La cucina messicana

La cucina messicana è la risultante della fusione tra antiche tradizioni indigene e gli apporti della colonizzazione spagnola. Nasce così una cucina dai sapori forti e basata molto sul mais, ingrediente base della cucina messicana.

Il Messico ha caratteristiche geologiche simili a quelle del Nord America e un clima affine a quello degli stati degli Stati Uniti meridionali. Il clima sarebbe tropicale, ma è mitigato dall'elevata altitudine, superiore ai 1000 metri nell'80% del territorio.

La canna da zucchero, il cacao e le colture dei frutti tropicali sono diffuse nelle zone calde, mentre nelle zone temperate si coltiva il mais, cereali, legumi e ortaggi.

La cucina messicana e i prodotti tipici

La colonizzazione spagnola ha portato il riso, il maiale e la tecnica della frittura, sconosciuta alle popolazioni precolombiane.

Il mais è l'alimento più importante in assoluto e rappresenta anche il mezzo con cui mettersi in contatto con le divinità. Il mais viene trattato tradizionalmente con acqua di calce, operazione che attiva la molecola della niacina (la vitamina PP) evitando così l'insorgenza della pellagra, malattia molto diffusa nel nord Italia tra le popolazioni rurali che si nutrivano prevalentemente con polenta di mais.

La tortilla è l'alimento della cucina messicana più conosciuto all'estero: si abbina con i frijolitos, i fagioli, che ne elevano il potere nutritivo completando il pool aminoacidico e aumentando il valore biologico delle proteine.

 

 

Cucina messicana

Il peperoncino è l'altro elemento fondamentale nella dieta dei messicani, se ne coltivano più di cento varietà (habanero, Jalapeno, Mulato, Serrano, Pasilla, Poblano etc..).

Tra i piatti di carne sono preferiti gli stufati, a base di pollo, tacchino e maiale; molto diffusi anche i piatti di pesce.

Tra i frutti, ricordiamo l'avocado oltre alla banana, l'ananas e la papaia che vengono utilizzati sia per preparazioni dolci che salate.

Le bevande più diffuse sono la birra (cerveza); e il mezcal e la tequila, entrambi ricavati dall'agave.

I piatti tipici della cucina messicana

Guacamole: è una purea di avocado aromatizzata con cipolla, pomodoro, coriandolo, limone, tabasco e panna acida.

Mole: una salsa cremosa di accompagnamento alle carni ottenuta da un mix agrodolce di frutta, cioccolato e peperoncino.

Aguacates rellonos: avocado ripieni con una farcia fatta con uovo sodo, cipolla, sedano, lattuga, tonno, e maionese.

Chili con carne: piatto tipico della cucina messicana e tex-mex, è uno stufato di carne di manzo con fagioli, pomodoro, peperoncino e cumino, serviti con tortillas e guacamole.

Tortillas: il tipico pane messicano, si prepara con farina di mais e frumento in parti uguali, si mescola con acqua per formare un impasto che va diviso a palline di 30-40 g, successivamente stese fino a formare un disco sottilissimo che va cotto su piastre roventi e appena unte.

Tacos, Burritos e Nachos: tre ricette fondamentali nello street food messicano a base di tortillas.

Alette di pollo alla messicana: un modo originale e assolutamente piccante per cucinare una parte del pollo spesso considerata uno scarto.

 

- Consiglia questo articolo su Google

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Cucina


Tortilla spagnola

La tortilla spagnola: un piatto tradizionale simile ad una frittata a base di uova e patate.


Tortilla messicana

La tortilla messicana: una sorta di piadina di mais che è alla base i tanti piatti tipici messicani.


Marzapane

Il marzapane, un composto dolce e zuccherino di origine araba e conosciuto in tutto il mondo.


Crema al burro

La crema al burro è stata per anni una delle creme più utilizzate in pasticceria, oggi viene usata soprattutto nel cake design e come topping per i cupcakes.

 


Pastiera napoletana

La pastiera napoletana: il dolce pasquale napoletano per eccellenza a base di grano cotto nel latte.


Pollo alla cacciatora

Il pollo alla cacciatora con le olive: una delle ricette tradizionali del Centro Italia, soprattutto della cucina toscana, marchigiana e umbra, di umili origini.


Il ragù napoletano

Il ragù napoletano: meno famoso del bolognese, è senza dubbio un grande condimento anche se molto laborioso.


Prussiane (ventagli o girelle)

Le prussiane: biscotti di pasta sfoglia caramellati e disposti a forma di ventaglio.