Fagioli all'uccelletto

I fagioli all'uccelletto sono una ricetta a base di legumi e pomodoro servito a mo' di zuppa, leggermente brodosi, come piatto unico o come contorno. I fagioli all'uccelletto sono un piatto tipico della Toscana, in particolare della zona di Firenze.

Non sono chiare le origini del nome, probabilmente, come sostiene Pellegrino Artusi nel suo ricettario "L'arte in cucina e la scienza di mangiare bene", il termine "uccelletto" è stato aggiunto a questa preparazione poiché le erbe aromatiche usate erano le stesse con le quali si preparavano l'arrosto di uccelletti e la selvaggina da piuma in genere. Artusi chiama nell'Ottocento questa ricetta "fagioli a guisa di uccellini", cioè trattati e cotti come fossero volatili.

In particolar modo la salvia, usata in entrambe le preparazioni, conferisce ai fagioli il sapore tipico dell'arrosto, anche in assenza di carne. Anche se una variante moderna di questa ricetta prevede l'aggiunta di salsiccia.

Ricetta dei faggioli all'uccelletto

Fagioli_uccelletto

In base alla disponibilità si possono usare diversi tipi di fagioli per questa preparazione: la ricetta classica prevede l'uso dei fagioli cannellini, ma in alcune ricette si utilizzano, invece, i fagioli borlotti o i monachini o ancora i Lamon veneti.

Se si ha tempo consiglio di usare dei fagioli essiccati, anche se la preparazione è più lunga e laboriosa, infatti, il sapore finale è decisamente superiore a quello ottenuto con fagioli in scatola.

Ricetta dei fagioli all'uccelletto

Ingredienti per 4 persone:

  • 300 g di fagioli bianchi toscani secchi
  • 200 g di passata di pomodoro o di pomodori pelati
  • un mazzetto di erbe aromatiche (salvia, rosmarino, timo)
  • 1 spicchio d'aglio
  • un cucchiaio di olio extra vergine di oliva
  • sale e pepe q.b.

 

Procedimento:

Procedere all'ammollo e alla cottura dei fagioli come indicato in questo articolo, occorrono circa 8 ore di tempo per l'ammollo e circa 2 ore per lessarli.

Scolare i fagioli e tenerli da parte.

Nel frattempo preparare un soffritto in una pentola (preferibilmente di coccio o di terracotta) con l'aglio e le erbe aromatiche. Se non si ama particolarmente il sapore dell'aglio meglio lasciarlo intero così che poi può essere tolto a fine cottura.

Aggiungere la salsa di pomodoro, salare e pepare a piacere e far cuocere fino ad ottenere un sugo denso. Unire quindi i fagioli precedentemente cotti, sistemare di sale e pepe e continuare la cottura per altri 15 minuti.

 

- Consiglia questo articolo su Google

 

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Cucina


Fritto misto all'italiana

Si fa presto a dire fritto misto all'italiana ma le varianti regionali sono tantissime.


Fritto misto di pesce

Il fritto misto di pesce: il secondo piatto di mare per eccellenza, a base di gamberi, calamari e alici.


Fritto di paranza

La paranza o il fritto di paranza: un piatto di mare che prevede una grande varietà di pesci con le lische fritti.


Crocchette di patate

Le crocchette di patate o crocchè sono un classico cibo da strada diffuso soprattutto nel Meridione e in Spagna.

 


Crema fritta - cremini fritti

La crema fritta: uno dei protagonisti del fritto misto all'italiana mangiato sia come contorno che come dessert.


Olive all'ascolana

Le olive all'ascolana, ripiene di carne e fritte: un piatto che dalle Marche ha fatto il giro del mondo.


Quique Dacosta

Enrique detto Quique Dacosta: lo chef spagnolo tre stelle Michelin e presente nell'elenco dei 50 Best Restaurants.


Fonduta di taleggio con pere al caramello salato

Per gli amanti dei gusti forti e agrodolci: fonduta di taleggio con pere al caramello salato.

Accedi ai servizi gratuiti

Se sei già registrato, clicca qui per accedere ai servizi gratuiti:

  • Database Alimenti
  • Calcola Ricetta
  • Slot Machine

Altrimenti, clicca qui per registrarti gratuitamente.