Purè di patate

Il purè di patate (detto anche purea) è un contorno a base di patate bollite, schiacciate e poi amalgamate con latte e burro a lungo fino ad ottenere una crema. Il termine purè deriva dal francese purée, letteralmente "passata".

Il purè di patate è un contorno conosciuto e diffuso a livello internazionale, è un grande classico che accompagna molti piatti a base di carne, a volte anche di pesce, per esempio il gulasch, lo spezzatino, il cotechino o lo zampone, il brasato, il petto di pollo ai ferri, gli arrosti e le grigliate, ecc...

Il purè di patate è molto semplice da preparare, anche se non proprio velocissimo, per questo spesso si ricorre a dei purè preconfezionati, polvere di patate e latte liofilizzati e mescolati a vari additivi e aromi alla lunga nocivi per l'organismo, che mi sento di sconsigliare vivamente.

Con l'attrezzatura adatta (schiacciapatate, pentola a pressione, forno a microonde) i tempi di preparazione del purè di patate si riducono notevolmente, quindi non ha senso comprarne uno preconfezionato.

Va anche detto che il purè è un piatto abbastanza calorico, per via dell'uso del burro e del latte e a volte anche del parmigiano, è, quindi, un contorno sui generis, molto ricco e non deve trarre in inganno il suo gusto così ricco che piace anche ai bambini.

Purea di patate

Ricetta del purè di patate

Le patate migliori per preparare il purè sono quelle farinose a pasta bianca (anche se esistono patte farinose a pasta gialla, l'importante è che siano farinose).

Ingredienti per 4 persone:

  • 600 g di patate (circa 6 patate)
  • 50 g di burro
  • 200 ml di latte
  • 20 g di Parmigiano Reggiano grattugiato (facoltativo)
  • una spolverata di noce moscata
  • sale e pepe q.b.

Procedimento:

Lavare le patate e metterle in una pentola coperte d'acqua (circa 1 litro), portare ad ebollizione e cuocerle per almeno 40 minuti, fino a che non saranno tenere (ci si può rendere conto infilando uno stuzzicadenti o una forchetta dentro la patata e vedendo se affonda o meno). Per velocizzare questa operazione si può usare la pentola a pressione o il forno a microonde e le patate impiegheranno 10 minuti a cuocersi.

 

 

Scolarle e privarle della buccia, quindi schiacciarle usando un passaverdure o uno schiacciapatate.

Riscaldare il latte e mettere il composto di patate in una pentola, aggiungendo il burro e il latte caldo a mano a mano. Continuare a mescolare con un cucchiaio di legno e unire anche il Parmigiano, la noce moscata, il sale e il pepe, tenendo la fiamma sempre bassa. 

Cuocere finchè il purè non si presenta come un composto cremoso ed omogeneo, denso, gonfio e senza grumi. Servire caldo. Volendo si può decorare con foglioline di prezzemolo.

 

- Consiglia questo articolo su Google

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Cucina


Pane con la milza (pani cà meusa)

Il pane con la milza (pani cà meusa): un panino irresistibile tipico dello street food palermitano.


Pasta ai quattro formaggi

Pasta ai quattro formaggi, ovviamente senza panna: un simbolo dell'Italia all'estero. Quali formaggi usare? E come creare la cremina?


Focaccia barese

La focaccia barese, ricetta con poolish, impasto a macchina e a mano: tutelata da un Consorzio e adorata da tutti i pugliesi.


Porceddu (o porcetto?) sardo

Poscheddu, porcheddu, polcheddu, porceddu, porchetto, porcetto: sono tanti i nomi dialettali sardi per indicare questa tipicità della cucina regionale, il maialino da latte cotto allo spiedo.

 


Polpette di carne

Le polpette: le più conosciute sono quelle di carne ma esistono anche di pesce o di legumi.


Rösti di patate

Il rosti di patate: le frittelle che provengono dalla cucina svizzera, tutti i segreti per prepararle nel modo tradizionale.


Street food palermitano

Lo street food a Palermo, la città italiana dove il cibo di strada è una vera e propria tradizione gastronomica.


Tzatziki (salsa greca)

Il tzatziki: la famosissima salsa greca all'aglio e al cetriolo usata in abbinamento di piatti di carne.