Cicoria - Radicchio di treviso - Indivia belga

La cicoria o meglio le cicorie sono una piante erbacee originarie dell'Europa, dell'Asia e del Sud America, dalle varietà botaniche molto diverse tra loro. Contengono discrete quantità di Vitamina C, le foglie di colore verde scuro sono particolarmente ricche di vitamina A.

Il sapore amaro della cicoria è causato da una sostanza chiamata acido cicorico o dicaffeiltartarico (un composto della caffeina).

Di seguito riportiamo le varietà principali.

Cicoria Witloof o Indivia Belga

Valori nutrizionali indivia belga

Ricette a base di indivia belga

Impropriamente chiamata indivia, poiché si tratta di una varietà di cicoria, risale all'ottocento quando un contadino belga scoprì alcuni cespi di cicoria selvatica che aveva scordato in cantina. Esse avevano prodotto dei caespi di forma allungata con foglie bianco-giallastre. Viene consumata fresca in insalata o cotta nei primi piatti, alla griglia o stufata. È la varietà più povera di vitamine a causa del processo di maturazione in ambienti privi di luce.

Radicchio rosso

Cicoria

Valori nutrizionali radicchio rosso

Ricette a base di radicchio rosso

I più famosi sono quello rosso di Chioggia, di forma tondeggiante, il radicchio di Treviso di forma allungata e variegato di Castelfranco, globoso con striature rosse. Si consumano crudi oppure cotti nei primi piatti, grigliati, o stufati. Il radicchio rosso di Treviso può essere precoce o tardivo. Quest'ultimo è particolarmente pregiato (ha ottenuto la certificazione IGP).

Cicoria asparago o Catalogna

 

 

 

La cicoria asparago ha le foglie simili a quelle del Tarassaco, se ne mangiano anche i fusti interi e ingorssati. Si può mangiare cruda, in insalata o in pinzimonio, oppure cotta come gli spinaci.

Cicoria da radice

La cicoria da radice ha un sapore amaro, aromatico. Si consuma lessa o stufata in padella. Viene anche usata tostata, come surrogato del caffè.

Cicoria selvatica

La cicoria selvatica ha foglie dentellate di colore verde scuro, cresce spontaneamente nei campi durante l'estate.

 

 

 

- Consiglia questo articolo su Google

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Alimentazione


Molluschi cefalopodi

I molluschi cefalopodi, i Supermolluschi, di cui fanno parte 5 specie molto importanti per l'alimentazione umana.


Maionese

La maionese: storia, preparazione, ricetta casalinga.


Acido fitico e fitati in crusca, legumi e cereali: sono pericolosi?

L'acido fitico e i fitati sono sostanze contenute nella crusca, nei semi oleosi, nei legumi e nei cereali, che possono comportare carenze di ferro e zinco. C'è da preoccuparsi?


Molluschi bivalvi

I molluschi bivalvi: caratteristiche, varietà e curiosità di questo affascinante mondo animale.

 


Istamina negli alimenti: cos'è e quali sono i danni dell'intossicazione da ammine biogene

L'istamina è una delle ammine biogene che possono contaminare gli alimenti e dare origine a malattie a comparsa improvvisa: ecco come evitare di ingerirla.


Patate

Le patate: arrivate nel Cinquecento in Europa sono uno degli ingredienti di base della cucina italiana e di tutto il mondo.


Insalata

L'insalata: un mix di alimenti, non solo ortaggi, che vengono conditi con olio, sale e aceto e consumato freddo.


Ginger ale e Ginger beer

Ginger ale e Ginger beer, due soft drinks al gusto di zenzero.

Accedi ai servizi gratuiti

Se sei già registrato, clicca qui per accedere ai servizi gratuiti:

  • Database Alimenti
  • Calcola Ricetta
  • Slot Machine

Altrimenti, clicca qui per registrarti gratuitamente.