Qualità nutrizionali degli alimenti

Le qualità nutrizionali sono tutte quelle caratteristiche qualitative che ci consentono di classificare i cibi in base alla loro importanza nella nostra dieta.

Come abbiamo visto parlando di approcci qualitativi, non è possibile impostare un regime alimentare corretto solamente grazie a un criterio di scelta che non consideri le quantità di cibo da assumere.

Tuttavia non è nemmeno pensabile di alimentarsi correttamente contando ogni giorno calorie e i macronutrienti: come al solito bisogna avere un approccio completo ed equilibrato al problema alimentazione.

Esistono cibi che vanno assunti con regolarità poichè hanno caratteristiche positive (per esempio ci forniscono nutrienti essenziali), altri che vanno assunti solo ogni tanto poichè possiedono caratteristiche negative (per esempio, il fatto di essere ipercalorici o poco sazianti).

Le qualità nutrizionali dei cibi sono quelle caratteristiche che ci guidano nella scelta degli alimenti che compongono la nostra alimentazione.

Una coscienza alimentare sviluppata, dunque, non può prescindere dalla conoscenza delle qualità nutrizionali dei cibi.

Di seguito riportiamo le principali qualità nutrizionali che i cibi devono avere per garantirci una scelta ottimale.

L'aggiunta indiscriminata di zuccheri e grassi (e quindi calorie)

Questa caratteristica è utilizzata molto spesso dall'industria alimentare per imporsi sul mercato con prodotti di qualità discutibile, aumentando notevolmente i profitti. Questi prodotti hanno una qualità pessima, ma sono comunque molto appetibili. Questo risultato lo si ottiene facilmente, "pompando" il prodotto con zuccheri e grassi, e quindi calorie. Lo stesso prodotto può essere molto appetibile perché fatto con ingredienti di qualità oppure perché ipercalorico, è ovvio che bisogna saper riconoscere e preferire il primo.

 

Qualità nutrizionali
I veri buongustai sanno riconoscere la qualità "vera". La massa è ingannata dall'industria alimentare che spesso propone prodotti ipercalorici di pessima qualità, che vengono giudicati buoni solo perché decisamente appetibili.

L'indice di sazietà e di appetibilità

Anche questo punto è legato ai primi due, e anche qui entrano decisamente in gioco le industrie alimentari, ma anche la cucina tradizionale che sfrutta lo stesso meccanismo per aumentare l'appetibilità dei piatti. Esistono alimenti "pericolosi" perché è molto difficile non esagerare con le dosi, a causa dell'indice di sazietà piuttosto basso o perché sono molto appetibili. Questa caratteristica è sfruttata spesso dalle industrie alimentari per far mangiare di più e quindi vendere di più.

La presenza di grassi nocivi per la salute

La qualità dei grassi che ingeriamo è molto importante per la nostra salute e in particolare per il sistema cardiovascolare. Siccome sono molto diffusi prodotti che contengono grassi nocivi occorre fare attenzione a questo aspetto. A tal proposito, ti consigliamo di leggere questo articolo.

La ricchezza in nutrienti essenziali per la nostra salute

La maggior parte delle persone deve fare i conti con un consumo calorico piuttosto basso. Assumere poche calorie significa di fatto mangiare una quantità ridotta di cibo e in questa situazione può essere difficile raggiungere le quantità raccomandate di alcuni nutrienti essenziali come vitamine (in particolare A, C ed E) e grassi essenziali. Gli alimenti che contengono una notevole quantità di questi nutrienti assumono una importanza particolare nella nostra alimentazione.

 

- Consiglia questo articolo su Google

 

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Qualità


Ricotta: guida a una scelta di qualità

Ricotta: guida a una scelta di qualità in base alle qualità nutrizionali e organolettiche.


La frutta secca: guida a una scelta di qualità

La frutta secca: guida ad una scelta di qualità in base alla caratteristiche nutrizionali e organolettiche.


Cioccolato: guida a una scelta di qualità

La guida ad una scelta di qualità del cioccolato in base alla caratteristiche organolettiche e nutrizionali.


Prosciutti italiani - Prosciutto di Modena, Euganeo, Toscano e Jambon de Bosses

Prosciutti italiani di qualità: Prosciutto di Modena, Euganeo, Toscano e Jambon de bosses.

 


Prosciutto veneto berico euganeo DOP

Prosciutto veneto berico euganeo: un salume DOP prodotto nelle province di Verona, Padova e Vicenza.


Prosciutto di Modena DOP

Il prosciutto di Modena: un altro salume crudo e stagionato ad avere ottenuto la certificazione DOP.


Prosciutto Jambon de Bosses DOP

Jambon de Bosses ovvero il prosciutto valdostano che ha ottenuto la DOP nel 1996.


Prosciutto toscano DOP

Il prosciutto toscano: famosissimo in tutta Italia, forse non tutti sanno che è anche DOP.

Accedi ai servizi gratuiti

Per utilizzare i servizi gratuiti della sezione alimentazione devi registrarti gratuitamente.