Insalata nizzarda

La salade niçoise (insalata nizzarda) è un tipico piatto a base di verdura fresca, uova, acciughe e tonno, originario del sud della Francia ed in particolare di Nizza e della Costa Azzurra.

In italiano viene chiamata insalata nizzarda, o in alcune zone anche insalata pizzarda. Nella riviera dei fiori ligure questa insalata è preparata tale e quale a quella francese e prende il nome di condiglione.

L'insalata nizzarda nella Cucina Sì

L'insalata nizzarda è un piatto tipicamente estivo, che va consumato come piatto unico, ed è costituito da molte verdure e da ingredienti mediamente calorici, uova sode e tonno sott'olio di oliva.

Le ricette tradizionali sono piuttosto caloriche, tuttavia l'insalata nizzarda può facilmente rispettare i vincoli della Cucina Sì, grazie alla presenza di verdure e di ingredienti che, anche se ipercalorici, hanno una grande resa in quanto a gusto come le olive e le acciughe sott'olio.

Le severe regole di Nizza

Insalata nizzarda

L'insalata nizzarda nasce a Nizza, appunto, ma si è diffusa a livello internazionale con una miriade di varianti che, spesso, ne fanno perdere l'originale e tipica composizione sottoposta, invece a regole molto "severe": per prima cosa a Nizza è assolutamente vietato condire l'insalata nizzarda con l'aceto, secondariamente l'insalata nizzarda prevede l'uso esclusivo di verdure crude, quindi diffidate da chi vi propone un'insalata nizzarda con fagiolini o patate lessati.

Come ingredienti aggiuntivi sono ben accetti il sedano, i cuori di carciofo, la lattuga e le fave fresche, ma per queste ultime bisognerà aspettare la primavera, visto che in estate non si trovano.

 

 

 

Ricetta dell'insalata nizzarda

Ingredienti per 4 persone:

  • 4 pomodori rossi sodi
  • 8 filetti di acciughe sott'olio
  • 2 spicchi d'aglio
  • un cetriolo di grandi dimensioni
  • 4 piccoli cipollotti freschi
  • 4 cuori di carciofo sgocciolati
  • 40 g di olive nere denocciolate
  • 250 g di filetti di tonno sott'olio sgocciolato (meglio se ventresca)
  • 4 uova
  • qualche foglia di basilico
  • 2 cucchiai di olio extra vergine di oliva
  • sale e pepe q.b.

Preparazione: in un pentolino portare ad ebollizione dell'acqua acidulata ed immergervi le uova, farle cuocere per 10 minuti affinché si rassodino, poi lasciarle raffreddare, togliere il guscio e tagliarle a spicchi. Lavare i pomodori, tagliare ognuno di essi in 8 spicchi, metterli in una ciotola, cospargerli con del sale e lasciarli riposare; lavare e sbucciare il cetriolo, tagliarlo a fettine sottili, mettere anch'esso in una ciotola a parte con una spolverata di sale e lasciarlo riposare. Mondare e tagliare a fettine sottili i cipollotti freschi ed i cuori di carciofo a spicchi. A questo punto prendere un'insalatiera o un grande piatto da portata, ed iniziare a comporre l'insalata nizzarda: mettere i pomodori ed i cetrioli sgocciolati, gli spicchi d'aglio tagliati a metà ben visibili (che alla fine, dopo aver ben mescolato l'insalata toglierete), i cipollotti, le olive, i cuori di carciofo, le acciughe ed il tonno sbriciolato. Condire il tutto con l'olio, poco sale visto che ci sono già le acciughe, del pepe nero macinato fresco, le foglie di basilico ed infine, solo alla fine per non romperle mescolando, le uova sode a spicchi.

 

 

 

- Consiglia questo articolo su Google

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Cucina


Pasta e fagioli

Pasta e fagioli: un primo piatto povero della tradizione italiana sempre molto apprezzato, e dalle caratteristiche nutrizionali molto interessanti.


Cioccolatini al cocco

Cioccolatini al cocco: irresistibili e facilissimi da preparare.


Il risotto alla milanese

Il risotto alla milanese: il re dei piatti della cucina lombarda affonda le sue origini nel Cinquecento.


Panzerotti baresi

I panzerotti o calzoni fritti: una ricetta pugliese fatta con l'impasto della pizza.

 


Roner (per cottura sottovuoto)

Il roner o bagno termostatato: lo strumento per la cucina sottovuoto o sous vide.


Cottura sottovuoto o sous vide

La cottura sottovuoto a basse temperature o sous vide: gli inventori, gli chef pionieri e cosa significa cucinare oggi sottovuoto.


Dorayaki (dolcetti giapponesi)

I dorayaki: i dolcetti giapponesi composti da due strati di pancake e una crema di fagioli azuki.


Torta paradiso senza lievito

La torta paradiso senza lievito: così era nella versione originale e così la si può preparare facilmente.

Accedi ai servizi gratuiti

Se sei già registrato, clicca qui per accedere ai servizi gratuiti:

  • Database Alimenti
  • Calcola Ricetta
  • Slot Machine

Altrimenti, clicca qui per registrarti gratuitamente.