Ricciola

La Seriola dumerili, conosciuta comunemente come ricciola, è un pesce d'acqua salata appartenente alla famiglia delle Carangidae. È il più grande pesce di questa famiglia visto che può raggiungere una lunghezza massima di due metri e mezzo e un peso di 50-60 chili, anche se nei nostri mari è più comune dai 50 agli 80 cm.

La ricciola ha un corpo lungo e affusolato e presenta una colorazione grigia-azzurra sul dorso che si fa via via più chiara sui fianchi, mentre è bianca sul ventre, possiede, inoltre, una linea longitudinale gialla che attraversa tutto il corpo. Le due pinne dorsali sono scure, la prima più corta e la seconda più lunga e la pinna caudale è grande e biforcuta.

Due tratti distintivi della ricciola sono una macchia scura subito dietro l'occhio e una linea obliqua che lo attraversa. Gli esemplari giovani della ricciola hanno molte sfumature gialle tanto da essere chiamati ?€?limoncelle' e da essere spesso confusi con la leccia, hanno un carattere più socievole degli adulti e si spostano in branchi vicino alla costa.

Le ricciole adulte, invece, nuotano in mare aperto a profondità maggiori ed hanno un carattere più solitario e diffidente.

Zone di diffusione della ricciola

Ricciola

La ricciola si trova nel Mar Mediterraneo, nell'Oceano Pacifico in prossimità dell'India e nell'Oceano Atlantico orientale fino al Marocco. Preferisce le acque temperate, e compie delle piccole migrazioni alla ricerca di acque calde, durante i mesi freddi, infatti, si porta a profondità maggiori, dove l'acqua non subisce l'influenza del clima esterno. Vive a profondità che vanno dai 10 ai 300 metri. Nei nostri mari è stata segnalata la presenza della ricciola fino alle isole Tremiti nell'Adriatico, nel basso Tirreno ed in Sicilia.

La pesca e l'allevamento della ricciola

 

 

La ricciola è catturata prevalentemente nell'ambito della pesca sportiva e subacquea. È infatti una delle prede più ambite per l'emozionante resistenza che oppone alla cattura, superiore persino a quella del tonno.

Il metodo di pesca da superficie più diffuso è quello a traina con mulinello, mentre per la pesca subacquea è l'aspetto a profondità medie ed elevate (10-20 m), con fucili potenti, ad aria compressa o ad elastico (tipo arbalete). Commercialmente la ricciola viene pescata con le reti a circuizione e da posta. Fin dagli anni Ottanta la ricciola è anche allevata, soprattutto in Sardegna nella zona di Alghero, anche se la notevole quantità di pesce necessaria alla sua alimentazione, è una specie molto vorace, non rendono economica questa attività.

La ricciola in cucina

La ricciola possiede carni molto buone e ricercate, può essere venduta intera o a tranci, di solito è commercializzata fresca. Sono numerose le varianti in cui può essere cucinata: al forno, al cartoccio con patate, cruda in tartare, in guazzetto. Un proverbio sostiene che la sua parte migliore sia la testa, così come la coda lo è per il luccio: "cuda d'alùzzi e testa d'ariccióla". Le teste della ricciola, infatti, vengono di solito cucinate al forno e poi scavate per ottenere la maggior quantità possibile di carne. Le guance sono la parte migliore, spesso consumate in insalata.

 

- Consiglia questo articolo su Google

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Alimentazione


Additivi miglioratori della farina

Gli additivi o miglioratori della farina sono sostanze in grado di accelerare la maturazione della farina al fine di renderla maggiormente adatta alla panificazione.


Polifosfati

I polifosfati sono additivi utilizzati in svariati alimenti, spesso a sproposito, e hanno una certa criticità dal punto di vista degli effetti sulla salute.


Addensanti (additivi alimentari)

Gli addensanti sono additivi alimentari utilizzati per assicurare agli alimenti determinate caratteristiche fisiche, come aspetto, consistenza, stabilità nel tempo.


Idrocarburi Policiclici Aromatici (IPA)

Gli Idrocarburi Policiclici Aromatici (IPA) sono sostanze cancerogene che si sviluppano a causa delle alte temperature e quindi anche nella preparazione di svariati alimenti.

 


Valeriana o songino

Valeriana: un tipo di lattuga da non confondersi con la valeriana officinalis. Scopriamo le sue proprietà e come utilizzarla in cucina.


Diossine e PCB: cosa sono e come difendersi dai rischi alimentari

Le Diossone e i PCB sono tra i contaminanti ambientali e alimentari più pericolosi: ecco come arrivano nel cibo e come evitarli.


Vini Supertuscan

Supertuscans: i grandi vini rossi toscani che hanno deciso di fare a meno delle denominazioni Doc e Docg.


Vino rosé Pamplemousse

Vin de Pamplemousse, la bevanda a base di vino e succo di pompelmo che viene dalla Francia.

Accedi ai servizi gratuiti

Se sei già registrato, clicca qui per accedere ai servizi gratuiti:

  • Database Alimenti
  • Calcola Ricetta
  • Slot Machine

Altrimenti, clicca qui per registrarti gratuitamente.