Canestrelli (molluschi)

I canestrelli sono dei molluschi bivalvi simili alle capesante ma più piccoli e più piatti. I canestrelli, nome scientifico Chlamys opercularis, appartengono alla famiglia dei Pettini di mare (Pettinidi).

I canestrelli arrivano a misurare circa 7 cm e la loro conchiglia è molto colorata, dal bianco all'arancione, al marrone, al violaceo, al contrario di quella della capasanta completamente bianca. Sulla superficie della conchiglia si trovano le tipiche striature disposte a raggiera, circa 20 per ogni lato.

Al loro interno, però, sono del tutto uguali alla capasanta, con un piede arancione e un mollusco bianco carnoso.

A livello commerciale i canestrelli sono i fratelli minori delle capesante, meno diffusi e meno pregiati.

Diffusione e pesca dei canestrelli

Canestrelli molluschi

I canestrelli vivono a pochi metri di profondità, dai 10 ai 40 metri, prediligono fondali sabbiosi e si nutrono di plancton. In Mediterraneo sono diffusi soprattutto nell'Alto Adriatico, inoltre sono abbondanti anche nell'Oceano Atlantico dalla Norvegia alle Isole Canarie e nel Mar del Nord.

Sono molto diffusi nell'isola britannica di Man dove si svolge annulamente il Queenie Festival dedicato proprio a questo mollusco.

I canestrelli vengono pescati solitamente con reti a strascico, in particolare durante il loro periodo di migrazioni in branchi e l'inverno è il periodo migliore dell'anno per mangiarli.

In commercio si trovano anche canestrelli di allevamento, venduti chiusi, ancora vivi, in reti che riportano il lotto di provenienza.

 

 

I canestrelli in cucina

Il canestrello segue un po' le stesse regole degli altri molluschi bivalvi come le vongole o le capesante: una volta acquistato, scegliendolo in base al colore brillante e alla consistenza soda del suo interno, va sciacquato accuratamente sotto acqua corrente e spurgato per qualche ora in una bacinella piena d'acqua fredda. Va consumato entro poche ore dall'acquisto poiché si deteriora facilmente.

Dato il suo sapore delicato, si abbina bene a molti ingredienti e a svariate preparazioni, solitamente viene gratinato in forno, oppure mangiato crudo, previo abbattimento, condito solo con un'emulsione di olio e limone, o ancora fritto, oppure usato per preparare risotti o sughi come quello allo scoglio.

Generalmente i canestrelli sostituiscono le capesante in alcune ricette poiché più economici.

 

- Consiglia questo articolo su Google

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Alimentazione


Calorie dei dolci

Quante calorie hanno i dolci che troviamo in commercio? Perché il gelato è meno calorico del cioccolato? Perché il panettone è meno calorico del torrone? Scopriamolo insieme in questo articolo.


Legumi

I legumi appartengono alla famiglia delle Papillonacee. I legumi più comuni sono il fagiolo, la fava, il pisello, il cece, la lenticchia, la soia e l'arachide.


Golden Rice, il riso dorato OGM

Il riso dorato, o golden rice, è una pianta OGM che contiene il betacarotene, brevettato per aiutare le popolazioni asiatiche più povere a combattere la carenza di vitamina A.


Valore biologico delle proteine

Qualità delle proteine: il valore biologico delle proteine, gli altri indicatori, l'aminoacido limitante. Come valutare la qualità delle proteine.

 


Prosciutto cotto di Praga

Il cotto di Praga, un prosciutto che viene cotto direttamente sul fuoco e tagliato a mano, di qualità, reperibile anche a Trieste.


OGM: applicazioni commerciali

Le applicazioni commerciali degli OGM in agricoltura: mais, soia e le altre piante OGM più coltivate.


Mocetta o motsetta

La mocetta: una specie di bresaola tipica della Valle d'Aosta, chiamata in dialetto motsetta.


Meduse in cucina

Le meduse in cucina: una novità per noi Occidentali, entrate a far parte dell'elenco dei "novel foods", ma una tradizione in Asia.