Cromo picolinato

Il cromo è un metallo presente in piccola quantità nell'organismo. Fu scoperto in Francia alla fine del Diciottesimo secolo, ma solo nel 1960 fu chiarita la sua funzione nell'uomo. Fa parte degli "oligoelementi", ovvero i minerali presenti in tracce nell'organismo, ma comunque essenziali per il corretto funzionamento dell'organismo stesso. Si trova in molte piante, e soprattutto nei cereali, nel fegato, nella carne, nel lievito di birra.

Il cromo è molto importante perché fa parte del GFT, il fattore di tolleranza al glucosio, una molecola che potenzia l'effetto dell'insulina.

La carenza di cromo è molto rara ed è causata da un deficit delle proteina cromodulina, il trasportatore del cromo nell'organismo.

Il cromo viene promosso come integratore per migliorare il controllo dell'insulina in persone con pre-diabete di tipo 1 e 2, e in soggetti con una glicemia elevata a causa dellassunzione di farmaci steroidei. Viene promosso anche come integratore utile per la depressione, la sindrome dell'ovaio policistico (PCOS), l'abbassamento del colesterolo cattivo, e l'aumento del colesterolo buono nelle persone che assumono farmaci per il cuore beta-bloccanti. Il cromo ha anche una discreta fama nel modo del fitness, perché viene venduto come integratore per aumentare la massa muscolare (in quanto potenzierebbe l'effetto anabolico dell'insulina); per il dimagrimento in quanto favorirebbe la perdita di grasso corporeo; e per aumentare le prestazioni atletiche in generale.

In realtà, gli studi scientifici attualmente hanno riconosciuto al cromo solo la capacità di prevenire eventuali carenze, e forse di migliorare la situazione in alcuni soggetti che presentano livelli non ottimali.

 

 

Controindicazioni

Il cromo è un potente inquinante ambientale nella sua forma esavalente, potenzialmente cancerogena. Come integratore, viene venduto sottoforma di sali di cromo (soprattutto cromo picolinato), che viene assorbito con facilità.

Il cromo può causare problemi intestinali alle normali dosi raccomandate, un sovradosaggio può determinare disturbi più gravi come anemie, disturbi e epatici e renali.

L'integrazione di cromo è sconsigliata a chi soffre di problemi al fegato o ai reni, e a chi è affetto da problemi psicologici e psichiatrici (schizofrenia, ansia, depressione...). I diabetici devono fare attenzione perché il cromo potrebbe abbassare la glicemia e rendere eccessive le dosi di insulina somministrate.

Cromo integratori

Benefici dell'integrazione di cromo

Effetti accertati (forte evidenza)

Prevenzione della carenza di cromo. L'assunzione di cromo in quantità inferiori alla RDA (dose giornaliera raccomandata) prevengono eventuali carenze perché sono efficaci nel mantenere i giusti livelli nell'organismo.

Effetti possibili (prove ancora insufficienti)

Diabete di tipo 2. Assumere un integratore di cromo potrebbe aiutare i pazienti con insulinoresistenza nella gestione della glicemia, e diminuire la tendenza all'aumento del grasso corporeo. Questi studi, ancora provvisori, suggeriscono che i maggiori beneficiari dell'integrazione di cromo potrebbero essere i soggetti che hanno un'alimentazione povera di cibi che contengono cromo, ovvero presentano livelli bassi di cromo nell'organismo. Il beneficio, in questo caso, sarebbe limitato a questi soggetti.

Dosaggio

Gli studi sul diabete hanno utilizzato 200-1000 mcg (microgrammi) al giorno suddivisi in diversi momenti della giornata; oppure una speciale formula costituita da 600 mcg al giorno di cromo in associazione a 2 mg di biotina. La dose giornaliera raccomandata per gli adulti va da 20 a 50 mcg al giorno a seconda dell'età e del sesso.

Per una integrazione preventiva sono sufficienti dosi inferiori alla RDA, per evitare sovradosaggi e considerando che il cromo è facilmente ottenibile con l'alimentazione e pochissimi soggetti presentano carenze. Le quantità contenute in un multivitaminico sono generalmente più che sufficienti.

Conclusioni

Il cromo è un integratore che possiamo considerare inutile nei soggetti sani: i benefici per gli sportivi e per chi vuole dimagrire non sono assolutamente dimostrati.

Per alcune patologie, come nel diabete, l'integrazione può essere utile anche se allo stato attuale non si può dire nulla di defintivo. L'integrazione di cromo in questi casi va eventualmente valutata con il proprio medico.

Bibliografia

Effect of chromium on glucose and lipid profiles in patients with type 2 diabetes; a meta-analysis review of randomized trials

Characterization of the metabolic and physiologic response to chromium supplementation in subjects with type 2 diabetes mellitus

Chromium picolinate supplementation attenuates body weight gain and increases insulin sensitivity in subjects with type 2 diabetes

Role of chromium supplementation in Indians with type 2 diabetes mellitus

Chromium treatment has no effect in patients with type 2 diabetes in a Western population: a randomized, double-blind, placebo-controlled trial

Antioxidant effects and insulin resistance improvement of chromium combined with vitamin C and e supplementation for type 2 diabetes mellitus

Influence of chromium-enriched yeast on blood glucose and insulin variables, blood lipids, and markers of oxidative stress in subjects with type 2 diabetes mellitus

The effects of inorganic chromium and brewer's yeast supplementation on glucose tolerance, serum lipids and drug dosage in individuals with type 2 diabetes

Chromium supplementation does not improve glucose tolerance, insulin sensitivity, or lipid profile: a randomized, placebo-controlled, double-blind trial of supplementation in subjects with impaired glucose tolerance

Effects of chromium supplementation on glycogen synthesis after high-intensity exercise

 

- Consiglia questo articolo su Google

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Salute


Recaller e biomarkers test

I test recaller e biomarkers per le intolleranze alimentari sono l'ultima trovata nel campo molto redditizio dei test sulle intolleranze. Come tutti i test, sono inaffidabili.


Intolleranza al lievito? Non esiste!

L'intolleranza al lievito è una delle più diagnosticate nei test sulle intolleranze alimentari, in realtà è una patologia che non esiste.


Salute

Salute: le principali patologie, la diagnosi, le cause, la prevenzione, la terapia e le cure.


Colpo della strega

Il colpo della strega è definito come un improvviso episodio di contrattura muscolare.

 


Fibrosi epatica

La fibrosi epatica si sviluppa quando un’eccessiva quantità di tessuto connettivo si accumula nel fegato.


Granuloma piogenico

Il granuloma piogenico è una neoformazione benigna relativamente diffusa a carico della pelle.


Infarto intestinale

L’infarto intestinale, o ischemia intestinale, è una grave condizione caratterizzata da una necrosi che colpisce una parte dell’intestino.


Corpo luteo emorragico

Il corpo luteo emorragico si presenta quando si formano delle cisti contenenti del materiale liquido sieroso o del sangue, che vanno incontro ad una rottura improvvisa.