Torta mimosa

La torta mimosa è una torta coperta di pezzetti di pan di Spagna che ricordano i fiori della mimosa. La mimosa divenne il fiore simbolo della festa della donna (in Italia) nel 1946, quando le femministe italiane dell’UDI (Unione Donne Italiane), preparando la prima Festa della Donna del dopoguerra, decisero di colorare l’evento con un tocco floreale e scelsero la mimosa, che fiorisce a Marzo ed era a buon mercato.

La festa della donna non è una ricorrenza di carattere religioso ed è abbastanza recente, le sue origini non sono certe tanto che esistono almeno 4 versioni differenti, tutte più o meno accreditate. Di sicuro, oggi la festa della donna ha perso il carattere di lotta, specialmente nell'ambito delle associazioni femministe: il simbolo delle vessazioni che la donna ha dovuto subire nel corso dei secoli.

La torta mimosa nasce probabilmente in concomitanza della scelta della mimosa come simbolo della festa della donna. Essendo un fiore velenoso, la mimosa non può essere utilizzata come ingrediente, così si scelse di riprodurre le sembianze di questo fiore con un pan di Spagna tagliato a pezzetti e cosparso sulla superficie della torta.

Sì o no?

La torta mimosa può rispettare facilmente i vincoli della cucina Sì per i dolci da forno, cioè 250 kcal/hg. Per fare questo è necessario limitare l'uso di panna montata nella panna montata, utilizzare una ricetta equilibrata per la crema, e aggiungere frutta fresca o sciroppata, consiglio ananas o fragole. In questo modo si ottiene un dolce appetitoso, ma con sole 250 kcal per 100 g.

 

 

 

La ricetta della torta mimosa

Torta mimosa - Ricetta

La torta mimosa è un dolce fatto con un pan di Spagna bagnato con uno sciroppo aromatizzato, farcito con crema pasticcera, spesso con l'aggiunta di panna montata, e cosparso in superficie con pezzetti di pan di Spagna. La farcitura della torta mimosa può variare molto, in molte versioni si trova frutta fresca o sciroppata (soprattutto ananas e, grazie alla stagione favorevole, le fragole). Anche il liquore per bagnare il pan di Spagna può variare.

L'unica caratteristica che accumuna le varianti della torta mimosa è la copertura con pan di Spagna sbriciolato o tagliato a quadretti.

Di seguito, la ricetta Sì per la torta mimosa, con sole 200 kcal/hg e 300 kcal per porzione.

 

 

Ingredienti per una torta mimosa di 26 cm di diametro (8 porzioni)

PREPARAZIONE

Pan di Spagna: preparare un pan di Spagna con la dose da 200 g di farina e mettere l'impasto in una tortiera da 26 cm. Tagliare la cupola a un'altezza di 2 cm e scavare l'interno della torta lasciando le pareti spesse 2 cm circa. Con la cupola e i ritagli ricavare delle briciole o dei quadretti da utilizzare sopra alla torta.

Crema chantilly: ammollare la gelatina in acqua fredda. Preparare la crema pasticcera, unirvi l'ananas tagliato a pezzetti e la gelatina, mescolare bene, coprire con la pellicola facendola aderire alla superficie della crema, e farla raffreddare in frigorifero per 10 minuti, quindi incorporare la panna montata mescolando delicatamente.

ASSEMBLAGGIO: bagnare la base di pan di Spagna con il Marsala, quindi versare la crema chantilly all'ananas in modo tale da formare una cupola, cospargerla con i pezzetti di pan di Spagna. Prima di servire, cospargere con zucchero a velo. Volendo si può tenere da parte un poco di crema e decorare la torta con spuntoni di crema, con la sacca da pasticceria.

Calorie per porzione della torta mimosa: 300

Calorie per 100 g: 200

 

 

 

- Consiglia questo articolo su Google

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Cucina


Crema al burro

La crema al burro è stata per anni una delle creme più utilizzate in pasticceria, oggi viene usata soprattutto nel cake design e come topping per i cupcakes.


Pasta e fagioli

Pasta e fagioli: un primo piatto povero della tradizione italiana sempre molto apprezzato, e dalle caratteristiche nutrizionali molto interessanti.


Cioccolatini al cocco

Cioccolatini al cocco: irresistibili e facilissimi da preparare.


Il risotto alla milanese

Il risotto alla milanese: il re dei piatti della cucina lombarda affonda le sue origini nel Cinquecento.

 


Panzerotti baresi

I panzerotti o calzoni fritti: una ricetta pugliese fatta con l'impasto della pizza.


Roner (per cottura sottovuoto)

Il roner o bagno termostatato: lo strumento per la cucina sottovuoto o sous vide.


Cottura sottovuoto o sous vide

La cottura sottovuoto a basse temperature o sous vide: gli inventori, gli chef pionieri e cosa significa cucinare oggi sottovuoto.


Dorayaki (dolcetti giapponesi)

I dorayaki: i dolcetti giapponesi composti da due strati di pancake e una crema di fagioli azuki.

Accedi ai servizi gratuiti

Se sei già registrato, clicca qui per accedere ai servizi gratuiti:

  • Database Alimenti
  • Calcola Ricetta
  • Slot Machine

Altrimenti, clicca qui per registrarti gratuitamente.