Bellini

Il Bellini è uno storico cocktail italiano creato all'Harry's Bar di Venezia nel 1948 dal barman Giuseppe Cipriani. Per via del suo colore rosato che ricordò a Cipriani il colore della toga di un santo in un dipinto del pittore Giovanni Bellini, egli nominò il cocktail Bellini.

È uno dei più noti cocktail italiani, reso popolare dai suoi consumatori di fama internazionale del calibro di Ernest Hemingway, Sinclair Lewis e Orson Welles, e diffusosi anche nella sede dell'Harry's Bar di New York e successivamente in tutto il mondo.

Inizialmente il Bellini era un cocktail estivo, che seguiva la stagione delle pesche, ma da quando venne inventato il succo di pesca confezionato divenne un cocktail perenne.

Il Bellini è composto da ingredienti tipici del Veneto: prosecco, succo e polpa di pesca bianca, prodotta nel veronese. È un drink, fresco e fruttato, adatto a tutte le ore.

Attualmente ne esistono numerose varianti, molte delle quali stagionali:

Bellini
  • Bellini Royale, che usa lo champagne al posto del prosecco, anche se il gusto deciso dello champagne non si abbina perfettamente al gusto delicato della pesca bianca
  • Bellini analcolico, che usa la soda al posto del prosecco
  • Bellini già confezionato, in vendita anche nei supermercati
  • Mimosa, con succo di arancia anziché di pesca
  • Tiziano, con succo di uva fragola
  • Puccini, con succo e polpa di mandarino
  • Rossini, con succo e polpa di fragole
  • Tintoretto, con succo di melograno

 

Caratteristiche del Bellini

Tipo di cocktail: any time, short drink, sparkling cocktail.

Grado alcolico: 8,4° alcolici.

Categoria alcolica: poco alcolico (cosa significa?)

Ricetta IBA del Bellini

  • 10,5 cl prosecco o spumante extra dry
  • 4,5 cl succo di pesca
  • mezza pesca fresca preferibilmente bianca (in stagione)

Si pesta la pesca e si versa direttamente nel flûte, senza frullarla, si aggiunge il succo di pesca e poi il prosecco, miscelando leggermente con un bar spoon. In alternativa si può usare una coppetta da cocktail.
Si consiglia l’uso di un prosecco o di uno spumante extra dry dal gusto più morbido e meno pungente, per rispettare la delicatezza del cocktail.

 

- Consiglia questo articolo su Google

 

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Cucina


Insetti commestibili

Gli insetti commestibili: da esclusivo appannaggio di alcuni popoli etnici a cibo che salverà il futuro mondiale.


Fritto misto all'italiana

Si fa presto a dire fritto misto all'italiana ma le varianti regionali sono tantissime.


Fritto misto di pesce

Il fritto misto di pesce: il secondo piatto di mare per eccellenza, a base di gamberi, calamari e alici.


Fritto di paranza

La paranza o il fritto di paranza: un piatto di mare che prevede una grande varietà di pesci con le lische fritti.

 


Crocchette di patate

Le crocchette di patate o crocchè sono un classico cibo da strada diffuso soprattutto nel Meridione e in Spagna.


Crema fritta - cremini fritti

La crema fritta: uno dei protagonisti del fritto misto all'italiana mangiato sia come contorno che come dessert.


Olive all'ascolana

Le olive all'ascolana, ripiene di carne e fritte: un piatto che dalle Marche ha fatto il giro del mondo.


Quique Dacosta

Enrique detto Quique Dacosta: lo chef spagnolo tre stelle Michelin e presente nell'elenco dei 50 Best Restaurants.

Accedi ai servizi gratuiti

Se sei già registrato, clicca qui per accedere ai servizi gratuiti:

  • Database Alimenti
  • Calcola Ricetta
  • Slot Machine

Altrimenti, clicca qui per registrarti gratuitamente.