La dieta per l'acne

L'acne è da sempre considerato un problema strettamente legato alla dieta: chi non ha associato, almeno una volta nella vita, la comparsa di brufoli all'assunzione in eccesso di un determinato cibo, o all'alimentazione disordinata in generale?

In realtà, gli studi scientifici hanno sempre smentito un legame tra acne e dieta, anche se negli ultimi anni è stato proposto un legame tra l'acne volgare (una delle più diffuse forme di acne) e il consumo di cibi ad alto indice glicemico, i quali alzano violentemente i livelli di insulina, e di conseguenza i livelli di IGF-1 e di ormoni androgeni.
Questi ultimi stimolano la produzione da parte della cute di sebo, una sostanza grassa che dilata le pareti del follicolo pilifero ed ingloba detriti cellulari fino ad occluderlo. L'IGF-1 stimola inoltre l'ipercheratizzazione dello strato corneo, ovvero l'ispessimento dello strato superficiale dell'epidermide. Tutti questi fattori favoriscono la formazione di foruncoli e punti neri.

Dieta per l'acne

Dunque, molti oggi propongono contro l'acne una dieta che limiti i carboidrati ad alto indice glicemico, che a dire il vero sono da anni diventati il capro espiatorio di una miriade di problemi, a cominciare dal sovrappeso, gli stati infiammatori, la candida, ecc. Risulta quantomeno "sospetto" che siano anche la causa dell'acne. Più probabilmente, una cattiva alimentazione in generale (in una sana alimentazione non si può abbondare con i cibi ad alto indice glicemico) può peggiorare lo stato di infiammazione della cute e la comparsa dei foruncoli, peggiorando la situazione preesistente, che nulla ha a che vedere con l'alimentazione. Dunque, chi non soffre di acne può ritrovarsi con qualche brufolo in faccia a seguito di un eccesso alimentare o di un peggioramento della qualità della dieta in generale, mentre chi già ne soffre può verificare un lieve peggioramento.

 

Pensare di guarire dall'acne grazie alla dieta, ma anche solo migliorare i sintomi in modo sostanziale è pura utopia, di certo (ma questo vale per qualunque patologia) una sana alimentazione può evitare un peggioramento della situazione di partenza.

 

- Consiglia questo articolo su Google

 

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Dieta


Solfiti nel vino e mal di testa: un mito da sfatare?

Un vino che contiene tanti solfiti causa il mal di testa: un luogo comune dato ormai per scontato. Ma siamo sicuri che sia vero?


Una caloria NON è una caloria!

Quanto contano le calorie nella variazione del peso? Proviamo a rispondere esaustivamente.


I vincoli della dieta ideale

I vincoli della dieta ideale: il fabbisogno giornaliero, i macronutrienti e i micronutrienti.


Perché si ingrassa?

Perché si ingrassa, o meglio, non si dimagrisce? Le risposte sono due, vediamole nel dettaglio.

 


Junk food: un termine senza senso?

Il termine junk food (cibo spazzatura) è nato negli anni '50 ma ancora oggi è di grande attualità. A nostro parere non ha alcuna utilità definire alcuni cibi in questo modo: scopriamo il perché.


Dimagrire con il digiuno

Il digiuno sta tornando prepotentemente alla ribalta come metodo terapeutico, e come metodo per dimagrire: scopriamo se è efficace per perdere peso e con quali modalità.


Digiuno

Il digiuno: fa bene o fa male? Scopriamo cosa succede durante l'astensione totale dal cibo.


Dieta dello sportivo

Esiste una dieta ideale per lo sportivo? Sì, ma solo per certi sport.

Accedi ai servizi gratuiti

Se sei già registrato, clicca qui per accedere ai servizi gratuiti:

  • Database Alimenti
  • Calcola Ricetta
  • Slot Machine

Altrimenti, clicca qui per registrarti gratuitamente.