Sicurezza sullo snowboard

Lo snowboard è uno sport che ha preso piede una decina di anni fa e attualmente è praticato da circa il 10% dei praticanti di sport invernali da discesa.

Lo snowboard ha molto appeal nella fascia di età compresa tra i 15 e i 25 anni, soprattutto tra i novizi degli sport invernali oppure tra coloro che tornano sulle nevi dopo un passato da sciatori in erba.

La prevenzione degli infortuni nello snowboard

Le statistiche affermano che la percentuale degli incidenti con lo snowboard è pari a circa il doppio rispetto allo sci (circa 4 ogni 1000 ore di pratica).

Il motivo della maggior pericolosità dello snowboard rispetto allo sci dipende, a mio parere, da due fattori fondamentali:

  • l'età dei praticanti;
  • il livello dei praticanti;
  • il fatto che lo snowboard sia considerato uno sport acrobatico.

La giovane età dei partecipanti determina una maggior propensione a prendersi dei rischi che si pagano con maggiori cadute e maggiori possibilità di incappare in infortuni più o meno gravi.

Inoltre, lo snowboard è uno sport "nuovo", dunque una buona percentuale di praticanti sono principianti... E la probabilità di infortunio per i principianti è più alta.

ll terzo fattore è senz'altro interessante da analizzare. Sia nello sci che nello snowboard sono possibili evoluzioni acrobatiche, per esempio i salti. Tuttavia, lo sciatore medio non prende in considerazione (e fa bene!) la pratica dei salti, se non con molta cautela e dopo aver acquisito una ottima padronanza degli attrezzi, mentre nello snowboard saltare non solo è normale, ma è un "must" e si inizia da subito a tentare evoluzioni acrobatiche. Basta considerare la proliferazione degli snowpark con la presenza di rampe sempre più grandi e accentuate (e pericolose).

 

 

A mio parere i salti sono diventati così famosi perché nello snowboard sono diventati di moda gli scarponi morbidi, sicuramente più comodi di quelli rigidi ma che rendono impossibile sciare in velocità e tirare curve degne di nota. Non potendo trovare particolari emozioni durante la sciata in pista, ci si dedica alle acrobazie che tuttavia sono molto più pericolose.

La pratica del freestyle nello snowboard ha trainato anche quella dello sci, anche se gli sciatori freestyler sono ancora una sparuta minoranza.

Gli infortuni nello snowboard

Sicurezza sullo snowboard

Nello snowboard i piedi sono vincolati alla tavola e quindi è molto più difficile, cadendo, subire una distorsione al ginocchio, soprattutto in torsione. Infatti nello snowboard gli infortuni al ginocchio sono molto meno frequenti rispetto allo sci, si parla di una incidenza del 10%.

Molto più frequenti sono gli infortuni agli arti superiori e soprattutto al polso (25%!), seguono quelli alla testa e alle spalle (circa 14% per entrambi).

Le fratture sono piuttosto frequenti con il 30% circa di incidenza.

Questo quadro dipende dal fatto che nello snowboard si cade spesso, perché l'equilibrio è precario a causa della posizione laterale rispetto alla direzione di discesa.

In qualunque sport dove cadere più volte al giorno è normale, bisogna munirsi di protezioni adeguate.

Le protezioni nello snowboard

Parapolsi snowboard

Oltre al casco, auspicabile sia nello sci che nello snowboard, un vero e proprio must per tutti gli snowboarder è il parapolso. Gli infortuni al polso avvengono quando si cade (anche da fermi!) all'indietro appoggiando il palmo della mano iperestesa sul terreno. Questo meccanismo può causare fratture del polso, dell'ulna e del radio anche piuttosto gravi, che possono essere evitate con un semplice parapolso, oggi sempre più spesso integrati nei guanti da snowboard.

Altre protezioni utili per chi fa snowboard in pista possono essere quelle per sedere, osso sacro e bacino, oltre che le classiche ginocchiere.

Chi fa salti, è bene che protegga anche la schiena con apposite pettorine.

Salti? No grazie!

Scarponi rigidi

I salti comportano cadute molto più traumatiche rispetto alle cadute durante le normali discese. Dopo qualche giorno di pratica molti riders acquisiscono sicurezza e si danno alle acrobazie. Prima di diventare acrobati della tavola, valutate bene il rischio e cercate di capire quanto vi sentite a vostro agio nel praticare queste evoluzioni.

E soprattutto, provate anche una tavola da slalom speciale o gigante, con scarponi rigidi, che vi può regalare emozioni altrettanto forti con un rischio molto inferiore.

Se proprio dovete dedicarvi ai salti, munitevi almeno di protezioni adeguate: pettorine con paraschiena, parapolsi e ginocchiere, oltre ovviamente al casco (obbligatorio in tutti gli snowpark).

 

- Consiglia questo articolo su Google

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Sport


Sci: consigli per principianti

Sci: consigli per i principianti che vogliono iniziare a sciare. Scelta del comprensorio, del maestro, dell'attrezzatura e della preparazione fisica.


Sciare a gambe larghe o strette? Sci uniti o larghi?

Sciare a gambe larghe o strette? Sci uniti o larghi? Spesso si tende a consigliare di tenere gli sci più larghi, ma è davvero un consiglio utile?


Camminare - Nordic walking, power walking, fit walking

I tipi di camminata diventati sport potenzialmente allenanti: walking, power walking, fit walking. Quante calorie si consumano?


Consumo di calorie nella corsa in salita

Quante calorie si consumano nella corsa in salita? Calcoliamolo in modo approssimativo utilizzando i dati presenti in letteratura.

 


Endless pool (nuoto controcorrente)

La endless pool (nuoto controcorrente) è il tapis roulant del nuoto. Scopriamo se è efficace come metodo di allenamento per il nuoto o il triathlon, o semplicemente per mantenersi in forma.


Allenamento misto corsa e camminata

Allenamento misto corsa e camminata: abbinare ai benefici della corsa la minor traumaticità della camminata.


HIIT (High Intensity Interval Training)

Con l'acronimo HIIT s'intendono tutti i metodi di allenamento basati su durate molto brevi e intensità molto elevate. Dura solo 5-10 minuti, ma non è tutt'oro quel che luccica...


Tabata (metodo di allenamento): funziona?

Il metoto Tabata è un protocollo ad alta intensità sviluppato dall'omonimo scienziato giapponese negli anni '90. Scopriamo che non è tutto oro quel che luccica...

Accedi ai servizi gratuiti

Se sei già registrato, clicca qui per accedere ai servizi gratuiti:

  • Database Alimenti
  • Calcola Ricetta
  • Slot Machine

Altrimenti, clicca qui per registrarti gratuitamente.