Zanchetta o suacia

La zanchetta, chiamata anche pataraccia o suacia, nome scientifico Arnoglossus laterna, è un piccolo pesce di acqua salata con abitudini bentoniche simile in tutto e per tutto ad una piccola sogliola. La zanchetta appartiene alla famiglia delle Bothidae.

Predilige fondali sabbiosi o fangosi nei quali vive mimetizzandosi ed è diffusa in tutto il Mar Mediterraneo e nell'Oceano Atlantico settentrionale dalla Norvegia alle Azzorre. Vive dai 10 ai 200 metri di profondità.

Come la sogliola, è un pesce piatto, ha due occhi situati nella parte dorsale all'estremità del capo e una bocca prominente munita di piccoli denti acuminati.

La sua colorazione è grigio-biancastra sul lato cieco e grigio-giallastra sul lato dorsale.

Pesca e commercio della zanchetta

Zanchetta

I migliori mesi per mangiare la zanchetta sono quelli invernali quando viene pescata in abbondanza con reti a strascico.

Viene commercializzata fresca, a prezzi irrisori poiché non è considerata un pesce di pregio, ma piuttosto un pesce povero, poiché ha sì carni bianche molto delicate, ma purtroppo è un pesce molto spinoso e ci si mangia poco.

 

La zanchetta in cucina

Essendo di dimensioni ridotte, tra 5 e 15 cm, la zanchetta viene cucinata e mangiata intera, con le lische, è uno degli ingredienti immancabili nel classico fritto di paranza. Si abbina bene anche alla salvia fritta.

 

 

Esemplari più grandi, di circa 20 cm, possono essere utilizzati da cucinare sulla griglia, o al forno, stando bene attenti a non bruciarli (cuoce in pochissimo tempo).

Alcune ricette che vedono protagonista la zanchetta sono i tortini di pesce, la mugnaia, il cartoccio.

 

- Consiglia questo articolo su Google

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Alimentazione


Idrocarburi Policiclici Aromatici (IPA)

Gli Idrocarburi Policiclici Aromatici (IPA) sono sostanze cancerogene che si sviluppano a causa delle alte temperature e quindi anche nella preparazione di svariati alimenti.


Valeriana o songino

Valeriana: un tipo di lattuga da non confondersi con la valeriana officinalis. Scopriamo le sue proprietà e come utilizzarla in cucina.


Diossine e PCB: cosa sono e come difendersi dai rischi alimentari

Le Diossone e i PCB sono tra i contaminanti ambientali e alimentari più pericolosi: ecco come arrivano nel cibo e come evitarli.


Vini Supertuscan

Supertuscans: i grandi vini rossi toscani che hanno deciso di fare a meno delle denominazioni Doc e Docg.

 


Vino rosé Pamplemousse

Vin de Pamplemousse, la bevanda a base di vino e succo di pompelmo che viene dalla Francia.


Vino blu (Gik)

Il primo vino blu del mondo (prodotto dalla compagnia Gik), realizzato a tavolino da un'azienda spagnola, ha destato scalpore e curiosità.


Burrolì: no grazie!

Burrolì: il surrogato del burro fatto con olio di riso, burro di cacao e olio extravergine, che pretende (a torto) di essere un ottimo sostituto del burro.


Furano negli alimenti: cos'è, dove si trova e come evitarlo

Il furano è una molecola potenzialmente cancerogena per l'uomo: scopriamo dove si trova e come evitarlo negli alimenti..

Accedi ai servizi gratuiti

Se sei già registrato, clicca qui per accedere ai servizi gratuiti:

  • Database Alimenti
  • Calcola Ricetta
  • Slot Machine

Altrimenti, clicca qui per registrarti gratuitamente.