Viagra (sildenafil) e altri inibitori della fosfodiesterasi-5

Viagra® è il nome commerciale del sildenafil, un farmaco utilizzato per il trattamento della disfunzione erettile (anche detta impotenza).

Insieme a verdenafil (Levitra®), tadalafil (Cialis®) e avanafil (Spedra®), appartiene alla classe farmacologica degli inibitori della fosfodiesterasi-5.

Storia e impatto economico-sociale

Il sildenafil è il capositipite degli inibitori della fosfodiesterasi-5 e la sua "scoperta" è stata alquanto casuale e frutto di serendipità.

All'inizio degli anni '90, il sildenafil venne proposto, in fase sperimentale, come farmaco per la cura dell'ipertensione arteriosa e dell'angina pectoris, in virtù delle sue proprietà di vasodilatatore.

In realtà, la sperimentazione sull'uomo dimostrò che l'effetto antiipertensivo e antianginoso del sildenafil era scarso; perciò, di lì a breve, esso sarebbe stato, con tutta probabilità, accantonato.

Se non che, diversi soggetti sottoposti alla sperimentazione riportarono uno strano "effetto collaterale": il sildenafil era in grado di migliorare la durata e l'intensità dell'erezione peniena.

La Pfizer, che ne deteneva il brevetto, decise dunque di impiegarlo nella disfunzione erettile e il resto…è storia nota a tutti!

 

 

 

Nel '98, il Viagra è stato approvato dalla FDA (Food and Drug Administration, ovvero l'equivalente statunitense dell'Agenzia Italiana del FArmaco) per il trattamento della disfunzione erettile ed è divenuto uno dei farmaci più conosciuti e utilizzati al mondo.

Sulla scia del successo del sildenafil, molte case farmaceutiche hanno cercato di emularlo e hanno creato i vari principi attivi attualmente disponibili sul mercato: tadalafil, verdenafil e il recentissimo avanafil.

Nel giugno del 2013, in alcune nazioni, tra cui l'Italia, il brevetto del Viagra è scaduto e perciò sono finalmente disponibili numerose versioni generiche del principio attivo sildenafil, ad un prezzo inferiore di circa la metà, rispetto all'originale.

Meccanismo d'azione

Semplificando enormemente, l'erezione è dovuta ad un rilassamento della muscolatura dei corpi cavernosi, con conseguente vasodilatazione degli stessi; grazie alla contemporanea vasocostrizione del versante venoso, si crea un iperafflusso, un ristagno di sangue nei corpi cavernosi e ciò determina l'erezione.

vlac

Uno degli attori principali di questo processo è la ciclo-guanosina monofosfato (GMPc), una sostanza con potente azione vasodilatatrice e rilassante muscolare.

La formazione del GMPc avviene a partire dalla guanosina trifosfato (GTP) ed è catalizzata dall'enzima guanilil ciclasi (GC), il quale è stimolato da alti livelli di ossido nitrico (NO).

Tuttavia, il GMPc formato, viene presto inattivato dalla fosfodiesterasi-5 (PDE-5) e, se le sue scorte non vengono prontamente rifornite (nei pazienti con disfunzione erettile, questo meccanismo è difettoso), l'erezione viene persa o, a volte, nemmeno raggiunta.

Il sildenafil e i farmaci affini non fanno altro che inibire la fosfodiesterasi-5, mantenendo i livelli di GMPc sufficientemente alti da facilitare il raggiungimento e il perdurare dell'erezione.

Un ulteriore effetto benefico degli inibitori della fosfodiesterasi-5 è l'accorciamento del periodo refrattario, ovvero il periodo necessario per raggiungere una nuova erezione, dopo una eiaculazione.

Inoltre, alcuni studi suggeriscono che questi farmaci, per motivi ancora poco noti, permettono una maggiore durate del rapporto sessuale, prolungando il tempo necessario per l'eiaculazione.

Da ultimo, ma non per importanza, va rimarcato che, in antitesi rispetto all'immaginario collettivo e alla mis-informazione della maggior parte dei media, questi farmaci non sono assolutamente afrodisiaci, cioè non hanno alcun effetto sul desiderio sessuale. In mancanza di una stimolazione erogena (tattile, visiva etc.), la semplice assunzione di una pillola di Viagra non provoca l'erezione!

vlac

Inquadramento generale

Il meccanismo d'azione dei vari inibitori della fosfodiesterasi-5 è il medesimo, ma essi differiscono per alcune caratteristiche.

Nella tabella sono confrontati: la biodisponibilità in caso di assunzione in concomitanza dei pasti (riduzione assorbimento con pasto); il tempo necessario affinché facciano effetto (inizio effetto); il tempo in cui l'effetto è al suo apice (effetto max); la durata d'azione (durata effetto), dei 3 principi attivi principali.

 

farmaco riduzione assorbimento con pasto inizio effetto effetto max durata effetto
Viagra® -30% 30-60 minuti 1 ora 4 ore
Levitra® -20% 25 minuti 1 ora 4 ore
Cialis® 0 45 minuti 2 ore 36-48 ore

 

 

Tuttavia, va tenuto a mente che le caratteristiche appena riportate sono orientative e possono essere molto variabili da persona a persona. Inoltre, differenze anche significative possono essere dovute alla formulazione del prodotto (ad esempio, esistono delle compresse orodispersibili, che vengono assorbite più rapidamente delle compresse tradizionali).

Quindi, non è raro che un soggetto riporti risultati eccellenti con un farmaco e mediocri con gli altri.

Viagra® (sildenafil)

Fu il primo di questi farmaci ad essere commercializzato ed è ancora il più conosciuto e più venduto.

Dovrebbe essere assunto preferenzialmente a stomaco vuoto, altrimenti una quota non indifferente di farmaco non viene assorbita (soprattutto se si assume a ridosso di un pasto molto ricco di grassi).

L'erezione viene raggiunta solitamente entro 30-60 minuti dall'assunzione e l'effetto massimo si registra dopo circa 1 ora.

Perciò si consiglia di assumerlo, a stomaco vuoto, almeno 45 minuti prima dell'ipotetico rapporto.

La durata d'azione è di circa 4 ore.

Levitra® (verdenafil)

Fu introdotto con l'obiettivo di rappresentare un'alternativa più veloce e più potente rispetto a Viagra, ma, in realtà, ha dimostrato di possedere caratteristiche molto simili.

L'unico piccolo vantaggio è che presenta un assorbimento leggermente superiore a Viagra, se assunto in concomitanza di un pasto.

Cialis® (tadalafil)

Ha caratteristiche piuttosto diverse dai 2 precedenti.

Innanzi tutto, i cibi non interferiscono col suo assorbimento, quindi può essere assunto in qualsiasi momento, a prescindere dai pasti.

Inoltre, cosa più importante, ha un'efficacia assai più duratura degli altri, fino a 36-48 ore. Per questo è stata soprannominato "pillola del weekend" e rappresenta l'opzione migliore allorché si prevedono numerosi rapporti, nell'arco di 1-2 giorni, oppure per coloro che non vogliono avere il fastidio o l'imbarazzo di dover "sincronizzare" il rapporto con l'assunzione del farmaco.

Il rovescio della medaglia della lunga durata d'azione del Cialis, è che la latenza prima che inizi a fare effetto è superiore rispetto a entrambi i precedenti.

Spedra® (avanafil)

Non è presente nella tabella precedente poiché è stato introdotto di recente e non se ne conoscono bene le caratteristiche.

Dovrebbe essere il più veloce di tutti, con un raggiungimento dell'erezione già a partire da 15 minuti dopo l'assunzione.

Il rovescio della medaglia è che si tratta dell'inibitore della fosfodiesterasi-5 con la durata d'azione minore, limitata a circa 2 ore.

Effetti collaterali

Gli inibitori della fosfodiesterasi-5 sono farmaci sostanzialmente sicuri.

Gli effetti collaterali segnalati più frequentemente sono cefalea e rossore cutaneo, entrambi dovuti all'effetto di dilatazione dei vasi sanguigni. Si tratta quindi di reazioni fastidiose ma lievi e che, in ogni caso, tendono a regredire col tempo, una volta che ci si abitua al farmaco.

Altri effetti collaterali più rari sono dei lievi disturbi intestinali, congestione nasale, alterazioni visive, dermatiti, mal di schiena e dolori muscolari.

Controindicazioni

Gli inibitori delle fosfodiesterasi-5 sono controindicati in maniera assoluta solo in caso di contemporanea assunzione di farmaci nitroderivati (come la trinitrina o il nitroprussiato di sodio), poiché l'effetto sinergico di dilatazione vascolare può provocare delle cadute pressorie notevoli e potenzialmente molto gravi.

Le seguenti condizioni, invece, rappresentano delle controindicazioni relative (cioè meno stringenti) all'utilizzo di inibitori della fosfodiesterasi-5:

  • cardiopatia ischemica (anche se alcuni studi hanno dimostrato che Viagra & co non comportano un aumento del rischio di infarto o di re-infarto);
  • ipotensione;
  • assunzione di altri farmaci vasodilatatori (come gli α-litici);
  • epatopatia grave;
  • insufficienza renale grave;
  • retinite pigmentosa e alcune altre patologie oculari.

Altri utilizzi

Come detto in precedenza, questi farmaci non furono concepiti per il trattamento della disfunzione erettile, ma come vasodilatatori.

Grazie a questa proprietà, alcuni di essi sono approvati per l'utilizzo in alcune forme di ipertensione polmonare e nella prevenzione dell'edema polmonare da alta quota.

Il Cialis, in via sperimentale e ad un dosaggio più basso di quello per la disfunzione erettile, è utilizzato nella terapia cronica di alcune altre patologie urologiche come l'ipertrofia prostatica benigna e la malattia di Le Peyronie (o induratio penis plastica).

Inoltre, si ritiene che gli inibitori della fosfodiesterasi-5 possano provocare un incremento della performance sportiva, grazie all'aumento dell'afflusso di sangue al muscolo in corso di esercizio e per questo motivo sono classificati come sostanze dopanti e banditi dalla WADA (World Anti Doping Agency).

Prescrivibilità e mercato nero

Naturalmente, tutti gli inibitori della fosfodiesterasi-5 sono acquistabili solo tramite ricetta medica.

Tuttavia, a causa del costo elevato e/o dell'imbarazzo che alcuni individui provano nel rivolgersi al medico per problemi "intimi", negli ultimi anni, sta prendendo sempre più piede un commercio alternativo di questi farmaci, spesso tramite rivenditori online e comunque assolutamente illegale.

Oltre alla questione dell'illegalità, questi presunti medicinali sono potenzialmente molto pericolosi poiché prodotti chissà dove e senza nessuna garanzia sulla effettiva purezza, veridicità e tantomeno sul dosaggio del farmaco.

In più, l'automedicazione potrebbe spingere alcuni soggetti all'assunzione indiscriminata di questi di farmaci che, ancorché piuttosto sicuri, sono controindicati in talune situazioni.

È auspicabile che, grazie all'uscita di brevetto del Viagra (con la conseguente introduzione di versioni generiche più economiche) e alle campagne di sensibilizzazione sempre più frequenti, questi canali alternativi di vendita scompaiano e i pazienti si rivolgano solamente all'unico canale sicuro: il proprio medico.

 

 

 

- Consiglia questo articolo su Google

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Salute


Cisti sinoviali

I gangli, o cisti sinoviali, sono grumi non cancerogeni che si sviluppano tipicamente lungo i tendini o le articolazioni.


Fistole anali

Con il termine fistola anale si intende la formazione di un piccolo canale vicino all’uscita dell’ano.


Granuloma anulare

Il granuloma anulare è un’infiammazione della pelle che comunemente si presenta con piccole lesioni sulla cute.


Herpes genitale

L'herpes genitale è una comune infezione sessualmente trasmissibile causata dal virus herpes simplex (HSV).

 


Idronefrosi

L'idronefrosi è una condizione che si verifica quando un rene si dilata a causa del fallimento del normale drenaggio delle urine.


Giradito

Il giradito, conosciuto anche come patereccio, è un'infezione che può coinvolgere una o più dita della mano.


Colesterolo alto e trigliceridi alti: cosa fare?

Colesterolo e trigliceridi: l'importanza dell'alimentazione nelle malattie cardiovascolari.


Grasso localizzato

Grasso localizzato: è davvero possibile eliminarlo con attività fisica o diete specifiche?

Accedi ai servizi gratuiti

Se sei già registrato, clicca qui per accedere ai servizi gratuiti:

  • Database Alimenti
  • Calcola Ricetta
  • Slot Machine

Altrimenti, clicca qui per registrarti gratuitamente.