Pavlova (torta)

La torta pavlova fu inventata negli anni Venti in Australia dallo chef dell'hotel dove alloggiava la famosissima ballerina russa Anna Pavlova (foto in basso) che era in tour per il mondo.
Nonostante la prima ricetta pubblicata nel 1926 della pavlova prevedesse la composizione di una torta molto colorata a base di gelatina e di frutta, dagli anni Trenta a seguire, invece, la torta pavlova si è diffusa come un dolce con una base di meringa poi sormontato da frutta fresca di stagione.
Quest'ultima è la versione che conosciamo anche noi oggi, a quasi cento anni di distanza dalla sua creazione, ed è uno dei piatti australiani più rappresentativi e più famosi del continente.

Nel 1999 a Wellington si celebrò il compleanno della torta pavlova e per l'occasione si creò la pavlova più grande del mondo, detta "Pavzilla", di 45 metri di diametro. Questo record fu superato nel 2005, quando venne confezionata la "Pavkong" di ben 64 metri di diametro!

Ballerina Pavlova

La pavlova è il dolce delle grandi occasioni, sia in Australia che in Nuova Zelanda, consumato per lo più in estate, ma disponibile e reperibile in qualsiasi momento dell'anno.

Ricetta della pavlova

La differenza fondamentale tra la pavlova e una semplice meringa sta nel fatto che, mentre la meringa viene fatta solo con albume d'uovo e zucchero (liquido o a velo), la pavlova prevede l'aggiunta della farina di mais nell'impasto, la quale rende il dolce croccante all'esterno e morbido all'interno.
Inoltre lo zucchero usato è, solitamente, quello di canna e spesso vengono aggiunti anche aceto ed estratto di vaniglia. 

 

 

 

La torta viene riempita con una crema delicata (panna montata o crema chantilly) e infine sormontata da frutta fresca: fragole, kiwi, melograno, frutto della passione, a seconda dei gusti e della stagione.

Torta Pavlova

Ingredienti:

  • 6 albumi
  • 250 g di zucchero grezzo di canna
  • 1 cucchiaino di aceto di mele
  • 1 cucchiaino di maizena
  • 1 cucchiaino di cremor tartaro
  • 250 ml di panna per dolci
  • 500 g di frutta fresca (fragole, mirtilli, lamponi, etc...)
  • qualche fogliolina di menta per decorare

Procedimento

Montare gli albumi a neve con le fruste elettriche, aggiungere lo zucchero poco alla volta continuando a montare. Infine unire l'aceto, il cremor tartaro e la maizena sempre montando fino ad ottenere una crema liscia ed omogenea.

Distendere l'impasto su una teglia foderata con carta da forno in modo da formare una torta circolare con i bordi rialzati. Cuocere a 110°C per circa un'ora e mezza, dopo di che spegnere il forno e lasciar raffreddare la meringa.

Preparare la panna montata come indicato in questo articolo e poi ricoprire la superficie della meringa prima con la panna e poi con la frutta fresca tagliata a pezzi. Guarnire con qualche fogliolina di menta.

 

 

 

- Consiglia questo articolo su Google

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Cucina


Riso pilaf

Il riso pilaf, cotto in forno con il brodo: ricetta, preparazione e utilizzi.


Halva

Halva o helva: un dolce tipico delle cucine mediorientali e asiatiche simile al nostro torrone.


Galantina di pollo

La galantina di pollo: un secondo piatto bolognese molto laborioso da preparare, ormai caduto in disuso.


Torta di mele e ricotta

La torta di mele e ricotta: una variante della torta di mele classica, che può essere declinata in versione dietetica... A patto di non usare il burro!

 


Bomboloni o krapfen

I bomboloni o krapfen (o kraffen) sono un dolci di origine austriaca e bavarese, divenuti molto famosi in tutto il mondo.


Spaghetti con le cozze

Spaghetti con le cozze. La ricetta e le possibili varianti in bianco e in rosso.


Uova alla Benedict

Le uova alla Benedict: uno dei piatti principi del tipico brunch newyorchese.


Lo spezzatino

Lo spezzatino: un metodo di preparazione della carne ottimale nella Cucina Sì.

Accedi ai servizi gratuiti

Se sei già registrato, clicca qui per accedere ai servizi gratuiti:

  • Database Alimenti
  • Calcola Ricetta
  • Slot Machine

Altrimenti, clicca qui per registrarti gratuitamente.