John Collins

Il John Collins è un cocktail che fu preparato per la prima volta da Tom John Collins, maître al Limmer's Old House di Londra agli inizi del Novecento con il London Dry Gin. Usando, invece, l'Old Tom Gin, più dolce, si ottiene il Tom Collins, ma questo tipo di gin è ormai fuori produzione.

Il John Collins appartiene alla categoria dei "Fizzes", dato che contiene sciroppo di zucchero e succo di limone, ed è molto dissetante.

Varianti del John Collins

  • Brandy Collins: con brandy
  • Jack Collins: con applejack (acquavite di mela prodotta in America)
  • Michael Collins: con Irish whiskey, in onore del leader irlandese Michael Collins
  • Ron Collins o Pedro Collins: con rum
  • Sam Collins: con molto gin
  • Sandy Collins o Jock Collins: con Scotch whisky
  • Vodka Collins o Comrade Collins: con vodka
  • José Collins: con tequila
  • Phil Collins: con birra, in onore a Phil Collins
John Collins

Caratteristiche del John Collins

Tipo di cocktail: any time, after dinner, long drink.

Grado alcolico: 10,4° alcolici.

Categoria alcolica: poco alcolico (cosa significa?)

Ricetta IBA del John Collins

  • 4 cl gin
  • 2 cl succo di limone
  • 1 cl sciroppo di zucchero
  • 8 cl soda
  • una goccia di angostura (facoltativa)

Miscelare i componenti in bicchiere piuttosto alto, di solito si usa il Collins glass che è un bicchiere di tipo tumbler della capacità da 300 a 410 ml, con ghiaccio. Completare con l'aggiunta di soda water e una spruzzata di angostura, guarnire e servire.

 

- Consiglia questo articolo su Google

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Cucina


Torta giapponese (Japanese cotton cheesecake)

Japanese cotton cheesecake, ovvero la torta giapponese a base di formaggio che ha sbancato sul web negli ultimi anni.


Coniglio al forno con patate

Coniglio al forno con patate: un secondo piatto italiano classico che tutti conosciamo, vediamo insieme la ricetta.


Cioccolato plastico

Il cioccolato plastico: una pasta modellabile per creare decorazioni per torte e dolci.


Come si cuoce la pasta?

Come si cuoce la pasta? Il sale va fino o grosso? Prima o dopo l'ebollizione? E se me lo scordo? Quale pentola usare? È vero che si può cuocere a fuoco spento?

 


Cuocere la pasta a fuoco spento?

La pasta si cuoce correttamente a qualunque temperatura superiore agli 80 gradi: per questo la cottura a fuoco spento (o cottura passiva) è possibile, tuttavia i vantaggi non sono molto interessanti.


Biscotti di castagne

I biscotti di castagne vengono prodotti a partire dalla farina di castagne, nel periodo autunnale e per tutto l'inverno, che sostituisce del tutto o in parte la farina bianca comune.


Panna cotta

La panna cotta: un dolce piemontese simile al budino a base di panna.


Paste di meliga

Le paste di meliga, i frollini piemontesi tipici del cuneese.

Accedi ai servizi gratuiti

Se sei già registrato, clicca qui per accedere ai servizi gratuiti:

  • Database Alimenti
  • Calcola Ricetta
  • Slot Machine

Altrimenti, clicca qui per registrarti gratuitamente.