Pomodori gratinati

I pomodori gratinati, anche detti pomodori al gratin, sono un classico piatto della cucina tradizionale italiana diffuso soprattutto in estate, quando i pomodori sono di stagione, più saporiti e succosi.

I pomodori gratinati vengono preparati tagliandoli a metà, poi sormontandoli con un trito di pan grattato, erbe aromatiche, aglio e olio e quindi cotti sulla griglia oppure in forno.

Oltre ai pomodori si possono gratinari altri tipi di verdure, come i peperoni, le zucchine, le melanzane, le cipolle, le patate o i funghi, e anche alcuni pesci come le sogliole, o la pasta.

I pomodori gratinati sono considerati un contorno classicamente da abbinare alla carne alla griglia, ma anche a salumi e formaggi.

In Italia esistono numerose varianti dei pomodori al gratin, a seconda delle regioni e della tradizione di ogni singola famiglia, ma le variazione riguardano più che altro il tipo di erbe aromatiche usate, o l'aggiunta facoltativa del parmigiano grattugiato.

In Puglia esiste una versione della ricetta che usa anche le acciughe e i capperi.

Pomodori gratinati

La cottura al gratin deriva dal metodo francese "au gratin", che significa "grattare", "grattugiare", ad indicare il pane o il formaggio che viene grattugiato sopra l'ingrediente prima di cucinarlo.

Ricetta dei pomodori gratinati

Ingredienti per 4 persone

  • 8 pomodori rossi maturi della varietà a grappolo
  • 100 g di pan grattato
  • 1 spicchio d'aglio
  • 2 cucchiai di olio extra vergine di oliva
  • 80 g di erbe aromatiche (prezzemolo, origano, timo, rosmarino, menta, secondo i gusti)
  • sale e pepe q.b.

Procedimento

 

Preparare il trito sminuzzando al coltello le erbe aromatiche e l'aglio, metterli in una ciotola assieme al pan grattato e all'olio.

Lavare bene i pomodori, asciugarli e tagliarli a metà nel senso orizzontale, privarli di gran parte dei semi e salarli e peparli in superficie, quindi ricoprirli con un bel cucchiaio di trito.

Disporli in una teglia da forno, irrorarli con dell'olio e cuocerli in forno già caldo a 180°C per circa 30 minuti, i pomodori saranno pronti quando la buccia inizia a colorarsi e a formare delle rughe e quando il trito sulla sommità diventerà dorato.

Una possibile variante, avendone la disponibilità, è quella di cuocere i pomodori su una griglia. 

 

- Consiglia questo articolo su Google

 

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Cucina


Fritto misto all'italiana

Si fa presto a dire fritto misto all'italiana ma le varianti regionali sono tantissime.


Fritto misto di pesce

Il fritto misto di pesce: il secondo piatto di mare per eccellenza, a base di gamberi, calamari e alici.


Fritto di paranza

La paranza o il fritto di paranza: un piatto di mare che prevede una grande varietà di pesci con le lische fritti.


Crocchette di patate

Le crocchette di patate o crocchè sono un classico cibo da strada diffuso soprattutto nel Meridione e in Spagna.

 


Crema fritta - cremini fritti

La crema fritta: uno dei protagonisti del fritto misto all'italiana mangiato sia come contorno che come dessert.


Olive all'ascolana

Le olive all'ascolana, ripiene di carne e fritte: un piatto che dalle Marche ha fatto il giro del mondo.


Quique Dacosta

Enrique detto Quique Dacosta: lo chef spagnolo tre stelle Michelin e presente nell'elenco dei 50 Best Restaurants.


Fonduta di taleggio con pere al caramello salato

Per gli amanti dei gusti forti e agrodolci: fonduta di taleggio con pere al caramello salato.

Accedi ai servizi gratuiti

Se sei già registrato, clicca qui per accedere ai servizi gratuiti:

  • Database Alimenti
  • Calcola Ricetta
  • Slot Machine

Altrimenti, clicca qui per registrarti gratuitamente.