Pesce persico

Il pesce persico o persico reale è un pesce d'acqua dolce originario dell'Europa centro-settentrionale e diffuso anche in Asia del Nord, in Siberia, in Australia e in Sudafrica.
In Italia lo si incontra soprattutto nelle zone del centro-sud, nei laghi di Bolsena, di Vico e di Bracciano, ma la sua presenza è ormai consolidata anche nei grandi laghi lombardi, di Como, Iseo, Garda e Maggiore.

Il persico è un pesce dalle abitudini sedentarie, per questo predilige i laghi ma non di rado si può incontrare anche negli estuari dei fiumi.

Il persico è un pesce piccolo e tozzo, di solito non supera i 4Kg di peso e i 30cm di lunghezza. Ha striature marroni verticali, pinne aranciate e cambia colore per mimetizzarsi ma rimane comunque facilmente riconoscibile.

Pesca del pesce persico

Pesce persico

La pesca al pesce persico è praticata in primo luogo come pesca sportiva ed è relativamente facile perché il persico si muove nelle acque vicine alla superficie. Si trova tutto l'anno ma la stagione migliore è sicuramente l'estate, tra giugno e luglio, quando le acque sono più calde e i persici si spostano fino ai 2 metri di profondità, già verso settembre e durante tutto l'autunno, invece, si immergono nelle acque più profonde. Altrimenti viene pescato anche usando le reti da posta professionali.

Valori nutrizionali del pesce persico

Le carni del pesce persico sono molto pregiate, magre e facilmente digeribili. Contengono, inoltre, molti sali minerali e sono dewcisamente ipocaloriche, con sole 75 kcal/hg.

Il pesce persico viene di solito commercializzato in filetti ed ha un colore quasi bianco tendente al rosa, al momento dell'acquisto occorre fare attenzione a controllare che la sua carne sia soda, compatta e brillante.

Non va confuso, inoltre, con il persico sole o il persico gigante africano, provenienti dalla Tanzania o da altre regioni africane, le cui carni, più scure, non sono altrettanto appetibili.

Il pesce persico nostrano è il persico reale.

 

 

Il pesce persico in cucina

Il piatto più tradizionale che vede l'impiego del pesce persico è il risotto di tradizione lombardo-piemontese servito affiancato dai filetti di pesce persico fritti.
Ma può essere cucinato anche intero alla brace, o al forno con i pomodorini.

 

- Consiglia questo articolo su Google

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Alimentazione


Additivi miglioratori della farina

Gli additivi o miglioratori della farina sono sostanze in grado di accelerare la maturazione della farina al fine di renderla maggiormente adatta alla panificazione.


Polifosfati

I polifosfati sono additivi utilizzati in svariati alimenti, spesso a sproposito, e hanno una certa criticità dal punto di vista degli effetti sulla salute.


Addensanti (additivi alimentari)

Gli addensanti sono additivi alimentari utilizzati per assicurare agli alimenti determinate caratteristiche fisiche, come aspetto, consistenza, stabilità nel tempo.


Idrocarburi Policiclici Aromatici (IPA)

Gli Idrocarburi Policiclici Aromatici (IPA) sono sostanze cancerogene che si sviluppano a causa delle alte temperature e quindi anche nella preparazione di svariati alimenti.

 


Valeriana o songino

Valeriana: un tipo di lattuga da non confondersi con la valeriana officinalis. Scopriamo le sue proprietà e come utilizzarla in cucina.


Diossine e PCB: cosa sono e come difendersi dai rischi alimentari

Le Diossone e i PCB sono tra i contaminanti ambientali e alimentari più pericolosi: ecco come arrivano nel cibo e come evitarli.


Vini Supertuscan

Supertuscans: i grandi vini rossi toscani che hanno deciso di fare a meno delle denominazioni Doc e Docg.


Vino rosé Pamplemousse

Vin de Pamplemousse, la bevanda a base di vino e succo di pompelmo che viene dalla Francia.

Accedi ai servizi gratuiti

Se sei già registrato, clicca qui per accedere ai servizi gratuiti:

  • Database Alimenti
  • Calcola Ricetta
  • Slot Machine

Altrimenti, clicca qui per registrarti gratuitamente.