Mojito

Il Mojito appartiene alla categoria dei "Julep", cioè a quei cocktail che hanno come ingrediente essenziale le foglie di menta fresca. L'origine del Mojito è cubana ed il primo ad eseguirlo fu Attilio De La Fuente, un famoso barman che gestiva il bar "Bodeguita del medio" a L'Avana, bar frequentato spesso da Hemingway.

Quanto al nome esistono diverse teorie riguardo l'origine del termine "Mojito": secondo alcuni esso sarebbe legato al "mojo", un condimento tipico della cucina cubana a base di aglio e agrumi, usato per marinare, un'altra teoria lo lega alla traduzione della parola spagnola "mojadito", che significa "umido".

Un'ultima ipotesi, invece, fa risalire l'etimologia della parola al termine "vudù mojo", che significa "incantesimo".

Mojito

E' una bevanda tipicamente estiva, legata alla stagione della menta, che in inverno risulta molto più amara ed aspra, ed è molto rinfrescante e digestiva. A Cuba si usa solitamente la hierba buena, una varietà di menta più delicata della menta nostrana, che però in Italia è difficile da reperire.

Alcune varianti del Mojito sono:

  • il Virgin Mojito, analcolico, dove al posto del rum si usa la gassosa, la sprite o il ginger-ale
  • il Mojito invecchiato, che consiste nel mescolare due tipi di rum, il primo chiaro invecchiato da uno a tre anni ed il secondo ambrato invecchiato fino sette anni; ha un gusto ancor più deciso, ma il tasso alcolico è lo stesso del Mojito normale, dato che un rum più invecchiato diventa solo più morbido, e non più forte
  • il Basilichito, variante nata recentemente in Italia, che usa il basilico anziché la menta

 

 

 

Caratteristiche del Mojito

Tipo di cocktail: after dinner, medium drink.

Grado alcolico: 16° alcolici.

Categoria alcolica: mediamente alcolico (cosa significa?)

Ricetta IBA del Mojito

  • 4 cl Rum bianco o ambrato (massimo invecchiato di 7 anni)
  • 3 cl succo di lime
  • qualche fogliolina di menta fresca o hierba buena
  • due cucchiaini di zucchero di canna 
  • soda fino a colmare

Secondo la tradizionale ricetta cubana, il Mojito si prepara ponendo sul fondo del bicchiere tipo tumbler basso la menta, due cucchiaini di zucchero di canna e il succo di mezzo lime. Gli ingredienti devono essere mescolati insieme in modo da liberare l'aroma dalle foglie di menta. A questo punto si aggiunge il ghiaccio, il rum bianco o ambrato e la soda water fino a colmare. Si serve con una cannuccia e un rametto di menta decorativo. È importante ricordare che la menta non deve essere pestata ma solo leggermente premuta, per fare in modo che non si sprigionino le note amare dalle foglie e che il drink si mantenga limpido.

 

 

 

- Consiglia questo articolo su Google

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Cucina


Cioccolatini al cocco

Cioccolatini al cocco: irresistibili e facilissimi da preparare.


Il risotto alla milanese

Il risotto alla milanese: il re dei piatti della cucina lombarda affonda le sue origini nel Cinquecento.


Panzerotti baresi

I panzerotti o calzoni fritti: una ricetta pugliese fatta con l'impasto della pizza.


Roner (per cottura sottovuoto)

Il roner o bagno termostatato: lo strumento per la cucina sottovuoto o sous vide.

 


Cottura sottovuoto o sous vide

La cottura sottovuoto a basse temperature o sous vide: gli inventori, gli chef pionieri e cosa significa cucinare oggi sottovuoto.


Dorayaki (dolcetti giapponesi)

I dorayaki: i dolcetti giapponesi composti da due strati di pancake e una crema di fagioli azuki.


Torta paradiso senza lievito

La torta paradiso senza lievito: così era nella versione originale e così la si può preparare facilmente.


Pasta e fagioli

Pasta e fagioli: un primo piatto povero della tradizione italiana sempre molto apprezzato, e dalle caratteristiche nutrizionali molto interessanti.

Accedi ai servizi gratuiti

Se sei già registrato, clicca qui per accedere ai servizi gratuiti:

  • Database Alimenti
  • Calcola Ricetta
  • Slot Machine

Altrimenti, clicca qui per registrarti gratuitamente.