Biopsia

Per biopsia, o esame bioptico, si intende una procedura a scopo diagnostico, che consiste nel rimuovere un pezzo di tessuto o di un campione di cellule dal corpo, in modo che poi possa essere analizzato in laboratorio.

La parola biopsia deriva dal greco e letteralmente significa "visione della vita", suggerendo già che le analisi consistono nell'osservazione, al microscopio, di un campione di cellule viventi. La biopsia è utilizzata per diagnosticare i tumori, alcuni stati infiammatori, alcune malattie infettive e le malattie della pelle.

A differenza dei test di imaging, come i raggi X, che sono utili per individuare masse o aree di anomalia, ma da soli non possono differenziare le cellule tumorali da quello non tumorali, la biopsia può indicare chiaramente la presenza di cellule neoplastiche. Infatti, per la maggior parte dei tumori, l'unico modo per eseguire una diagnosi definitiva è quello di eseguire una biopsia.

L'esame bioptico è praticamente del tutto indolore, infatti è eseguito sotto anestesia ed è una procedura a basso rischio. Potrebbe essere necessario interrompere l'assunzione di alcuni farmaci prima di una biopsia, come l'aspirina o i farmaci anti-infiammatori non steroidei, perché potrebbero alterare i risultati.

Tipi di biopsia

Ci sono differenti tipi di procedure per effettuare una biopsia, in relazione al tumore che si sospetta e alla zona da analizzare:  

  • Biopsia del midollo osseo: in questo caso viene inserito un ago per l'aspirazione del liquido dal midollo osseo, la biopsia può essere eseguita in seguito ad un'anomalia delle analisi del sangue. Il midollo osseo, infatti, produce le cellule dal sangue, e analizzando un campione di midollo si può rilevare cosa sta causando il problema. La biopsia del midollo osseo è comunemente utilizzata per diagnosticare una varietà di problemi del sangue, sia di natura tumorale che non, come la leucemia, l'anemia, alcune infezioni, o un linfoma. Il test è utilizzato anche per verificare se le cellule tumorali, provenienti un'altra parte del corpo, si sono diffuse nelle ossa. Prima di eseguire una biopsia del midollo, viene somministrato un anestetico locale, al fine di ridurre al minimo il dolore durante la procedura.
  • Biopsia endoscopica: durante l'endoscopia, il medico utilizza un tubo sottile e flessibile, (endoscopio) con una luce e una telecamera, con lo scopo di osservare alcune strutture all'interno del corpo. Nel corso di questa procedura vengono inseriti degli utensili particolari, attraverso il tubo, per prelevare un piccolo campione di tessuto che verrà in seguito analizzato. Esistono diversi tipi di biopsia endoscopica che dipendono da dove si trova l'area sospetta. I tubi, utilizzati in una biopsia endoscopica, possono essere inseriti attraverso la bocca, il retto, le vie urinarie o da una piccola incisione eseguita nella pelle. Alcuni esempi di procedure endoscopiche nelle quali può essere effettuata una biopsia includono, la cistoscopia (vescica), la broncoscopia (polmone) e la colonscopia (colon). Questa procedura può richiedere dai 5 ai 20 minuti di tempo.
  • Agobiopsia: in questo caso viene utilizzato un ago per estrarre del campione da analizzare. L'agobiopsia è spesso utilizzata per i tumori in superfice, come quelli della pelle, i noduli al seno e i linfonodi ingrossati. Esistono diversi tipi di agobiopsia, per esempio, può essere utilizzata in maniera combinata con una procedura di imaging, per guidare l'ago all'interno del corpo e per analizzare anche zone più profonde. Un'altra tipologia di biopsia è l'agoaspirato, che consiste in un ago sottile collegato ad una siringa, che aspira direttamente alcune cellule o liquidi.
  • Biopsia cutanea: questo tipo di biopsia rimuove le cellule superficiali del corpo, è utilizzata infatti per diagnosticare le malattie della pelle, come il melanoma e altri tumori. Esistono differenti tipi di biopsia della pelle, che dipendono dal tipo di cancro sospetto e dall'estensione delle cellule sospette. Alcune procedure di biopsia della pelle sono, per esempio, la raschiatura, dove uno strumento simile a un rasoio, viene utilizzato per raschiare e raccogliere le cellule. Un altro tipo di biopsia cutanea consiste nella biopsia incisionale, durante la quale viene utilizzato un bisturi per rimuovere una piccola zona di pelle. Può essere effettuata anche una biopsia escissionale, dove un'intera area di cellule anormali vengono prelevate. Alla fine di queste procedure è possibile che vengano dati dei punti di sutura.
  • Biopsia chirurgica: dove altri tipi di biopsia hanno fallito, perché le cellule in questione non possono essere raggiunte in altro modo, viene utilizzata la biopsia chirurgica. Grazie a questa procedura si possono raggiungere zone molto profonde del corpo, in alcuni casi basta l'anestesia locale, mentre in altri è necessaria quella generale ed un ricovero post operatorio.
Biopsia

Alcuni esempi di esami di biopsia sono la biopsia epatica, che si riferisce al prelievo di un frammento di tessuto epatico, utilizzato per diagnosticare e identificare le malattie del fegato; la biopsia renale prevede la raccolta di un campione di cellule renali; la biopsia mammaria, o biopsia del seno, è considerata il modo migliore per valutare e determinare la presenza di un cancro.

Rischi

Qualsiasi procedura medica che richieda di tagliare e passare attraverso la pelle comporta il rischio di infezione o di sanguinamento. Tuttavia, siccome l'incisione per la biopsia è molto piccola, il rischio è basso.

Analisi e risultati

 

 

Dopo che è stato estratto un campione di tessuto, esso viene inviato ad un laboratorio per l'analisi. Il campione può essere trattato chimicamente, congelato o sezionato. Le sezioni vengono poste su vetrini, colorati con sostanze chimiche, per migliorare il contrasto, e studiati al microscopio.

I risultati possono determinare se le cellule sono cancerogene o meno, indicano l'origine del tumore, il tipo di cancro e il suo stadio. La gravità del tumore è espressa con un numero su una scala da 1 a 4: 1 basso grado, i tumori sono generalmente meno aggressivi, 4 alto grado, i tumori sono generalmente più aggressivi. Queste informazioni sono utili per scegliere quali tipi di trattamento intraprendere. In alcuni casi, come ad esempio durante un intervento chirurgico, un anatomopatologo può esaminare il campione di cellule immediatamente e risultati sono disponibili in pochi minuti. Nella maggior parte dei casi, i risultati della biopsia sono disponibili in alcuni giorni. Potrebbe essere richiesto un follow-up di controllo dopo diversi mesi dalla biopsia.

 

- Consiglia questo articolo su Google

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Salute


Botulino

il botulino: un batterio molto pericoloso che si sviluppa in ambienti poco acidi e anaerobici.


Bacillus cereus

Il Bacillus cereus è uno dei batteri che più comunemente provocano intossicazioni alimentari nelle ore successive ai pasti.


PAP test

Il PAP test è un esame citologico utilizzato nello screening del carcinoma della cervice uterina.


Selenio

Il selenio è un integratore utile solo in caso di carenza accertata, perché i rischi di sovradosaggio non sono da trascurare.

 


Hoodia gordonii

Hoodia gordonii è un integratore antifame derivato da un cactus, la cui efficacia non è dimostrata e che presenta alcuni problemi di tossicità.


Shock anafilattico

Lo shock anafilattico, chiamato anche anafilassi, è una grave reazione allergica, potenzialmente pericolosa per la vita di una persona.


L-Ornitina

L'ornitina è un integratore potenzialmente utile in caso di patologie che determinano un eccesso di ammoniaca, non sembra essere utile per gli sportivi.


Tè verde

Il tè verde contiene caffeina, polifenoli e catechine: può essere utile per prevenire alcune patologie ma la sua efficacia non è stata ancora pienamente dimostrata.

Accedi ai servizi gratuiti

Se sei già registrato, clicca qui per accedere ai servizi gratuiti:

  • Database Alimenti
  • Calcola Ricetta
  • Slot Machine

Altrimenti, clicca qui per registrarti gratuitamente.