Bordeaux: viaggio gastronomico

Bordeaux è la capitale dell'Aquitaine (Aquitania), una regione francese situata nel sud-ovest del paese, a poche decine di km dall'oceano Atlantico. Bordeaux è famosa per i suoi vini, tra i più famosi al mondo, ma è una città molto interessante anche dal punto di vista architettonico: il suo centro storico, ottimamente conservato, è infatti patrimonio dell'Unesco.

Bordeaux si è arricchita e sviluppata soprattutto nel periodo antecedente la rivoluzione, grazie al commercio triangolare di schiavi e materie prime. Informazioni approfondite sulla storia della città le potete leggere nella pagina di Wikipedia su Bordeaux.

Negli ultimi 20 anni Bordeaux è rinata grazie ad una grande operazione di recupero del lungo fiume, oggi meraviglioso, e la costruzione delle tre linee del tram.

Quando e come visitare Bordeaux

Bordeaux è raggiungibile facilmente in aereo grazie ai voli di Ryanair in partenza da Bologna, che attualmente (estate 2012) sono ancora molto economici. Si può optare per una visita di una settimana (ideale da mercoledì a mercoledì quando i voli sono più economici) oppure per un week end lungo, da venerdì a lunedì, o per opzioni intermedie.

Il periodo ideale per visitare Bordeaux è Giugno e Luglio: l'afflusso di turisti è elevato ma non eccessivo, mentre in questi due mesi la città pullula di eventi di ogni genere ed è in generale molto viva.

Per visitare Bordeaux sono sufficienti un paio di giorni, dipendentemente da quello che si vuole vedere e da cosa si vuole fare, per visitare le zone vinicole bisogna considerare almeno una giornata per ogni zona principale (che sono 3: il Medoc, la zona di Saint Emilion e la zona di Sauternes). Parleremo più nel dettaglio dei vini di Bordeaux in un articolo specifico.

 

 

A Bordeax ci si muove molto bene con autobus e il nuovissimo tram, ma se siete un minimo allenati vi consiglio di utilizzare il VCub, un sistema di bike sharing perfetto per gli spostamenti in città. Muniti di carta di credito, recatevi presso le colonnine che trovate sparse in giro per la città, adiacenti alle rastrelliere di biciclette grige con l'apposito logo, e seguite le istruzioni per poter girare in bicicletta ovunque e a una cifra davvero irrisoria.

 

Bordeaux

Eventi di Giugno e Luglio a Bordeaux

L'evento principale di Bordeaux è la Festa del vino, un evento turistico che richiama migliaia di persone da tutto il mondo, e si svolge sul magnifico lungofiume ("les quais" in francese). Si svolge ogni due anni, da giovedì a domenica, a fine Giugno. Si tratta di un evento molto commerciale, non particolarmente interessante per gli appassionati di vino, anche se di sicuro effetto. L'ideale, per evitare il caos che inevitabilmente travolge la città in quei giorni, è prevedere una visita a cavallo dei giorni della festa. Consiglio comunque agli appassionati di vino di evitare la Fete du vin perché non consente di assaggiare con la dovuta calma i vini di Bordeaux.

Tour gastronomico di Bordeaux

Conosco Bordeaux molto bene e devo dire che è una delle città francesi che mi è rimasta nel cuore, ho diversi amici e ci torno sempre molto volentieri. In questo articolo voglio consigliarvi alcuni luoghi dove mangiare e bere, che ho testato personalmente più volte e in cui torno sempre molto volentieri. Come sempre, troverete molti panifici, formaggerie ecc, e pochi ristoranti.

Enoteche

Bar a vin del CIVB: situato di fronte all'ufficio del turismo, in Place des Quinconces, è l'enoteca del consorzio dei viticoltori di Bordeaux, il posto in assoluto col miglior rapporto qualità prezzo. In un ambiente molto ricercato, e silenzioso la maggior parte del tempo (salvo negli orari di punta), potete contare su una discreta scelta di vini di Bordeaux, da quelli base fino ai Grand Cru. La porzione è 150 ml e il costo è incredibilmente vantaggioso, e potete anche chiedere le mezze porzioni (75 ml, più che sufficienti per assaggiare un vino), potendo così assaggiare anche 3-4 vini diversi. Il personale è qualificato, gentile e conosce molto bene i vini proposti.

Oenolimit: enoteca situata in pieno centro, buona selezione di vini, non solo di Bordeaux, anche al bicchiere.

Wine More Time: enoteca situata in via Reves, a due passi da Oenolimit. Buona scelta di vini, molti dei quali particolari e selezionati direttamente dai produttori.

La Winery: situata nel Medoc, a qualche decina di km da Bordeaux, è un ottimo posto per assaggiare grandi vini, comprare vini da tutta la Francia e non solo, ma anche mangiare nel ristorante interno. Se fate un giro nel Medoc, non dimenticate una visita qui.

Panifici di Bordeaux

Il primo da vedere assolutamente è un panificio del 1700 che è rimasto ancora come allora. È in Course De La Martinique, vicino all'incrocio con Course Portal. Il pane non è il massimo (bello da vedere, ma molto salato), ma i cannelé non sono male.

Poco distante, in Course Portal, girate a sinistra e dopo 100 metri, attraversate la strada e trovate un panificio con l'esterno di colore rosso e il logo di "Banette": molto buona la pasticceria e il pane in generale, soprattutto quello alle noci.

Laurent Lachenal, 273 cours de la Somme Bordeaux: magnifico pane fatto con lievito naturale e farine selezionate con cura e macinate con mulino a pietra a poche ore dalla panificazione. Non male anche la pasticceria.

Di panifici ce ne sarebbero decine da consigliare... Questi sono quelli da non perdere, gli altri scopriteli da soli!

I cannelé

Sono i dolcetti tipici di Bordeaux, preparati con un impasto molto liquido a base di farina, uova, burro, vaniglia e rhum, e cotti nelle formine di rame, che caramellizzano la superficie donandogli il classico aroma caramellato e la croccantezza in superficie, che contrasta la morbidezza dell'interno. Vengono preparati in tutti i panifici, il costo varia da 1 euro a 2,40 euro (nel negozio molto chic Baillardran, non comprateli lì...).

Ottimi quelli preparati dal forno ambulante, specializzato in cannelé e macaron, che trovate al mercato domenicale sul Quai des Chartron (vedi paragrafo sui mercati).

Bistrot e ristoranti

Descriviamo alcuni ristoranti testati personalmente.

Le coin de camille, 56 Rue du Passage Saint-Georges, Bordeaux: un bel ristorantino, con menù da 14 a 17 euro a mezzogiorno, e buona scelta di vini anche al bicchiere. Noi ci siamo trovati benissimo, la cucina è leggera ma ricercata e buona, e ci sono anche le calorie e i valori nutrizionali!

Bruno Huîtres, 45 Avenue Victor Hugo, 33110, Le Bouscat: a due passi dai Boulevard, facilmente raggiungibile con le biciclette, è un posto da non perdere se avete voglia di ostriche. Le sue Marennes special sono inarrivabili, e anche tutto il resto è ottimo. Ottimo rapporto qualità prezzo, le ostriche si possono prendere anche da asporto, volendo te le aprono anche.

Toque & Broc, 13 rue de la Rouselle: ristorante tradizionale con arredamento fatto di oggetti di antiquariato, che possono essere acquistati. Ottima la cucina, e buoni anche i vini.

Au Bonheur du Palais, 74 rue Paul Louis Lande: per molti il ristorante cinese migliore di Bordeaux, rappresenta di certo un'esperienza interessante per noi italiani, abituati ai ristoranti cinesi di basso livello. La maggior parte dei piatti sono sorprendenti, con un gusto molto intenso ma equilibrato con i sapori freschi dello zenzero e dell'erba limone, presenti in molti piatti. Peccato per il dolce che non era degno nemmeno del McDonald's. Si spende parecchio, in due consiglio un menù degustazione (55 euro) e un piatto, poi ci si divide tutto senza problemi. Ambiente spartano e personale disponibile (alla fine il patron ci ha deliziato con 15 minuti di chitarra). Carta dei vini notevole, noi abbiamo bevuto due bianchi al calice e un bel Saint Josef (un Sirah della valle del Rodano).

Formaggerie

Nella zona di Bordeaux non si producono molti formaggi tipici, dunque i formaggi più vicini sono quelli dei pirenei, da non perdere gli "Ossau-Iraty AOC" e gli altri formaggi di pecora dei pirenei. Oltre ovviamente a tutti gli altri formaggi francesi in vendita in tutte le formaggerie di Francia.

La ronde des fromages, dentro al mercato "Marche des capucins", vedi oltre.

Jean d'Alos: limitrofo al mercato Grandes Hommes, nel cuore di Bordeaux, ha anche altri punti vendita sparsi per la città e non solo. Sembra una boutique per turisti, con prezzi assurdi, in realtà ha prezzi anche inferiori alle altre formaggerie e prodotti di qualità altissima. Da non perdere il Comtè e il Beaufort di alpeggio, stagionati 2 anni, il burro alle alghe e la "creme crue", la panna acida cruda. Buona anche la selezione di vini, dal costo ragionevole anch'essi.

Mercati

Trovate un elenco dei mercati di Bordeaux e delle sue banlieu in questo sito. Ecco quelli da non perdere per gli appassionati del genere.

Marche des Capucins: il mercato più grande di Bordeaux, da non perdere assolutamente soprattutto il sabato e la domenica, quando si riempie di persone e i banchetti sono al gran completo. Qui trovate una formaggeria da non perdere, "La ronde des fromages", che a partire da luglio 2012 avrà anche un piccolo bar a fromage. Chiuso il lunedì.

Mercato Quai des Chartrons, donenica dalle 9 alle 14: frequentatissimo, si può anche mangiare con proposte che vanno dalle ostriche ai polli arrosto, passando per gli spiedini di pesce. Molto bello.

Mercato domenicale di Pessac: Pessac è raggiungibile in bicicletta in 20-30 minuti, oppure comodamente con il tram. La domenica mattina propone un enorme mercato molto bello e caratteristico.

 

- Consiglia questo articolo su Google

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Wellness Gourmet


Croazia -Trogir, Split (Spalato)

Viaggio in Croazia e Friuli Agosto 2008 - Tappa 7: Trogir, Split (Spalato)


Bretagna - Cancale, Dinard, Pordic, Lannion

Viaggio in Francia Agosto 2007 - Tappa 4: Bretagna


Viaggio in Francia 2005 - Grenoble e le Alpi

Viaggio in Francia Agosto 2005 - Tappa 5: Grenoble e le Alpi


Sasso Marconi - Festa del tartufo

La Tartufesta, o Festa del tartufo, che si tiene a Sasso Marconi a fine ottobre.

 


Viaggio in Francia 2005 - Formaggi dell'Auvergne - Roquefort, Saint Nectaire...

Wellness Gourmet - Viaggio in Francia Agosto 2005 - Tappa 3: Auvergne


Cucina veneta - Ricette venete

Cucina veneta e ricette venete: baccalà, sarde in saor, risotti, piatti di montagna...


Viaggio gastronomico a Vienna

Viaggio gastronomico a Vienna: la capitale austriaca, una città molto bella e ricca di cose da vedere, anche per il turista gastronomico.


Cucina e ricette della Sicilia

La cucina siciliana e le ricette tipiche della Sicilia: dagli arancini alla cassata.