

 

Paprica dolce e piccante

La paprica non è altro che peperoncino seccato e ridotto in polvere. I peperoncini (frutti della pianta Capsicum annum) non sono tutti piccanti, ci sono quelli dolci (per nulla piccanti), quelli mediamente piccanti e quelli estremamente piccanti (come i messicani Habanero, i campioni mondiali della piccantezza). A seconda dei frutti utilizzati, ...

 

Pepe

Il pepe è una pianta tropicale rampicante della famiglia delle Piperaceae. I suoi frutti sono verdi se acerbi e rossi se maturi. Il pepe è il re delle spezie: per secoli è stata una merce di scambio di altissimo valore, diede una spinta determinante alle scoperte geografiche verso l'oriente. Per secoli fu Venezia a possedere il ...

 

Pimento

Il pimento è una bacca di colore nero, frutto della pianta Pimentum officinalis, che viene solitamente seccata e ridotta in polvere insieme a cannella, chiodi di garofano e coriandolo in una miscela che gli anglosassoni chiamano "all spice". Il pimento viene anche utilizzato nel curry e nel garam masala. Viene usato in polvere nei ...

 

Sesamo

Il sesamum indicum, in italiano conosciuto come sesamo, è una pianta erbacea della famiglia delle Pedialacee, originaria dell'India, dell'Asia subtropicale (soprattutto Cina e Birmania) e dell'Africa, ma è coltivata anche in alcune zone della Sicilia e della Grecia. Il sesamo raggiunge circa il metro d'altezza, ha foglie molto lunghe ...

 

Vaniglia

La vaniglia (Vanilla planifolia) è una specie di orchidea, l'unica ad essere coltivata a fini non ornamentali, originaria del Messico il cui genere (Vanilla) comprende più di un centinaio di specie. È coltivata in tutte le regioni tropicali, ma quella più pregiata, chiamata vaniglia Bourbon, proviene dal Madagascar e dall'isola ...

 

Zafferano

Lo zafferano è che il pistillo del fiore di Crocus sativus che fa parte della famiglia delle Iridacee. Questo fiore, solitario, ha colore viola e foglie lanceolate, e fiorisce nel periodo autunnale. I paesi di origine di questo prodotto, sono localizzati alle pendici della catena montuosa dell’Himalaya, tra il Kashmir e l’India, ...

 

 

- Consiglia questo articolo su Google

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Alimentazione


Sciroppo di fruttosio

Lo sciroppo di fruttosio, anche chiamato sciroppo di mais ad alto contenuto di fruttosio (HFCS), è accusato di causare obesità e altri problemi di salute.


Sciroppo di glucosio

Lo sciroppo di glucosio è uno degli ingredienti più utilizzati dall'industria alimentare, come sostituto dello zucchero.


Selenio

Il selenio è un elemento importante per contrastare il danno ossidativo prodotto dagli idroperossidi: scopriamo quando c'è rischio di carenza o eccesso, vantaggi o svantaggi.


Sardina o sarda

Sardina o sarda: il pesce azzurro ricco di omega 3. Come sceglierla, la stagione migliore, la preparazione e le ricette.

 


Chutney - salsa indiana

Il chutney o chatni è una salsa piccante a base di frutta e spezie tipica della cucina indiana.


Wafer paper o Rice paper

Wafer paper (o rice paper): l'ultima frontiera del cake design fatta con fogli di ostia.


Pasta di semola di grano duro

Pasta - Produzione e caratteristiche della pasta di semola di grano duro


La pasta fa ingrassare?

La pasta fa ingrassare? Dipende dal sugo... Ma non dalle calorie o dai grassi, quanto dalla densità calorica.

Accedi ai servizi gratuiti

Se sei già registrato, clicca qui per accedere ai servizi gratuiti:

  • Database Alimenti
  • Calcola Ricetta
  • Slot Machine

Altrimenti, clicca qui per registrarti gratuitamente.