La Diet Industry - Le frodi dei prodotti dietetici

Il termine Diet Industry nasce negli USA e comprende tutte le iniziative commerciali che propongono sistemi per perdere peso.

La Federal Trade Commission, istituzione governativa degli Stati Uniti che si occupa specificamente della pubblicità e del mercato degli alimenti, dei farmaci di cui non è obbligatoria la prescrizione, degli apparecchi medicali e dei servizi per la salute, ha recentemente definito la "Diet Industry" come la "Weight Loss Hall of Shame".

La storia della Diet Industry è ultracentenaria, poiché risale al 1864.

Diet Industry

Oggi non esiste un solo mass-media che non sia coinvolto nella promozione dei prodotti della Diet Indutry: televisioni, giornali di ogni tipo, internet, radio, manifesti.

Il giro d'affari è colossale, considerando le spese pubblicitarie che sostengono i produttori.

Nell'estate del 2002 la Diet Industry ha vissuto il culmine della sua ascesa (ricordate le massicce campagne pubblicitarie di prodotti dimagranti?), mentre nel 2003 il fenomeno si è molto ridimensionato (a dimostrazione del fatto che chi ha creduto in questi prodotti è già stato spennato e ha capito che non funzionano, a tal proposito si veda il nostro sondaggio).

Attendiamo che la Diet Industry torni all'attacco con nuovi prodotti e nuove illusioni, pronti a denunciarle immediatamente.

 

- Consiglia questo articolo su Google

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Alimentazione


Idrocarburi Policiclici Aromatici (IPA)

Gli Idrocarburi Policiclici Aromatici (IPA) sono sostanze cancerogene che si sviluppano a causa delle alte temperature e quindi anche nella preparazione di svariati alimenti.


Valeriana o songino

Valeriana: un tipo di lattuga da non confondersi con la valeriana officinalis. Scopriamo le sue proprietà e come utilizzarla in cucina.


Diossine e PCB: cosa sono e come difendersi dai rischi alimentari

Le Diossone e i PCB sono tra i contaminanti ambientali e alimentari più pericolosi: ecco come arrivano nel cibo e come evitarli.


Vini Supertuscan

Supertuscans: i grandi vini rossi toscani che hanno deciso di fare a meno delle denominazioni Doc e Docg.

 


Vino rosé Pamplemousse

Vin de Pamplemousse, la bevanda a base di vino e succo di pompelmo che viene dalla Francia.


Vino blu (Gik)

Il primo vino blu del mondo (prodotto dalla compagnia Gik), realizzato a tavolino da un'azienda spagnola, ha destato scalpore e curiosità.


Burrolì: no grazie!

Burrolì: il surrogato del burro fatto con olio di riso, burro di cacao e olio extravergine, che pretende (a torto) di essere un ottimo sostituto del burro.


Furano negli alimenti: cos'è, dove si trova e come evitarlo

Il furano è una molecola potenzialmente cancerogena per l'uomo: scopriamo dove si trova e come evitarlo negli alimenti..

Accedi ai servizi gratuiti

Se sei già registrato, clicca qui per accedere ai servizi gratuiti:

  • Database Alimenti
  • Calcola Ricetta
  • Slot Machine

Altrimenti, clicca qui per registrarti gratuitamente.