Resveratrolo

Il resveratrolo (3,5,4'-triidrossi-trans-stilbene) è composto fenolico, non flavonoide, contenuto in natura soprattutto nella buccia dell'acino dell'uva. Viene prodotto dalle piante per difendersi dagli agenti patogeni.

Il resveratrolo fu scoperto dal giapponese Michio Takaoka, che lo isolò dal veratro (Veratrum album), una pianta velenosa.

Il resveratrolo è diventata una delle sostanza più studiate del nuovo millennio grazie al fatto di essere contenuta nel vino rosso. Inizialmente si pensava che fosse proprio il resveratrolo la sostanza responsabile del cosiddetto "paradosso francese", cioè il fatto che nel sud ovest della Francia, a dispetto della dieta ricca di grassi saturi, le malattie cardiovascolari avessero un'incidenza inferiore rispetto ad altre zone con una dieta simile.

La massima fama del resveratrolo fu però raggiunta nel 2006, grazie agli strudi di Dipak K. Das, che dimostravano l'efficacia del resveratrolo nel contrastare le malattie cardiovascolari. La vendita di integratori di resveratrolo subì un'impennata proprio in quell'anno.

Questi studi in realtà erano basati su una frode scientifica, che venne svelata nel 2012. Da allora, la fama del resveratrolo è crollata, non solo dopo la scoperta della falsità degli studi di Dipak, ma anche a causa della pubblicazioni di altri studi che ridimensionano fortemente le speranze nei confronti di questa sostanza. Per esempio, nel 2013 gli aggiornamenti di uno studio condotto su un campione di anziani toscani hanno dimostrato che il consumo di alcuni cibi ricchi di resveratrolo (come il vino rosso) non è associato ad alcun vantaggio sulla salute.

Gli integratori di resveratrolo contengono dal 50 al 99% di principio attivo. Solitamente il resveratrolo è ricavato da una pianta, il Polygonum cuspidatum, che contiene il 50% di resveratrolo e il 50% di emodina, un composto che, se assunto in quantità elevate, può risultare lassativo.

 

 

Controindicazioni

Attualmente non ci sono abbastanza studi sugli effetti a lungo termine dell'integrazione di resveratrolo.

Alcuni produttori di integratori sconsigliano l'assunzione in contemporanea ai contraccettivi orali e alle donne in gravidanza (o che stanno cercando di fare figli), perché il resveratrolo potrebbe avere un effetto estrogeno agonista, o estrogeno antagonista, a seconda della situazione. Per lo stesso motivo, potrebbe essere controindicato sotto i diciott'anni.

Il resveratrolo è un forte inibitore dell'enzima topoisomerasi, come alcuni farmaci antitumorali e chemioterapici. Questa caratteristica lo rende potenzialmente anticancerogeno, ma in certe circostanze potrebbe renderlo anche cancerogeno. Il resveratrolo è sconsigliato alle donne in gravidanza anche perché potrebbe danneggiare il feto umano, in quanto depotenzia i meccanismi di detossificazione.

Resveratrolo

Benefici dell'integrazione di resveratrolo

Effetti accertati (forte evidenza)

Potere antiossidante: il resveratrolo è un potente antiossidante, ma probabimente non rappresenta la scelta migliore per i potenziali effetti collaterali a lungo termine (sconosciuti), e per il costo. Meglio puntare sulla vitamina E e C, che hanno dimostrato di essere abbastanza sicure ed efficaci.

Effetti possibili (prove ancora insufficienti)

Salute della pelle: effetto fotoprotettivo.

Diabete: effetti benefici riscontrati solo su animali.

Protezione del sistema nervoso: effetti riscontrati sugli animali in diversi esperimenti.

Invecchiamento: alcuni studi hanno dimostrato un effetto simile a quello della restrizione calorica, ma i risultati sono contrastanti.

Dosaggio consigliato

Le ricerche hanno utilizzato dosaggi di 1000-1500 mg al giorno, difficilmente ottenibili con la normale alimentazione, e soprattutto con il vino rosso, il cui utilizzo è limitato dalla presenza di alcol (vedi anche l'articolo su vino e resveratrolo).

Conclusioni

Il resveratrolo non sembra essere, alla luce degli studi effettuati fin'ora, un integratore interessante.

Come antiossidante, non dà sufficienti garanzie quando assunto a lungo termine, e negli altri casi (antitumorale, protettore nei confronti delle malattie cardiovascolari, salute della pelle) gli studi non sono ancora sufficienti.

Bibliografia

Chemoprevention of photocarcinogenesis by selected dietary botanicals

Resveratrol--a boon for treating Alzheimer's disease

Resveratrol, a phytoestrogen found in red wine. A possible explanation for the conundrum of the 'French paradox'

Serge Renaud: from French paradox to Cretan miracle

Resveratrol, a phenolic antioxidant with effects on blood platelet functions

Investigation Finds UConn Professor Fabricated Research - Work Focused On Resveratrol, Chemical In Red Wine

Resveratrol improves health and survival of mice on a high-calorie diet

Botanical antioxidants in the prevention of photocarcinogenesis and photoaging

Chemoprevention of photocarcinogenesis by selected dietary botanicals

Longevity genes challenged. Do sirtuins really lengthen lifespan?

Longevity gene' may be dead end: study

Regulation of Caenorhabditis elegans lifespan by sir-2.1 transgenes

Resveratrol: a review of preclinical studies for human cancer prevention

Resveratrol in primary and secondary prevention of cardiovascular disease: a dietary and clinical perspective

Resveratrol in metabolic health: an overview of the current evidence and perspectives

The effects of the dietary polyphenol resveratrol on human healthy aging and lifespan

 

- Consiglia questo articolo su Google

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Salute


Aminoacidi ramificati

Aminoacidi ramificati: sono davvero utili per gli sportivi? A chi servono, quando assumerli e in quale quantità.


Claudicatio intermittens

La condizione chiamata “claudicatio intermittens” si riferisce ad un dolore, che interessa nella maggior parte dei casi gli arti inferiori.


Ipoparatiroidismo

L'ipoparatiroidismo è una condizione clinica causata da carenza del paratormone (PTH), caratterizzata da bassi livelli di calcio (ipocalcemia) e alti livelli di fosfati (iperfosfatemia).


Intossicazione da monossido di carbonio

Il monossido di carbonio (CO) è un gas inodore, incolore, non irritante e si annovera tra le sostanze che mietono più vittime per intossicazione acuta.

 


Norovirus negli alimenti

I norovirus sono i virus che causano una delle poche malattie virali umane che si trasmettono con gli alimenti.


Duodenite

La duodenite e' l'infiammazione del duodeno, la prima parte dell'intestino tenue ed e' causata da una presenza eccessiva di succhi gastrici acidi.


Carcinoma squamo cellulare

Il carcinoma squamo cellulare è una forma di cancro che colpisce la pelle, e si sviluppa, a patire dalle cellule squamose.


Tumore della vescica

Il tumore vescica è una tipologia di cancro che interessa l'organo deputato all'immagazzinamento dell'urina nella zona pelvica maschile, la vescica.