Brioche col tuppo

Guarda il video >>

Le brioche col tuppo sono un tipo particolare di brioche dalla forma rotondeggiante e sormontate da una pallina di impasto (il tuppo in dialetto siciliano che significa "chignon", la pettinatura usata spesso dalle donne siciliane).

Le brioche con il tuppo sono originarie della provincia di Catania anche se sono diffuse un po' in tutta la Sicilia e vengono mangiate spesso farcite da gelato, da panna montata o dalla classica granita siciliana.

La ricetta delle brioche col tuppo

Brioche tuppo

La pasta brioche è un'impasto di farina, uova, latte, zucchero e burro che può avere proporzioni anche molto diverse. Dunque, le brioche col tuppo si possono preparare con qualunque pasta brioche. Tradizionalmente, la ricetta utilizzata per le brioche col tuppo è semplificata rispetto a quella della brioche francese, non prevede il riposo in frigorifero e ha minori quantità di burro. Quella che trovate in questo articolo è appunto una ricetta per la pasta brioche semplificata, e il risultato ottenuto ovviamente sarà diverso: meno sofficità, e meno aromi di fermentazione rispetto a quella francese.

 

 

Per impastare consigliamo l'uso di una planetaria, per abbreviare i tempi di preparazione, ma come dimostrato nel video questo impasto può essere tranquillamente realizzato a mano, l'importante è utilizzare una spatola e non cercare di impastare in modo tradizionale, finché l'impasto è appiccicoso, ma semplicemente piegare in due l'impasto ripetutamente, finché non diventa liscio e ben incordato.

La particolarità di queste brioche sta nell'uso del miele e dello strutto nell'impasto, al posto del burro, ma non sono più caloriche di una brioche classica, il livello calorico rimane invariato (circa 250 calorie per brioche).

Nel video lo strutto è sostituito con il burro, ma come abbiamo detto, non cambia nulla: strutto e burro hanno più o meno la stessa consistenza dunque la tecnica per impastare non cambia.

Autore:

Tempo di preparazione:

Tempo di cottura:

Tempo totale:

Ingredienti per 8 brioche

  • 60 g di zucchero
  • 50 g di strutto
  • 120 g di latte
  • 320 g di farina di frumento
  • 80 g di uova (2 uova piccole)
  • 10 g di miele
  • 4 g di lievito secco (o 15 g di lievito fresco)
  • un pizzico di sale

Preparazione

Impastare sale, farina, lievito, strutto, uova, latte, miele e zucchero fino ad ottenere un panetto elastico e liscio, lasciare riposare coperto con un canovaccio per 1 ora.

Dividere l'impasto in 8 parti (80 g per pezzo) e formare delle pagnotte rotonde. Da queste staccarne un piccolo pezzo e modellarlo a forma di sfera, posizionandolo in cima alla pagnotta dopo averla schiacciata centralmente col pollice.

Lasciar lievitare ancora 30 minuti.

Spennellare con poco latte ed infornare per 25 minuti a 180 gradi.

Informazioni nutrizionali per porzione

 

Energia

246 kcal - 1028 KJoule

 

Proteine ad alto VB 

2 g

Proteine

6 g - 10%

Carboidrati

40 g - 63%

Grassi

8 g - 28%

di cui

 

saturi

3.2 g

monoinsaturi

3.1 g

polinsaturi

1.0 g

Fibre

1 g

Colesterolo

40 mg

Sodio

13 mg

 

- Consiglia questo articolo su Google

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Cucina


Torta caprese

La torta caprese il cui nome deriva dall'isola di Capri: la ricetta classica al cioccolato o nella variante al limone.


Tomaselle o tomaxelle (ricetta ligure)

Le tomaselle o tomaxelle: involtini di vitello e verdure tipici della cucina ligure.


La cucina africana

La cucina africana e le ricette della cucina africana.


Tamales

I tamales: i panini sudamericani fatti con la masa (la pasta di mais) e avvolti in foglie di platano o di pannocchia.

 


Tajine di pollo (ricetta marocchina)

Il tajine di pollo: una ricetta tipica marocchina che prende il nome dal contenitore nel quale viene cotta.


Tagliolini al nero di seppia

I tagliolini al nero di seppia con ragù bianco di pesce: ricetta e segreti.


Giardiniera

La giardiniera: un piatto a base di verdure miste conservate sotto aceto e consumate come contorno.


Tortilla spagnola

La tortilla spagnola: un piatto tradizionale simile ad una frittata a base di uova e patate.