Taboulè

Il taboulè è un piatto fresco ed estivo a base di bulgur condito con cipolle, pomodori, menta e prezzemolo originario del Libano e diffuso in tutto il Medio Oriente.

Il taboulè, scritto anche tabbouleh, tabulè, tabbouli o tamboulì, viene considerato un antipasto (meze), servito freddo come insalata o anche come cibo da strada dai tanti baracchini ambulanti tipici del Medio Oriente (Siria, Libano, Turchia, Grecia, Cipro, Armenia, Iraq, Israele e Palestina).

In Italia è arrivato recentemente ed è facile da reperire nei punti ristoro mediorientali, ma è anche molto semplice da preparare in casa.

Tradizione e varianti del taboulè

Taboule

Il taboulè è un piatto originario della zona montana compresa tra Siria e Libano, anche se è il Libano a rivendicarne la paternità. In questa zona abbondano le coltivazioni di piante aromatiche che sono uno degli ingredienti principali di questa insalata.

Il nome deriva dall'arabo "taabil" che significa "stagionale", ad indicare la freschezza del piatto che lo rende ideale in estate, poichè la menta crea un effetto molto rinfrescante.

A seconda delle zone esistono diversi modi di preparare il taboulè:

  • la variante originale libanese prevede che ci siano più erbe che bulgur, e che il tutto venga guarnito con foglie di lattuga romana, quindi il piatto avrà una forte predominanza verde a differenza del cous cous dove invece è il grano a predominare con un risultato visivo più giallo;
  • in Turchia questo piatto prende il nome di kisir e viene preparato con poco prezzemolo e passata di pomodoro, il tutto viene poi condito con succo di melograno che sostituisce il succo di limone;
  • in Armenia viene chiamato eetch ed è composto da un tipo di bulgur a grana più fine ed ha colore rossastro dato dalla purea di pomodori, in questa variante vengono aggiunti anche paprika e peperoni.

Ricetta del taboulè

 

 

 

Il taboulè è un piatto indicato nella Cucina Sì, ipocalorico e dall'alto potere saziante. Inoltre, è un piatto ideale anche per i vegetariani e i vegani.

Il burgul, chicchi di grano precotti, sminuzzati e tostati, è reperibile sia nei negozi di prodotti mediorientali, sia negli ipermercati più forniti.

Consiglio di usare una cipolla del tipo Tropea dal momento che verrà mangiata cruda, perchè più dolce e delicata.

Ingredienti per 4 persone

  • 200 g di burgul a grana fine
  • 200 g di acqua
  • 4 pomodori rossi
  • 1 cipolla o cipollotto tipo Tropea
  • 1 cetriolo (facoltativo)
  • qualche fogliolina di prezzemolo
  • qualche fogliolina di menta
  • il succo di 1 limone
  • 1 o 2 cucchiai di olio extra vergine di oliva
  • sale e pepe q.b.

Procedimento

In una pentola cuocere il burgul mettendo tanta acqua quanto burgul, a fuoco basso e con coperchio, per circa 5 o 6 minuti, il tempo che impiega il burgul ad assorbire tutta l'acqua.

Nel frattempo lavare menta e prezzemolo e asciugarli, in un tagliere triturarli con l'aiuto di una mezzaluna (operazione che va fatta rigorosamente a mano, perchè usando un tritatutto si rischia di rendere il taboulè troppo umido e pastoso).

Lavare pomodori, cipolla e cetriolo, pelarli e tagliarli a cubetti molto piccoli.

Mettere tutti gli ingredienti in una ciotola, unire il burgul, l'olio, il succo di limone, il sale e il pepe e mescolare bene.

Lasciar raffreddare in frigorifero prima di servire, il taboulè è buono anche mangiato il giorno dopo.

 

 

 

- Consiglia questo articolo su Google

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Cucina


Pasta e fagioli

Pasta e fagioli: un primo piatto povero della tradizione italiana sempre molto apprezzato, e dalle caratteristiche nutrizionali molto interessanti.


Cioccolatini al cocco

Cioccolatini al cocco: irresistibili e facilissimi da preparare.


Il risotto alla milanese

Il risotto alla milanese: il re dei piatti della cucina lombarda affonda le sue origini nel Cinquecento.


Panzerotti baresi

I panzerotti o calzoni fritti: una ricetta pugliese fatta con l'impasto della pizza.

 


Roner (per cottura sottovuoto)

Il roner o bagno termostatato: lo strumento per la cucina sottovuoto o sous vide.


Cottura sottovuoto o sous vide

La cottura sottovuoto a basse temperature o sous vide: gli inventori, gli chef pionieri e cosa significa cucinare oggi sottovuoto.


Dorayaki (dolcetti giapponesi)

I dorayaki: i dolcetti giapponesi composti da due strati di pancake e una crema di fagioli azuki.


Torta paradiso senza lievito

La torta paradiso senza lievito: così era nella versione originale e così la si può preparare facilmente.

Accedi ai servizi gratuiti

Se sei già registrato, clicca qui per accedere ai servizi gratuiti:

  • Database Alimenti
  • Calcola Ricetta
  • Slot Machine

Altrimenti, clicca qui per registrarti gratuitamente.