La cucina tedesca

La Germania è lo stato più grande d'Europa. Dal punto di vista geografico può essere diviso in tre grandi zone: il bassopiano germanico, una grande pianura situata a nord, i massicci montuosi di bassa altitudine del centro e la zona alpina, a sud.

L'agricoltura tedesca copra appena la metà del fabbisogno nazionale, è caratterizzata dalla coltivazione di patate, cereali, barbabietole e luppolo. Lungo i principali fiumi si trovano alcuni vigneti. L'allevamento di bovini e suini è piuttosto diffuso.

La cucina tedesca

La cucina tedesca che conosciamo, fondata su piatti semplici e molto nutrienti, a base di patate, carne (soprattutto wurstel e polpette), crauti e birra si impose sotto il dominio prussiano.

In realtà la cucina tedesca si differenzia parecchio a seconda della regione: la Germania è divisa in 16 Lander, ognuno dei quali ha caratteristiche gastronomiche peculiari. In ogni caso, si tratta di una cucina molto meno varia e interessante, per il gastronomo, rispetto alle altre cucine europee. Il contrasto dolce/salato è molto apprezzato e spesso le carni sono accompagnate da salse a base di frutta. Non a caso un piatto che ha reso famosi i tedeschi è l'abbinamento tra la pasta e la marmellata.

I tedeschi hanno un gusto "tagliato con l'accetta" e sembrano digerire veramente di tutto: non è raro vedere soggetti che bevono vino e birra nello stesso (lauto) pasto e concludono il pasto con un cappuccino. Le porzioni nei ristoranti tedeschi sono spesso veramente improponibili quanto ad abbondanza.

Un tipico pasto tedesco inizia con l'antipasto o più spesso con una zuppa o una minestra, per esempio di piselli, di patate o a base di carne. Il piatto principale è costituito da carne o pesce, con almeno due contorni di verdura, in genere patate, fagioli, piselli, crauti, barbabietola. In genere il dessert è presente e anche piuttosto sostanzioso. Durante il pasto si bevono birra o altre bevande, come il succo di mele. Questo è un pasto tradizionale, ma nella quotidianità si è imposto anche in Germania il piatto unico a base di carne o pesce e verdura.

La colazione tedesca è spesso salata, a base di salsiccia e formaggio, oltre al pane di cui i tedeschi sono grandi specialisti.

 

I prodotti tipici nella cucina tedesca

Cucina tedesca

I tedeschi sono gli specialisti nei salumi cotti, come i wurstel di Francoforte e bianchi di Monaco (bratwurst) o le Salsicce di Norimberga. Purtroppo nei salumi cotti è molto più probabile trovare nitriti (E 249, E 250), conservanti a rischio perché potenzialmente cancerogeni.

Ottimi anche i prosciutti della foresta nera e della Westfalia. Il maiale è l'animale più apprezzato (come nella maggior parte del mondo, del resto), ma una grande importanza hanno anche i bovini e la selvaggina.

I pesci sono specialità del nord: vengono spesso affumicati a caldo, soprattutto aringhe, sgombri, anguille.

Gli ortaggi più diffusi sono i cavoli e le patate, i primi vengono fatti fermentare ottenendo i Sauerkraut, i crauti, che assumono un sapore acidulo e un aroma di fermentato al quale noi italiani non siamo abituati e che in genere risulta sgradevole.

 

Il pane è un alimento fondamentale nella cucina tedesca, essendo la pasta, il riso e gli altri cereali poco diffusi: i più famosi sono il pane di segale in purezza (Roggenbrot) e misto (Mischbrot), i famosissimi Pretzeln, le tipiche ciambelle, oltre a una immensa varietà di pani conditi con semi, frutta secca e frutta essiccata.

Tra i dolci ricordiamo le ciambelle (Kranz), i dolci "Foresta nera”, il pampepato di Norimberga e il marzapane di Lubecca.

I piatti tipici della cucina tedesca

Biersuppe (zuppa di birra): zuppa a base di birra, brodo e panna aromatizzata con cannella e pepe, servita con crostoni di pane.

Brotsuppe (zuppa di pane): zuppa di pane con patate e verdure, legata con tuorlo d'uovo.

Leberknodelsuppe (zuppa di canederli al fegato): canederli, preparati con pane secco, uova, fegato, farina e spezie, cotti in brodo di manzo.

Abdebraunte Kalbshachse (stinco di vitello fritto): stinco bollito e fritto nello strutto.

Rollmops: involtini di aringhe marinate in aceto, verdure e aromi, arrotolate intorno a un cetriolino sott'aceto.

Costolette di capriolo ai mirtilli: costolette di capriolo cotte nel burro, servite con marmellata di mirtilli rossi.

Reiberdatschi (frittelle di patate): patate grattugiate mescolate a cipolla tritata, legate con uova e poca farina, e fritte.

Grunkohl mit Pinkel (cavolo nero e salsiccia): stufato a base di cavolo e salsicce grasse (Pinkel). Piatto tipico di Brema.

Spatzle: striscioline di pasta cotte in acqua bollente salata.

Apfelstrudel: strudel di mele.

Bratapfel mit Aprikosensauce: mela cotta con marmellata di albicocche.

Kasekuche (torta al formaggio): pasta frolla ripiena con un composto a base di formaggio fresco, zucchero, burro, farina, uova, aromi.

 

- Consiglia questo articolo su Google

 

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Cucina


Torta magica alle banane

Un tocco esotico per uno dei dolci più classici: torta magica alle banane.


Guido e Lidia Alciati

Guido Alciati e sua moglie Lidia: una coppia che ha fatto la storia della cucina piemontese.


René Redzepi

René Redzepi, il manifesto della New Nordic Couisine e la nuova fattoria urbana.


Enrico Crippa

Enrico Crippa: il giovane chef di Piazza Duomo ad Alba, tre stelle Michelin dal 2012.

 


Alex Atala

Alex Atala, classe 1968, chef brasiliano alias lo chef umanitario che fa la spesa in Amazzonia.


Jiro Ono

Jiro Ono: lo chef stellato più anziano del mondo, a cui è stato dedicato il film "L'arte del sushi".


Nino Bergese

Nino Bergese: uno chef storico italiano, soprannominato "il cuoco dei re, il re dei cuochi".


Tartellette alla crema di fagioli e rosmarino con tartare di tonno al limone

Un'idea sfiziosa per un antipasto: tartellette alla crema di fagioli e rosmarino con tartare di tonno al limone.

Accedi ai servizi gratuiti

Se sei già registrato, clicca qui per accedere ai servizi gratuiti:

  • Database Alimenti
  • Calcola Ricetta
  • Slot Machine

Altrimenti, clicca qui per registrarti gratuitamente.