Stinco di maiale al forno con patate

Lo stinco di maiale al forno con patate è uno dei piatti tipici della cucina altoatesina, austriaca e tedesca, si tratta basicamente di questo particolare taglio del maiale, ossia la parte inferiore della zampa del maiale, quella tra il ginocchio e il piedino, composta dai muscoli che circondano la tibia.

Lo stinco è un taglio molto ricco di collagene e tessuto connettivo, per questo deve essere preparato attraverso cotture lunghe, per dare modo al connettivo di gelatinizzare e ammorbidirsi.

Tra le varie ricette a cui si presta lo stinco di maiale, oltre a quella in forno con patate che presentiamo in questo articolo, troviamo anche lo stinco di maiale alla birra, lo stinco di maiale bollito, lo stinco di maiale in umido. La presenza di liquidi durante la cottura è indispensabile per permettere a questa carne di intenerirsi.

In Trentino Alto Adige, così come in Austria e in Germania, solitamente lo stinco di maiale viene abbinato alle patate, sia arrosto che bollite, o al purè. Lo possiamo trovare anche accompagnato dai crauti, dalla senape, dai fagioli, dall'indivia belga. Si può trovare in vendita  anche affumicato.

Varianti della ricetta dello stinco di maiale al forno esistono anche in Polonia, in Olanda, in Svizzera, in Canada, in Cina (qui viene di solito bollito assieme al cavolo cinese bok choy) e un po' in tutto il mondo.

A seconda delle zone lo stinco prende il nome di Eisbein (Nord Germania), Schweinshaxe (Baviera), Stelze (Austria), Wädli (Svizzera) o Golonka (Polonia).

 

 

Ricetta dello stinco di maiale al forno con patate

Stinco maiale forno patate

Autore:

Tempo di preparazione:

Tempo di cottura:

Tempo totale:

Ingredienti per 4 persone

  • 2 stinchi di maiale con osso
  • 8 g di salamoia bolognese
  • 1 cucchiaino di zucchero di canna
  • 800 g di patate
  • 20 g di aceto di mele
  • 2 cucchiai di olio
  • sale
  • 2 spicchi di aglio
  • 3 cucchiai di rosmarino tritato

Preparazione

Mescolare la salamoia e lo zucchero, cospargerla sullo stinco, metterlo in un contenitore chiuso ermeticamente e farlo riposare in frigorifero per 24 ore. Cuocerlo in una teglia da forno ventilato, a 200 gradi per 20 minuti, finché non è ben rosolato esternamente, quindi avvolgerlo nella carta di alluminio insieme all'aceto di mele e a due cucchiai di acqua, abbassare il forno a 150 gradi e cuocere per 3 ore. Nel frattempo, tagliare le patate a spicchi o cubetti e bollirle per 20 minuti in acqua leggermente salata. Quando lo stinco è pronto, estrarlo dal cartoccio, foderare di carta da forno la teglia e versare il liquido presente all'interno della carta da forno. Unire le patate e due cucchiai di olio, mescolare, salare e cuocere per 1 ora a 220-240 gradi, mescolando ogni 15 minuti. Gli ultimi 15 minuti unire il rosmarino e l'aglio tagliato a pezzetti.

Informazioni nutrizionali per porzione

 

Energia

490 kcal - 2048 KJoule

 

Proteine ad alto VB 

51 g

Proteine

55 g - 47%

Carboidrati

28 g - 24%

Grassi

15 g - 29%

di cui

 

saturi

3.5 g

monoinsaturi

4.9 g

polinsaturi

3.5 g

Fibre

3 g

Colesterolo

160 mg

Sodio

210 mg

 

- Consiglia questo articolo su Google

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Cucina


Pane con la milza (pani cà meusa)

Il pane con la milza (pani cà meusa): un panino irresistibile tipico dello street food palermitano.


Pasta ai quattro formaggi

Pasta ai quattro formaggi, ovviamente senza panna: un simbolo dell'Italia all'estero. Quali formaggi usare? E come creare la cremina?


Focaccia barese

La focaccia barese, ricetta con poolish, impasto a macchina e a mano: tutelata da un Consorzio e adorata da tutti i pugliesi.


Porceddu (o porcetto?) sardo

Poscheddu, porcheddu, polcheddu, porceddu, porchetto, porcetto: sono tanti i nomi dialettali sardi per indicare questa tipicità della cucina regionale, il maialino da latte cotto allo spiedo.

 


Polpette di carne

Le polpette: le più conosciute sono quelle di carne ma esistono anche di pesce o di legumi.


Rösti di patate

Il rosti di patate: le frittelle che provengono dalla cucina svizzera, tutti i segreti per prepararle nel modo tradizionale.


Street food palermitano

Lo street food a Palermo, la città italiana dove il cibo di strada è una vera e propria tradizione gastronomica.


Tzatziki (salsa greca)

Il tzatziki: la famosissima salsa greca all'aglio e al cetriolo usata in abbinamento di piatti di carne.