Luccio

Il luccio (esox lucius) è un pesce di acqua dolce appartenente alla famiglia delle Esocidae. È un pesce di grandi dimensioni, può raggiungere 1,30 m di lunghezza e superare i 20 kg di peso, gli esemplari più grandi di solito sono le femmine.

Le sue particolarità sono una bocca a forma di becco, in Italia per questo motivo viene spesso chiamato "luccio papera" e una fila di oltre 500 microdenti molto affilati.

La colorazione del luccio varia a seconda dell'habitat in cui vive e con il quale si mimetizza, generalmente ha il ventre bianco giallastro, e il dorso verde-bruno maculato.

Anche la sua forma varia a seconda della corrente delle acque in cui vive, nelle zone con maggiore corrente assume una fisionomia più allungata, nelle acque ferme, invece, presenta un corpo più tozzo.

Il luccio è un pesce prezioso nell'equilibrare la fauna dei laghi perché si ciba di prede morte o malate, ed inibisce anche l'eccessiva prolificità di altri pesci che potrebbe modificare l'equilibrio di questi ambienti.

Zone di diffusione del luccio

Il luccio è diffuso in diverse zone del mondo, è presente in grande quantità nel Nord America, nel mar Caspio, nel mar Nero, in Irlanda, in Inghilterra ed in Italia lo si può trovare facilmente nei laghi settentrionali e centrali.

In Nord America vive una specie di luccio più grande e feroce, denominata muskellunge e dichiarata specie protetta in Ohio e Tennessee, ma nonostante il divieto, è fatto oggetto di pesca sportiva e commerciale in tutto il continente, proprio perché il luccio, tra tutti i pesci di lago, è sicuramente la preda più ambita.

 

 

Tecniche di pesca al luccio

Luccio

Il luccio è considerato il re dei predatori d'acqua dolce, lo "squalo di lago". La sua pesca è largamente diffusa in tutto il mondo più a livello sportivo che commerciale, tanto che esiste un portale italiano interamente dedicato alla pesca al luccio.

La tecnica di pesca più usata è lo spinning, un metodo che impiega esche artificiali rotanti (da cui deriva il nome, spin=ruotare) e cavi di acciaio molto resistenti, adatto ai predatori che, come il luccio, hanno denti molto acuminati.

Generalmente il luccio viene catturato quando si apposta per cacciare, nascosto dietro tronchi sommersi, canneti, erbai o ninfee.

Uso del luccio in cucina

Il luccio è apprezzato per le sue carni dal sapore deciso. Bisogna però aggiungere che sono carni molto spinose.

È particolarmente apprezzato in Germania e nell'Est Europeo, dove esistono numerose ricette a base di luccio. In Italia il luccio fa parte delle tradizioni culinarie di svariate zone lagunari, in particolare della Lombardia, nel cremonese e nel mantovano, e del Veneto, nel veronese.

Viene di solito cucinato in umido, ma anche fritto o al forno e accompagnato da capperi, peperoni e polenta.

Sul mercato italiano attuale è più facile incontrare lucci provenienti dal Nord Europa, dove le acque sono più pulite.

Curiosità sul luccio

Nel corso dei secoli, in Europa, il luccio si è affermato anche come simbolo araldico di famiglie nobili o città o corporazioni, per le quali indicava il privilegio di pesca. Il luccio tutt'oggi appare nello stemma della città di Luzzara, in Emilia Romagna, e di Haukipudas, in Finlandia.

 

- Consiglia questo articolo su Google

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Alimentazione


Emulsionanti

Gli emulsionanti sono additivi utilizzati principalmente per stabilizzare nel tempo alimenti che contengono grassi, e prodotti da forno come colombe e panettoni.


Additivi miglioratori della farina

Gli additivi o miglioratori della farina sono sostanze in grado di accelerare la maturazione della farina al fine di renderla maggiormente adatta alla panificazione.


Polifosfati

I polifosfati sono additivi utilizzati in svariati alimenti, spesso a sproposito, e hanno una certa criticità dal punto di vista degli effetti sulla salute.


Addensanti (additivi alimentari)

Gli addensanti sono additivi alimentari utilizzati per assicurare agli alimenti determinate caratteristiche fisiche, come aspetto, consistenza, stabilità nel tempo.

 


Idrocarburi Policiclici Aromatici (IPA)

Gli Idrocarburi Policiclici Aromatici (IPA) sono sostanze cancerogene che si sviluppano a causa delle alte temperature e quindi anche nella preparazione di svariati alimenti.


Valeriana o songino

Valeriana: un tipo di lattuga da non confondersi con la valeriana officinalis. Scopriamo le sue proprietà e come utilizzarla in cucina.


Diossine e PCB: cosa sono e come difendersi dai rischi alimentari

Le Diossone e i PCB sono tra i contaminanti ambientali e alimentari più pericolosi: ecco come arrivano nel cibo e come evitarli.


Vini Supertuscan

Supertuscans: i grandi vini rossi toscani che hanno deciso di fare a meno delle denominazioni Doc e Docg.

Accedi ai servizi gratuiti

Se sei già registrato, clicca qui per accedere ai servizi gratuiti:

  • Database Alimenti
  • Calcola Ricetta
  • Slot Machine

Altrimenti, clicca qui per registrarti gratuitamente.