Potacchio (ricetta marchigiana)

Il potacchio è una ricetta marchigiana per preparare la carne, di solito pollo, coniglio o agnello fatti a pezzi e brasati in padella con olio, vino bianco, aglio e rosmarino.

Il potacchio, che in dialetto viene detto putacchio, può essere usato anche per cucinare certi tipi di pesce molto polposi (coda di rospo, merluzzo) o le verdure (melanzane, patate, carciofi).

Il termine potacchio deriva dall'italiano antico "potaggio" che in passato veniva usato per indicare una preparazione brodosa. Potaggio deriva a sua volta dal verbo latino "potare" (bere).

Alcuni etimologi, però, sostengono che il marchigiano potacchio derivi piuttosto dal germanico "pott" che sta ad indicare invece il contenitore in cui si cucina, tipo una pignatta in terracotta, dato che non è una ricetta brodosa.

Recentemente alla versione originale della ricetta è stato aggiunto anche il pomodoro, solitamente fresco, giusto per dare un po' di colore e sapore.

Alcuni aggiungono anche pancetta o olive.

Ricetta del potacchio

Potacchio

Preparare il potacchio è semplicissimo, consiglio di non aggiungere il pomodoro se si preparano il coniglio o l'agnello, né con i carciofi o le patate ma di aggiungerlo in caso di pollo, pesce o melanzane. In caso usare 2 pomodori rossi molto maturi.

Come vino per sfumare consiglio di usare il Verdicchio, il vitigno bianco tipico della regione, che poi si presterà anche come accompagnamento della cena.

Autore:

Tempo di preparazione:

 

 

Tempo di cottura:

Tempo totale:

Ingredienti per 4 persone

  • 1 coniglio intero fatto a pezzi
  • 2 spicchi d'aglio
  • 2 rametti di rosmarino
  • 1 bicchiere di vino bianco (Verdicchio)
  • peperoncino (facoltativo)
  • 2 cucchiai di olio extra vergine di oliva
  • sale e pepe q.b.

Preparazione

Mettere il coniglio a pezzi in una casseruola oliata, aggiungere il rosmarino e l'aglio in camicia ma schiacciato, il vino bianco, il peperoncino, il sale e il pepe. Cuocere con coperchio per circa 30 minuti, aggiungendo un po' d'acqua se il sughetto si secca troppo.

Informazioni nutrizionali per porzione

 

Energia

273 kcal - 1141 KJoule

 

Proteine ad alto VB 

35 g

Proteine

35 g - 55%

Carboidrati

0 g - 0%

Grassi

13 g - 45%

di cui

 

saturi

3.7 g

monoinsaturi

5.1 g

polinsaturi

2.7 g

Fibre

0 g

Colesterolo

92 mg

Sodio

120 mg

 

- Consiglia questo articolo su Google

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Cucina


Porceddu (o porcetto?) sardo

Poscheddu, porcheddu, polcheddu, porceddu, porchetto, porcetto: sono tanti i nomi dialettali sardi per indicare questa tipicità della cucina regionale, il maialino da latte cotto allo spiedo.


Polpette di carne

Le polpette: le più conosciute sono quelle di carne ma esistono anche di pesce o di legumi.


Rösti di patate

Il rosti di patate: le frittelle che provengono dalla cucina svizzera, tutti i segreti per prepararle nel modo tradizionale.


Street food palermitano

Lo street food a Palermo, la città italiana dove il cibo di strada è una vera e propria tradizione gastronomica.

 


Tzatziki (salsa greca)

Il tzatziki: la famosissima salsa greca all'aglio e al cetriolo usata in abbinamento di piatti di carne.


Gramigna alla salsiccia

La gramigna alla salsiccia: la vera ricetta emiliana, senza panna, senza funghi, senza piselli, solo con ragù di salsiccia.


Il ceviche o cebiche di pesce

Il ceviche o cebiche: un piatto a base di pesce crudo marinato che viene dal Sud America e sta spopolando anche in Italia.


Le tapas

Le tapas sono piccoli accompagnamenti gastronomici che vengono serviti in tutti i locali spagnoli assieme alla bevanda ordinata. La moda dell'aperitivo nasce in Spagna.