Madonna di Campiglio - Dove sciare

Madonna di Campiglio è una delle località sciistiche più importanti in Italia e negli anni è riuscita a costruirsi una fama che oggi la rende una località esclusiva e molto alla moda.

Madonna di Campiglio è una frazione del comune di Pinzolo situata a 1.522 m s.l.m. nell'Alta Val Rendena, a pochi km da Campo Carlo Magno, fra le Dolomiti di Brenta e il Gruppo dell'Adamello.

Link utili per sciare a Madonna di Campiglio

Mappa degli impianti di Madonna di Campiglio

Come raggiungere Madonna di Campiglio

Madonna di Campiglio può essere raggiunta tramite la Strada Statale 239 di Campiglio che collega la Val di Sole con le Valli Giudicarie passando tramite il passo Campo Carlo Magno; oppure passando dalle valli giudicarie anche se in genere è più veloce l'altra via. In entrambi i casi è piuttosto distante dall'autostrada, circa 70 km.

Sciare a Madonna di Campiglio

Madonna di Campiglio fa parte del grande comprensorio "Skirama" ed è collegata direttamente ai comprensori della Val di Sole, Folgarida e Marilleva. Nel 2011 verrà collegata anche alle piste di Pinzolo.

Madonna di Campiglio offre un comprensorio abbastanza grande con almeno 3 piste nere molto interessanti e altre piste rosse molto divertenti. Tutte le piste sono servite da impianti moderni: cabinovie o seggiovie veloci e a volte coperte.

Le piste migliori di Madonna di Campiglio

Madonna di Campiglio

La più famosa è senz'altro la 3-Tre, ex pista da slalom di coppa del mondo (ritornerà ad esserlo nel 2012), servita dalla cabinovia "5 laghi" oppure dalla vecchissima seggiovia biposto che serve il canalone finale, e una nuova seggiovia quadriposto che serve la parte "rossa" della pista.

La parte più divertente della 3-Tre non è il canalone, a mio parere, ma la tutta la parte alta dove troviamo muri più o meno impegnativi seguiti da curve a 90 gradi, vari cambi di pendenza e un paio di parti piatte in cui sfogare la velocità acquisita nei muri.

 

Il canalone è veramente molto ripido e non facile da interpretare al meglio, soprattutto quando, da metà giornata in poi, si scoprono lastre di ghiaccio e si formano cumuli di neve. In poche occasioni l'ho trovato preparato in modo ottimale, per essere "aggredito" come si deve.

Pista Amazzonia

L'Amazzonia è una pista nera servita dalla cabinovia Pradalago. Si tratta di una pista stupenda dove ci si può esaltare dando il massimo, grazie al fatto che è facile da interpretare, a mio avviso, perché la pendenza è crescente e il muro più ripido è a pendenza costante, piuttosto lungo e senza contropendenze e avvallamenti. Questo consente di prendere bene le misure prima di dare il massimo nella parte più ripida. Peccato per un cannone sparaneve posizionato proprio al centro del muro.

Il tratto iniziale è un muretto non molto lungo che si può evitare tenendo la sinistra appena lasciato l'impianto, quindi prendendo l'inizio della pista rossa e poi girando a destra. Questo tratto è meno impegnativo. Dopo un pianoro la pendenza aumenta fino ad arrivare al muro principale, finito il quale la pista gira a sinistra e poi a destra con due bellissimi cambi di pendenza.

La pista più impegnativa è senz'altro la Spinale Direttissima, servita dall'omonima cabinovia nell'altro versante rispetto alla 3-Tre e l'Amazzonia.

Si tratta di una pista bellissima anche se molto impegnativa e difficile da interpretare, a causa della forte contropendenza, dei repentini cambi di direzione e della larghezza della pista, a tratti ridotta.

Pista spinale direttissima

Ci sono due bellissimi muri con pendenza media, altrettanti tratti con forte contropendenza e una stupenda "esse" in mezzo ai pali della cabinovia.

A questo punto la pista gira a destra e diventa una stradina, che porta alla vertigine finale, un tratto con pendenza del 70% veramente spaventoso. La pendenza, che inizialmente obbliga a curve molto strette e ad usare moltissimo gli spigoli, scema gradualmente e prima della fine della pista troviamo anche un bel cambio di pendenza: in questo tratto è bellissimo farsi catapultare dalla gravità verso la fine della pista, con curve sempre più larghe.

Ursus snowpark

 

A Madonna di Campiglio, nella zona panoramica del Grosté, è stato realizzato uno degli snowpark più grandi d'Italia, l'Ursus Snowpark. Diviso in due parti, una posta più in alto e raggiungibile con la seggiovia a sei posti, l'altra situata subito a valle dell'arrivo della cabinovia, presenta salti di dimensioni ragguardevoli, rails, un percorso di cross e un'area kids per bambini. Molte le novità della stagione 2011-12, come la possibilità di farsi filmare e di scaricare in tempo reale il video sullo smartphone, o la nuova sezione "Ursus Pro", con due salti in sequenza di "dimensioni serie", aperti per il momento solo nel week end e un giorno infrasettimanale.

Dove alloggiare a Madonna di Campiglio

Madonna di Campiglio è mediamente più cara delle altre località sciistiche, tuttavia è possibile alloggiare in Val di Sole e raggiungere Madonna di Campiglio sci ai piedi in modo piuttosto semplice e veloce. Anche Pinzolo (a 15 minuti di auto da Madonna di Campiglio) offre sistemazioni a prezzi più interessanti. Da valutare anche le offerte fuori stagione, come nel periodo tra l'8 e il 20 Dicembre o nelle ultime 3 settimane di Gennaio.

Cosa mangiare a Madonna di Campiglio

Madonna di Campiglio non offre gran che, purtroppo. La presenza di un solo panificio (non male, il panificio Ravelli, succursale di quello di Dimaro) la dice lunga sul fatto che questo paese sia abitato soprattutto da turisti e gli abitanti siano veramente pochi. Il supermercato in centro è mediamente fornito, mentre da evitare sono i negozi di prodotti tipici, decisamente troppo turistici. Meglio fare acquisti durante il ritorno a casa, negli esercizi consigliati in Val di Sole.

 

- Consiglia questo articolo su Google

 

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Sport


Tecnica dello sci: gli errori più comuni e come risolverli

Gli errori più comuni degli sciatori: sciare arretrati, e col peso sull'interno. Come risolverli?


Sci: la tecnica del carving

L'avvento degli sci carving ha reso più facile la vita di molti sciatori e ha cambiato la vita ad altri.


Equilibrio e centralità nello sci

La centralità e l'equilibrio sono due cose differenti: la centralità è necessaria se vogliamo fare curve sugli spigoli con la tecnica del carving.


Scarponi da sci: una scelta critica

In pochi sanno quanto gli scarponi da sci siano in grado di influenzare la prestazione. La scelta dello scarpone è altrettanto importante, rispetto a quella degli sci.

 


Sci e scarponi da donna

Sci e scarponi da donna: guida ad una scelta ideale.


Allenatore di sci alpino

Allenatore di sci alpino: la figura professionale deputata alla preparazione degli atleti, anche se questo mestiere viene svolto dalla minoranza degli allenatori.


Istruttore nazionale di sci

L'istruttore nazionale di sci rappresenta la massima espressione dello sci italiano, ed è la figura deputata alla formazione e all'aggiornamento dei maestri di sci.


Come scegliere gli sci

Come scegliere gli sci da discesa: caratteristiche diverse in base alle prestazioni.

Accedi ai servizi gratuiti

Per utilizzare i servizi gratuiti della sezione alimentazione devi registrarti gratuitamente.