Il citotest

Il Citotest è uno dei test non convenzionali (non accettati dalla medicina convenzionale) per rilevare le intolleranze alimentari.

Consiste nel porre in contatto alcuni alimenti con il sangue, e vedere (al microscopio) se i granulociti (particolari cellule coinvolte nei maccanismi di reazione infiammatoria) si alterano nella loro struttura mentre reagiscono con questi alimenti.

Nel Citotest, In base al livello di rigonfiamento dei granulociti l'allergia viene classificata in base a 4 livelli: lieve rigonfiamento, discreto rigonfiamento, notevole rigonfiamento e rottura.

Citotest

Il Citotest, per come è strutturato, non può testare molti alimenti ed è comunque piuttosto costoso poiché ogni alimento va valutato indipendentemente e in modo non automatico dall'operatore, che deve decidere quale sia il grado di rigonfiamento dei granulociti. Spesso dunque la positività ad un alimento determina l'estensione a tutti gli alimenti "simili", per esempio l'intolleranza a un vegetale comporta l'estensione a tutti i vegetali appartenenti allo stesso genere, estensione che ha ben poco di scientifico.

Non a caso, il Citotest ha una ripetibilità bassissima, come hanno dimostrato diversi studi. Per esempio, in questo studio [1] sono stati inviati campioni dello stesso sangue a diversi laboratori che eseguono il Citotest: ogni laboratorio ha dato risultati diversi.

[1] Brostoff J, Gamlin L 1998 — Food allergies, food intolerance. The complete guide to their identification and treatment. Healing Arts Press. Rochester, Vermount]

 

- Consiglia questo articolo su Google

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Salute


Botulino

il botulino: un batterio molto pericoloso che si sviluppa in ambienti poco acidi e anaerobici.


Bacillus cereus

Il Bacillus cereus è uno dei batteri che più comunemente provocano intossicazioni alimentari nelle ore successive ai pasti.


PAP test

Il PAP test è un esame citologico utilizzato nello screening del carcinoma della cervice uterina.


Selenio

Il selenio è un integratore utile solo in caso di carenza accertata, perché i rischi di sovradosaggio non sono da trascurare.

 


Hoodia gordonii

Hoodia gordonii è un integratore antifame derivato da un cactus, la cui efficacia non è dimostrata e che presenta alcuni problemi di tossicità.


Shock anafilattico

Lo shock anafilattico, chiamato anche anafilassi, è una grave reazione allergica, potenzialmente pericolosa per la vita di una persona.


L-Ornitina

L'ornitina è un integratore potenzialmente utile in caso di patologie che determinano un eccesso di ammoniaca, non sembra essere utile per gli sportivi.


Tè verde

Il tè verde contiene caffeina, polifenoli e catechine: può essere utile per prevenire alcune patologie ma la sua efficacia non è stata ancora pienamente dimostrata.