Estratto di carciofo

Il carciofo (Cynara scolymus) viene utilizzato principalmente per uso alimentare, ma secondariamente viene usato come integratore, sottoforma di estratto di carciofo. Il carciofo contiene polifenoli, acidi organici, e acidi caffeoil-chinici, il cui maggior rappresentante è la cinarina.

La maggior parte della cinarina contenuta nella pianta del carciofo si trova nelle foglie. Questa sostanza, insieme alle altre presenti nel carciofo, rende l'estratto delle foglie un antiossidante piuttosto potente, con un sapore spiccatamente amaro, a cui vengono attribuite svariate proprietà, tra cui quella di abbassare il colesterolo, quella epatoprotettiva, e in generale quella di migliorare la digestione.

Controindicazioni

L'estratto di carciofo è in genere ben tollerato, se si escludono le ipersensibilità a uno o più dei suoi componenti. Va evitato in caso di allattamento, perché può ridurre la produzione di latte; e nei soggetti affetti da calcolosi biliare, perché stimolando l'escrezione di bile può causare ostruzioni delle vie biliari.

Estratto di carciofo

Benefici dell'integrazione di estratto di carciofo

Effetti possibili (prove ancora insufficienti)

Blando effetto di riduzione del colesterolo

Funzione epatoprotettiva

Migliora la digestione

Dosaggio consigliato

Non è chiaro quale sia la dose efficacie di estratto di carciofo, negli studi sono stati utilizzati 6 g al giorno dell'estratto base, non concentrato, o 1800 mg di estratto concentrato, con una concentrazione di circa 1:30.

Conclusioni

L'estratto di carciofo potrebbe avere un effetto epatoprotettivo, e migliorare le condizioni di chi soffre di problemi digestivi (colite, cattiva digestione, ecc).

 

 

Sembra avere un blando effetto ipolipidemizzante, poco interessante dal punto di vista degli effettivi benefici sulla salute. Si tratta quindi di un integratore che può essere sperimentato da chi ha problemi al fegato o di digestione, sapendo comunque che si tratta di un integratore non molto studiato e i cui effetti positivi sono ancora da dimostrare.

Bibliografia

Artichoke Juice Improves Endothelial Function In Hyperlipemia

Efficacy Of Artichoke Dry Extract In Patients With Hyperlipoproteinemia

Artichoke Leaf Extract (Cynara Scolymus) Reduces Plasma Cholesterol In Otherwise Healthy Hypercholesterolemic Adults: A Randomized, Double Blind Placebo Controlled Trial

Hypoglycemic and Hypolipidemic Effect of Cynara Scolymus among Selected Type 2 Diabetic Individuals

 

- Consiglia questo articolo su Google

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Salute


Botulino

il botulino: un batterio molto pericoloso che si sviluppa in ambienti poco acidi e anaerobici.


Bacillus cereus

Il Bacillus cereus è uno dei batteri che più comunemente provocano intossicazioni alimentari nelle ore successive ai pasti.


PAP test

Il PAP test è un esame citologico utilizzato nello screening del carcinoma della cervice uterina.


Selenio

Il selenio è un integratore utile solo in caso di carenza accertata, perché i rischi di sovradosaggio non sono da trascurare.

 


Hoodia gordonii

Hoodia gordonii è un integratore antifame derivato da un cactus, la cui efficacia non è dimostrata e che presenta alcuni problemi di tossicità.


Shock anafilattico

Lo shock anafilattico, chiamato anche anafilassi, è una grave reazione allergica, potenzialmente pericolosa per la vita di una persona.


L-Ornitina

L'ornitina è un integratore potenzialmente utile in caso di patologie che determinano un eccesso di ammoniaca, non sembra essere utile per gli sportivi.


Tè verde

Il tè verde contiene caffeina, polifenoli e catechine: può essere utile per prevenire alcune patologie ma la sua efficacia non è stata ancora pienamente dimostrata.