Apple pie

La apple pie è una torta alle mele tipica della cucina nordamericana, composta da due strati di pasta brisée e farcita di mele tagliate a dadini e caramellate in padella prima della cottura in forno. La apple pie non ha nulla a che vedere con la nostra torta di mele e definirla tale non è corretto, anche se è la prima traduzione che ci viene in mente. In realtà, la apple pie fa parte della categoria delle pie, ossia di quei dolci non lievitati, a differenza delle cake, le torte lievitate.

Negli Stati Uniti e un po' in tutto il mondo anglosassone, la apple pie è una vera e propria icona, immancabile in ogni bar, in ogni panificio e in ogni fast food che si rispetti, alla stregua della cheesecake e della angel cake, altri due dolci simbolo degli USA.

Sarà stato forse merito di Walt Disney se oggi la apple pie è così tanto richiesta e diffusa? Chi da bambino ha letto Topolino sicuramente ricorderà la scena in cui Nonna Papera appoggia sul davanzale una apple pie appena sfornata e il nipote Ciccio va a rubarne un pezzo per mangiarselo sotto un albero.
Eppure, nonostante questo dolce sia così indissolubilmente legato alla gastronomia statunitense, tanto da essere onnipresente ad ogni Thanksgiving day assieme al tacchino arrosto, alcune fonti sostengono che ad importare la apple pie negli USA siano stati i coloni inglesi.

 

 

 

Varianti della apple pie

In USA esistono diverse varianti della apple pie, molto interessante quella che sostituisce le mele con la zucca, oppure la mock apple pie, ossia la finta torta alle mele, composta da crackers, uova, burro, zucchero, cremor tartaro, limone e cannella e senza mele, che ricorda la apple pie solo per la presentazione (la ricetta di questa torta è stata inventata dai produttori dei Ritz e riportata sul retro delle confezioni di questi crackers per la prima volta nel 1935, da allora è diventata un classico).

A volte le mele fresche possono essere sostituite da mele essiccate, ma in linea di massima i puritani della apple pie non gradiscono questa versione.

Assieme alla apple pie capita spesso di vedersi servire anche una pallina di gelato alla vaniglia, una ciotolina di panna acida, dello yogurt bianco oppure una fetta di formaggio cheddar.

La scelta delle mele per una perfetta apple pie

Come districarsi nel variopinto mondo delle mele? Quali sono le migliori per la apple pie? Beh, c'è una regola che seguono tutti gli americani, mai usare un solo tipo di mele, bensì anche 3 o 4 tipologie di mele differenti per poi avere un'esplosione di sapori in bocca.

Tra le più dolci possiamo optare per le Renette o le Annurca, da mescolare poi con altre mele dal gusto più acidulo come le Fuji, le Granny Smith, le Pink Lady. Insomma, ci si può sbizzarrire.

La ricetta della apple pie

Apple pie

Autore:

Tempo di preparazione:

Tempo di cottura:

Tempo totale:

Ingredienti per 10 porzioni

Per la pasta brisée

  • 320 g di farina 00
  • 250 g di burro
  • 15 g di zucchero
  • un pizzico di sale
  • 5 cucchiai di acqua fredda

 

 

Per il ripieno

  • 800 g di mele di tipologie diverse
  • 30 g di burro 
  • 120 grammi di zucchero 
  • 1 cucchiaio di aceto di mele
  • 1 cucchiaino di cannella 
  • 2 cucchiai di acqua
  • i semi di una bacca di vaniglia
  • il succo di 1 limone

Per la decorazione

  • 1 uovo per spennellare la superficie

Preparazione

Per prima cosa preparare la pasta brisée in una planetaria (o impastando a mano) il burro fatto a tocchetti con la farina, aggiungere lo zucchero e il pizzico di sale e per ultima l'acqua ghiacciata. Impastare il minimo indispensabile per ottenere un composto liscio ed omogeneo, quindi coprirlo con pellicola trasparente e tenerlo da parte.

Lavare e pelare le mele, quindi tagliarle a tocchetti di circa mezzo centimetro e, per evitare che anneriscano, tenerle a bagno in una ciotola con acqua e succo di limone. In una padella antiaderente e abbastanza capiente far riscaldare lo zucchero con la cannella e i semi di vaniglia, aggiungere i due cucchiai di acqua, l'aceto di mele e il burro, quindi aggiungere le mele e il succo di limone, fare cuocere per qualche minuto, le mele devono rimanere croccanti all'interno.

Dividere l'impasto in due parti e stendere la prima con il mattarello. Usare uno stampo da 24 cm, coprirlo con carta da forno, quindi adagiarvi sopra l'impasto steso, farcire con le mele precotte e ricoprire la tortiera con l'altra metà dell'impasto steso al mattarello. Unire i bordi esterni dei due impasti, eliminando la pasta in eccesso, poi con un coltello praticare dei tagli a forma di raggiera al centro della torta, serviranno a far uscire il vapore.

Spennellare la superficie con l'uovo steso con un pennello da cucina e cuocere in forno già caldo a 200°C per 20 minuti, dopo di che abbassare la temperatura a 180°C per altri 20 minuti e infine a 160°C per altri 20 minuti. Una volta cotta, aprire il forno e lasciar raffreddare la apple pie nel forno spento.

Informazioni nutrizionali per porzione

 

Energia

417 kcal - 1743 KJoule

 

Proteine ad alto VB 

0 g

Proteine

4 g - 4%

Carboidrati

50 g - 46%

Grassi

24 g - 50%

di cui

 

saturi

13.7 g

monoinsaturi

6.6 g

polinsaturi

0.9 g

Fibre

3 g

Colesterolo

70 mg

Sodio

4 mg

 

 

 

- Consiglia questo articolo su Google

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Cucina


Pasta e fagioli

Pasta e fagioli: un primo piatto povero della tradizione italiana sempre molto apprezzato, e dalle caratteristiche nutrizionali molto interessanti.


Cioccolatini al cocco

Cioccolatini al cocco: irresistibili e facilissimi da preparare.


Il risotto alla milanese

Il risotto alla milanese: il re dei piatti della cucina lombarda affonda le sue origini nel Cinquecento.


Panzerotti baresi

I panzerotti o calzoni fritti: una ricetta pugliese fatta con l'impasto della pizza.

 


Roner (per cottura sottovuoto)

Il roner o bagno termostatato: lo strumento per la cucina sottovuoto o sous vide.


Cottura sottovuoto o sous vide

La cottura sottovuoto a basse temperature o sous vide: gli inventori, gli chef pionieri e cosa significa cucinare oggi sottovuoto.


Dorayaki (dolcetti giapponesi)

I dorayaki: i dolcetti giapponesi composti da due strati di pancake e una crema di fagioli azuki.


Torta paradiso senza lievito

La torta paradiso senza lievito: così era nella versione originale e così la si può preparare facilmente.

Accedi ai servizi gratuiti

Se sei già registrato, clicca qui per accedere ai servizi gratuiti:

  • Database Alimenti
  • Calcola Ricetta
  • Slot Machine

Altrimenti, clicca qui per registrarti gratuitamente.