Triathlon: le specialità

Il triathlon è uno sport che accomuna le tre discipline di resistenza più famose e praticate: il nuoto, il ciclismo e la corsa a piedi, unendole senza soluzione di continuità, in un'unica prova.

Il triathlon è uno sport giovane: a quanto pare sarebbe nato da una scommessa tra un gruppo di amici che, sulla spiaggia di Honolulu, alle Hawaii, si chiedevano quale fosse la gara più impegnativa tra la Waikiki rough water swim di 3,8 km, la 112 mile (180 km) bike race around Oahu, o la maratona, di 42,195 km.

Il comandante della marina John Collins suggerì di combinare le tre prove in un unica gara, a cui parteciparono 14 atleti, e che fu vinta da Gordon Haller.

L'avvento del triathlon avviene in un contesto culturale che vede lo sport non solo come passione, divertimento, modo per eccellere, socializzare, o per ottenere visibilità sociale, ma prima di tutto come strumento per mantenersi in salute a lungo, evitando gli infortuni e mantenendo sempre alta la motivazione.

Il fatto che il triathlon sia stato inserito nei programmi olimpici di Sidney 2000, all'alba del terzo millennio, non è un caso. Il triathlon (come versione agonistica del trifitness), a mio parere, è veramente lo sport del futuro, almeno in ambito aerobico.

Il triathlon in Italia

Il triathlon in Italia nasce nel 1984 con la disputa della prima gara, ad Ostia, sulla distanza olimpica.

Nel 1985 si disputarono sette gare, nel 1986 17 gare con 700 atleti tesserati alla neonata A.I.T. (Associazione Italiana Triathlon).

Nel 1988 il Triathlon viene ufficialmente riconosciuto dal CONI e diventa disciplina associata alla Federazione Italiana Pentathlon Moderno. Nel 1989 l'AIT diviene Federazione Italiana Triathlon (F.I.TRI.) e nel dicembre del 2000 avviene il riconoscimento a Federazione Sportiva Nazionale.

Il 13 novembre sempre del 2001 partecipa ufficialmente alla riunione del Consiglio Nazionale del CONI.

 

 

 

Cenni di regolamento del triathlon

Nuoto: il percorso a nuoto può essere in piscina (in genere, solo per gare sprint) o in acque libere (lago o mare), in acqua di profondità mai inferiore al metro. L'uso della muta è consentito se la temperatura dell'acqua è inferiore ad una temperatura variabile (da 20 a 24 gradi) in base alla distanza e al tipo di gara. L'uso della muta è obbligatorio per temperature dell'acqua inferiori ai 16 gradi, mentre per temperature inferiori a 13 gradi il nuoto dovrà essere escluso. Anche la distanza della frazione a nuoto può essere modificata in base alla temperatura dell'acqua, qualora fosse troppo bassa. Nella seguente tabella, presa dal regolamento ufficiale, trovate i dettagli sulle temperature dell'acqua in base alle distanze e le categorie.

Triathlon temperatura

Ciclismo: il percorso di ciclismo deve essere svolto su strade asfaltate (tranne che nel Triathlon MTB) con direzione segnalata e personale di servizio agli incroci. La scia è consentita, ma non in tutte le gare: nella distanza ironman non è mai consentita, in genere nelle distanze superiori al Triathlon Olimpico non è consentita. Sono ammesse appendici ai manubri, chiuse frontalmente e con ingombro frontale massimo di 180 mm, tali appendici non sono ammesse nelle gare in cui è consentita la scia, dove sono ammesse ma che non devono superare, in lunghezza, l'ingombro del manubrio.

 

 

Podismo: possibilmente, la frazione di podismo deve essere svolta in percorsi chiusi al traffico e con personale agli incroci.

Cibo e bevande: devono essere posti presso la zona di partenza, ogni 20 km nelle frazioni di ciclismo, solo nelle gare dove non è consentita la scia, e ogni 2,5 km lungo il percorso podistico.

Aree di transizione: prevedecono spazi appositi con accesso esclusivo agli atleti e ai giudici, con vie di entrata e uscita. In queste zone dovrà essere posizionato tutto il materiale necessario per effettuare i cambi.

Specialità e categorie del triathlon

Triathlon

Il Triathlon si articola su differenti distanze di gara, per una durata totale che va da meno di un'ora a più di 10. Le distanze sono riportate nell'ordine per nuoto, ciclismo e corsa.

Triathlon Super Lungo (IRONMAN) m 3800 km 180 m 42195

Triathlon Lungo m 4000 km 120 m 30000

Triathlon Doppio Olimpico m 3000 km 80 m 20000

Triathlon Olimpico m 1500 km 40 m 10000

Triathlon Sprint m 750 km 20 m 5000

Triathlon Promozionale m 750 km 20 m 5000

Triathlon Sprint MTB m 750 km 12 m 5000

Triathlon Super Sprint m 400 km 10 m 2500

Minitriathlon m 200 km 6 m 1500

Triathlon Kids - ragazzi m 100 km 4 m 1000

Triathlon Kids - esordienti m 50 km 2 m 500

Il triathlon invernale prevede una prova di corsa, una di ciclismo e una di sci di fondo, senza interruzione, rispettivamente di km 8; km 15; km 20 per il "Classico" e di km 4; km 8; km 5 per il "Promozionale".

Le categorie nel triathlon, ordinate secondo l'età, sono le seguenti.

Cadetti : 14-15 anni

Allievi : 16-17 anni

Junior : 18-19 anni

Senior 1 - S1 : 20-24

Senior 2 - S2 : 25-29

Senior 3 - S3 : 30-34

Senior 4 - S4 : 35-39

Master 1 - M1 : 40-44

Master 2 - M2 : 45-49

Master 3 - M3 : 50-54

Master 4 - M4 : 55-59

Master 5 - M5 : 60-64

Master 6 - M6 : 65-69

Master 7 - M7 : oltre i 70-74

Master 8 - M8 : oltre i 75

 

 

 

- Consiglia questo articolo su Google

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Sport


Perché si usa la potenza (Watt) nel ciclismo?

Spesso si sente parlare di Watt o di potenza, nel ciclismo: perché solo in questo e non negli altri sport?


Fit-test: scopri se sei veramente in forma

Fit-test: scopri se sei veramente in forma con un test di corsa, ciclismo, camminata o nuoto.


Core stability

I termini "core" e "core stability" sono sempre più in voga nel mondo del fitness e dello sport: scopriamo l'importanza del core e come allenarlo correttamente.


Allenamento con le ripetute

L'allenamento con le ripetute va eseguito solo da chi è già esperto: serve per aumentare il carico di allenamento ad intensità elevata.

 


Nuoto e triathlon: quanto conta e come allenarsi

Nuoto e triathlon: quanto conta il nuoto in una gara di triathlon? E come allenarsi in piscina in funzione di ottenere il massimo in una gara di triathlon?


Fatica muscolare

Il termine fatica (o affaticamento) esprime lo stato che si verifica quando avviene una diminuzione delle prestazioni. Dipende dalla deplezione di glicogeno e dall'acidificazione del muscolo.


Dolore muscolare e DOMS

Dolore muscolare e DOMS: il dolore muscolare immediatamente dopo l'allenamento e quello 'successivo'. I DOMS vanno ricercati o evitati?


Usare i piedi nello sci: il Tipping

Molti avranno sentito qualche esperto parlare dell'importanza dell'uso dei piedi nello sci. Ma cosa significa realmente?

Accedi ai servizi gratuiti

Se sei già registrato, clicca qui per accedere ai servizi gratuiti:

  • Database Alimenti
  • Calcola Ricetta
  • Slot Machine

Altrimenti, clicca qui per registrarti gratuitamente.