Sport fit e sport fun

Gli sport sono molto diversi tra di loro e anche il loro effetto allenanate è molto diverso. Dunque, quando si dice che lo sport fa bene, bisognerebbe specificare cosa si intende e soprattutto di quale tipo di sport di sta parlando.

È evidente che non c'è differenza tra un sedentario e un giocatore di golf professionista, a livello di parametri biologici su cui influisce lo sport, essendo il golf uno sport puramente tecnico.

In genere si dice che lo sport aerobico è quello che crea benefici per l'organismo. Con il fit-test, abbiamo anche definito la prestazione minima che bisogna raggiungere per ottenere reali benefici sulla salute.

Gli sport fit sono gli sport la cui pratica ci porta a un livello di allenamento tale da superare il fit-test. Gli sport fun sono quelli in cui la componente aerobica non è tale da renderli sufficientemente allenanti.

Non a caso li ho chiamati sport fun poiché la componente tecnica in genere li rende più divertenti degli sport fit. Alla componente tecnica spesso è associata una componente muscolare e anaerobica importante, quello che manca è la continuità e la durata dello sforzo, cioè la componente di resistenza di media e lunga durata.

In genere, tutti gli sport fun necessitano, per essere praticati in sicurezza e a un livello discreto, di una base muscolare ed aerobica che viene allenata tramite gli sport fit.

Pensiamo a tutti gli sport di squadra: durante la preparazione atletica si utilizza la corsa per costruire la base aerobica necessaria.

Gli sport fit per eccellenza: nuoto, ciclismo e corsa

Sport fit e sport fun

Questi 3 sport sono di fatto gli unici che possono essere praticati da chiunque, tutto l'anno e ad ogni latitudine. Infatti gli altri sport con una componente aerobica simile (sci di fondo, cannottaggio) sono fortemente stagionali e/o legati alla residenza in località balneari o montane, dunque difficilmente si possono praticare in modo sufficientemente frequente e intenso tutto l'anno.

Il nuoto, il ciclismo e la corsa da soli sono in grado di mantenerci in forma tutto l'anno consentendoci di ottenere reali e duraturi benefici per la nostra salute. Ognuno di questi sport, tuttavia, presenta del pro e dei contro che possono renderli difficilmente praticabili a lungo termine.

 

 

Una strategia multisport presenta enormi vantaggi nell'ottica della pratica dello sport finalizzata al raggiungimento del massimo benessere possibile.

Chi è fit si diverte di più...

Molte persone praticano solo sport fun, anche più di uno: sciano, giocano a tennis, fanno ogni tanto una partitella a calcio o a basket con gli amici, fanno escursioni in montagna, vanno in cerca di funghi, praticano il Windsurf, ecc. Se ci guardiamo intorno, tuttavia, non possiamo non notare il declino delle prestazioni di molti di questi soggetti negli anni.

Quanti giocatori occasionali di calcetto si rompono il legamento crociato a cavallo tra i 30 e i 40 anni? Non si contano.

Quanti giocatori di tennis diventano delle statue e non sono più in grado di giocare dei singoli (perché si deve correre troppo) dopo i 50 anni? I campi ne sono pieni.

In quanti, dopo i 40-50 anni, abbandonano gli sport più impegnativi perché "non hanno più il fisico"?

Il motivo di questo declino a precipizio è causato dalla mancanza di allenamento aerobico di base: chi pratica solo sport fun non è allenato e il suo corpo invecchia come quello di un sedentario, molto più velocemente rispetto a chi è allenato. Il corpo diventa sempre più debole, i kg di troppo iniziano a farsi sentire sulle articolazioni, gli infortuni diventano sempre più frequenti e il divertimento sempre minore... Finché non arriva il verdetto: "ormai non ho più l'età per...".

Sono convinto che molti di questi falsi sportivi non supererebbero il fit test superati i 35 anni, quando il vantaggio della giovinezza viene meno.

Chi si mantiene in forma con gli sport fit può sfruttare la sua preparazione atletica per divertirsi molto di più nella pratica degli sport fun, e soprattutto rischia molto meno di farsi male a causa dell'impreparazione atletica e della debolezza delle articolazioni di chi non è allenato.

Qualche anno fa ogni tanto mi univo a un gruppo di conoscenti che 2 volte la settimana si riunivano per giocare a basket. Io non giocavo mai e la tecnica faceva pena, ma gli ultimi 10 minuti segnavo qualche canestro perché ero l'unico che aveva la forza di andare in contropiede, così avevo tutto il tempo di segnare: ero molto più allenato di loro, semplicemente perché praticavo sport fit regolarmente, loro si limitavano a 2 partitelle la settimana.

Un altro fattore da non sottovalutare è la traumaticità di alcuni sport fun, che li rende inadatti a una pratica a lungo termine. Sport come il calcetto o il basket (senza arrivare al rugby) sono troppo traumatici (io non ho mai visto giocare dei settantenni), mentre esistono moltissimi nuotatori, runner o ciclisti over 70. Di questo bisogna tenerne conto: ci sono sport che bisogna abbandonare prima che causino danni irreversibili alle articolazioni.

Altri sport, come la mountain bike, lo sci da discesa, l'equitazione, sono pericolosi per le cadute, per le quali bisogna avere una padronanza eccellente della tecnica e rimanere sempre a debita distanza dal limite.

 

- Consiglia questo articolo su Google

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Sport


Usare i piedi nello sci: il Tipping

Molti avranno sentito qualche esperto parlare dell'importanza dell'uso dei piedi nello sci. Ma cosa significa realmente?


Freddo alle mani nello sci

Il freddo alle mani è la bestia nera di molti sciatori: vediamo come sconfiggerlo, con metodi più o meno drastici a seconda della gravità del problema.


Freddo ai piedi nello sci: cosa fare?

Cosa fare contro al freddo ai piedi nello sci? Dalla scelta dello scarpone, alle strategie più soft, fino alle soluzioni drastiche.


Scarponi da sci riscaldati

Scarponi da sci riscaldati: i sistemi di riscaldamento per gli scarponi da sci. Solette e calze riscaldati, sistemi elettrici e non.

 


Scarponi da sci: una scelta critica

In pochi sanno quanto gli scarponi da sci siano in grado di influenzare la prestazione. La scelta dello scarpone è altrettanto importante, rispetto a quella degli sci.


Tecnica dello sci: gli errori più comuni e come risolverli

Gli errori più comuni degli sciatori: sciare arretrati, e col peso sull'interno. Come risolverli?


Sci: la tecnica del carving

L'avvento degli sci carving ha reso più facile la vita di molti sciatori e ha cambiato la vita ad altri.


Equilibrio e centralità nello sci

La centralità e l'equilibrio sono due cose differenti: la centralità è necessaria se vogliamo fare curve sugli spigoli con la tecnica del carving.

Accedi ai servizi gratuiti

Se sei già registrato, clicca qui per accedere ai servizi gratuiti:

  • Database Alimenti
  • Calcola Ricetta
  • Slot Machine

Altrimenti, clicca qui per registrarti gratuitamente.