Condroitina

La condroitina solfato è una sostanza chimica contenuta nei proteoglicani, sostanze presenti in abbondanza nelle articolazioni e nel tessuto connettivo in generale, grazie alla loro capacità di trattenere i liquidi. Esistono diverse forme di condroitina nel corpo umano, che si diversificano a seconda della tipologia di tessuto connettivo nella quale sono presenti.

La condroitina viene utilizzata, spesso in combinazione con la glucosamina solfato, come integratore per contrastare la degenerazione delle cartilagini articolari, al fine di ritardare l'insorgenza dell'artrosi o addirittura di ridurne i sintomi.

Le ultime ricerche hanno dimostrato che la coindroitina è meno efficace della glucosamina, che già ha una efficacia minima di suo.

La condroitina solfato è disponibile anche come collirio per contrastare la secchezza oculare.

La condroitina è venduta anche come integratore in pomate e creme, sempre per contrastare i dolori articolari, spesso insieme a cartilagine di squalo, canfora e glucosamina. Tuttavia, sappiamo per certo che la condroitina non può essere assorbita attraverso la pelle, dunque l'eventuale beneficio di queste creme non è di certo dovuto alla condroitina.

Controindicazioni

La condroitina potrebbe fungere da anticoagulante, quindi chi assume questo tipo di farmaci dovrebbe rivolgersi al proprio medico prima di iniziare l'integrazione. Alcune ricerche hanno mostrato che la condroitina potrebbe esacerbare gli attacchi di asma nei soggetti affetti da questa patologia.

Per il resto la condroitina sembra essere un integratore sicuro, se si escludono i problemi intestinali che possono incorrere praticamente con tutti gli integratori, nei soggetti più sensibili.

Condroitina

Benefici dell'integrazione di condrotina

Effetti possibili (prove ancora insufficienti)

Lievi benefici alle articolazioni di chi è affetto da degenerazione della cartilagine

Combatte la secchezza oculare usato come collirio

Dosaggio consigliato

Il dosaggio tipico prevede l'assunzione di 1000-1200 mg di condroitina solfato, eventualmente da dividere in 2/3 assunzioni durante la giornata.

Conclusioni

La condroitina era considerata un integratore efficace per contrastare la degenerazione articolare, alla pari della glucosamina. Attualmente, gli studi hanno dimostrato che i benefici della condroitina sono ben più modesti rispetto a quelli della glucosamina, la cui efficacia è già abbastanza scarsa.

 

Non riteniamo quindi particolarmente interessante una integrazione di condroitina: chi pensa che queste sostanze possano essere efficaci per le articolazioni può puntare sulla sola glucosamina.

Bibliografia

Biochemical and pharmacokinetic aspects of oral treatment with chondroitin sulfate

Glucosamine and chondroitin for treatment of osteoarthritis: a systematic quality assessment and meta-analysisThe clinical effectiveness of glucosamine and chondroitin supplements in slowing or arresting progression of osteoarthritis of the knee: a systematic review and economic evaluation

Nutraceuticals as therapeutic agents in osteoarthritis. The role of glucosamine, chondroitin sulfate, and collagen hydrolysate

Oral bioavailability of chondroitin sulfate (Condrosulf) and its constituents in healthy male volunteers

Production of chondroitin sulfate and chondroitin

Metabolic fate of exogenous chondroitin sulfate in man

Meta-analysis: chondroitin for osteoarthritis of the knee or hip

Effects of glucosamine, chondroitin, or placebo in patients with osteoarthritis of hip or knee: network meta-analysis

Urinary excretion of glycosaminoglycans and albumin in experimental diabetes mellitus

 

- Consiglia questo articolo su Google

 

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Salute


Fimosi

Per fimosi si intende l'incapacità di ritrarre la porzione di pelle (prepuzio) che copre la testa del pene (glande).


Fibrosi polmonare

La fibrosi polmonare è una malattia a carico dell’apparato respiratorio, causata dalla formazione di tessuto cicatriziale all’interno del polmone.


Calcoli tonsillari

I calcoli tonsillari, conosciuti anche come tonsilloliti, sono delle formazioni di piccoli detriti, simili a pietre, posti in vicinanza delle tonsille.


Duodenite

La duodenite e' l'infiammazione del duodeno, la prima parte dell'intestino tenue ed e' causata da una presenza eccessiva di succhi gastrici acidi.

 


Disprassia

La disprassia è caratterizzata da una mancanza di coordinamento tra le intenzioni mentali e la capacità di coordinare il corpo e le azioni.


Shock ipovolemico

Per shock ipovolemico si indica una condizione nella quale si perde più di un quinto del sangue presente nel corpo, cioè più di un litro di sangue.


Shock anafilattico

Lo shock anafilattico, chiamato anche anafilassi, è una grave reazione allergica, potenzialmente pericolosa per la vita di una persona.


Botulino

il botulino: un batterio molto pericoloso che si sviluppa in ambienti poco acidi e anaerobici.

Accedi ai servizi gratuiti

Se sei già registrato, clicca qui per accedere ai servizi gratuiti:

  • Database Alimenti
  • Calcola Ricetta
  • Slot Machine

Altrimenti, clicca qui per registrarti gratuitamente.