Scaloppine al limone

Le scaloppine sono fettine di carne, il cui nome è il diminutivo di scaloppa, intesa come fetta sottile di manzo, vitello, pollo, tacchino o maiale.

Le scaloppine sono un secondo piatto tradizionale della cucina italiana e vengono preparate in tantissimi modi, in bianco o in rosso (con pomodoro), impanate solo con farina o con uovo e pan grattato, cotte nel burro o nell'olio, ma generalmente vengono servite assieme alla loro salsa di cottura molto cremosa, di consistenza tenera e morbida, motivo per cui piacciono molto anche ai bambini.

Tra le ricette di scaloppine più note e più diffuse nelle trattorie italiane ricorco: le scaloppine al vino bianco e prezzemolo, al vino rosso, al Marsala, agli agrumi, al tartufo, alla pizzaiola, all'arrabbiata, ai carciofi, piccata (con capperi, aglio e limone), al gorgonzola, all'aceto balsamico di Modena, allo zafferano.

Ma sicuramente le due versioni più famose delle scaloppine sono quelle al limone (di cui propongo la ricetta in questo articolo) e quelle ai funghi.

Scaloppine al limone

Ricetta delle scaloppine al limone

Il taglio di carne ideale per preparare le scaloppine è il magatello, detto anche girello, uno dei tagli più pregiati, usato solitamente anche per il roastbeef e per il vitel tonné.

In alternativa si può usare il petto di pollo che ben si presta a questa ricetta. 

La preparazione delle scaloppine al limone può essere adattata anche al pesce, o per lo meno a certi tipi di pescato ideali da sfilettare, come il pesce spada, il merluzzo, il branzino o l'orata.

 

La ricetta è molto semplice da preparare.

Ingredienti per 4 persone:

  • 8 fettine di carne di manzo
  • 1/2 cipolla
  • 1 limone (il succo)
  • 1/2 limone (solo la scorza grattugiata)
  • 100 g di farina
  • 1 cucchiaio di maizena
  • 50 g di burro
  • sale e pepe q.b.
  • qualche fogliolina di prezzemolo per decorare (facoltativo)
  • 200 ml di brodo vegetale (o acqua calda)

Procedimento: battere le fettine di carne su un piano da lavoro per distenderle bene e renderli sottili, quindi salarle e infarinarle.

Preparare un soffritto con la cipolla e il burro, unire le scaloppine e farle dorare su entrambi i lati. Aggiungere il brodo, la maizena e il succo di limone, continuando a cuocere la carne a fiamma media. Sistemare di sale e pepe e attendere che la salsa si addensi.

Servire sui piatti da portata con il loro intingolo, decorando con il prezzemolo tritato, la buccia grattugiata del limone e, volendo, altre fettine di limone.

 

- Consiglia questo articolo su Google

 

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Cucina


Fritto misto all'italiana

Si fa presto a dire fritto misto all'italiana ma le varianti regionali sono tantissime.


Fritto misto di pesce

Il fritto misto di pesce: il secondo piatto di mare per eccellenza, a base di gamberi, calamari e alici.


Fritto di paranza

La paranza o il fritto di paranza: un piatto di mare che prevede una grande varietà di pesci con le lische fritti.


Crocchette di patate

Le crocchette di patate o crocchè sono un classico cibo da strada diffuso soprattutto nel Meridione e in Spagna.

 


Crema fritta - cremini fritti

La crema fritta: uno dei protagonisti del fritto misto all'italiana mangiato sia come contorno che come dessert.


Olive all'ascolana

Le olive all'ascolana, ripiene di carne e fritte: un piatto che dalle Marche ha fatto il giro del mondo.


Quique Dacosta

Enrique detto Quique Dacosta: lo chef spagnolo tre stelle Michelin e presente nell'elenco dei 50 Best Restaurants.


Fonduta di taleggio con pere al caramello salato

Per gli amanti dei gusti forti e agrodolci: fonduta di taleggio con pere al caramello salato.

Accedi ai servizi gratuiti

Se sei già registrato, clicca qui per accedere ai servizi gratuiti:

  • Database Alimenti
  • Calcola Ricetta
  • Slot Machine

Altrimenti, clicca qui per registrarti gratuitamente.