Additivi alimentari

Lista degli additivi alimentari

Dal punto di vista legale sono considerati additivi alimentari quelle sostanze, normalmente non consumate come alimento in quanto tale e non utilizzate come ingredienti tipici degli alimenti, aggiunte intenzionalmente ai prodotti alimentari per un fine tecnologico nelle fasi di produzione, trasformazione, preparazione, trattamento, imballaggio, trasporto o immagazzinamento.

Gli additivi sono sostanze indispensabili per molti alimenti, inoltre alcuni di essi sono assolutamente naturali e/o innocui.

Occorre però fare alcune distinzioni.

Una prima distinzione è tra gli additivi che hanno una indubbia funzione tecnologica, ovvero che migliorano realmente la qualità del prodotto, e quelli che invece sono impiegati per rendere più invitante il prodotto per il consumatore come coloranti e agenti di rivestimento.

I secondi andrebbero evitati perché quasi sempre servono a nascondere la cattiva qualità del prodotto, e quindi ingannano il consumatore.

La seconda e più importante distinzione riguarda l'effetto sulla salute e quindi la tossicità degli additivi. Esistono infatti diverse sostanze che sono tossiche o sulle quali si nutrono forti dubbi: queste andrebbero evitate o limitate.

Quali alimenti vengono additivati

Solo a pochi alimenti non è consentito addizionare additivi: olio extravergine di oliva, latte fresco pastorizzato, yogurt al naturale, zucchero, miele, paste alimentari secche.

In generale, gli alimenti che più necessitano di additivi sono quelli che hanno subito molte lavorazioni e processi tecnologici; gli alimenti accessori e voluttuari come gomme da masticare e caramelle; gli alimenti di scarsa qualità; e anche alcuni alimenti dietetici.

Generalmente gli alimenti di qualità medio-alta non necessitano di additivi pericolosi: questo è sicuramente un vantaggio per chi segue una filosofia come la nostra che promuove il consumo di alimenti di qualità medio-alta.

 

Infatti alimentarsi con tali prodotti, tenendo sotto controllo l'apporto calorico giornaliero, consente di evitare la maggior parte dei prodotti potenzialmente pericolosi per la salute.

Articoli sugli additivi alimentari

Agar agar o kanten

Agar agar è il nome di una sostanza gelatinosa estratta da alcune specie di alghe marine rosse in Giappone, dove viene conosciuto anche con il termine kanten. L'agar deriva da un polisaccaride (agarosio) che costituisce la struttura portante delle pareti cellulari di alcune alghe principalmente appartenenti ai generi Gelidium e Gracilaria...

 

Amido modificato

L'amido modificato è un prodotto molto utilizzato dall'industria alimentare, come addensante, stabilizzante, gelificante, addensante, emulsionante. L'amido nativo spesso perde la sua funzione quando sottoposto a processi di trasformazione degli alimenti: modificandolo in modo opportuno, si riesce ad aumentare una determinata...

 

Aromi

Gli aromi alimentari sono sostanze che vengono aggiunte durante la preparazione di cibi e di piatti per conferire un profumo e un sapore determinati. Gli aromi non vengono consumati da soli ma solo aggiunti in modiche quantità ai vari alimenti. Ne esistono numerosi sia nelle preparazioni salate che dolci, per fare alcuni esempi: aroma burro, ...

 

Aspartame

L'aspartame (E 951) è una molecola scoperta nella metà degli anni '60. Dal punto di vista chimico, si tratta di un estere metilico della L-aspartil-L-fenilalanina, un dipeptide composto da due aminoacidi che costituiscono le proteine del nostro organismo, esterificato con metanolo. L'aspartame ha un gusto molto simile a quello del saccarosio...

 

Carbone vegetale

Il carbone vegetale, detto anche nero vegetale, carbone attivo o carbone attivato, è un additivo alimentare usato per lo più come colorante in prodotti di panificazione e pasticceria, per aromatizzare alcuni formaggi, per produrre la carbonella e in erboristeria. Nell'elenco degli additivi alimentari il carbone vegetale ha la sigla E 153...

 

Conservanti innocui e nocivi

I conservanti sono sostanze, naturali o di sintesi, che prolungano il periodo di validità di prodotti alimentari proteggendoli dal deterioramento provocato dai microorganismi. I conservanti sono tra gli additivi più critici: da un lato sono importantissimi per evitare intossicazioni anche molto gravi (per esempio da botulino), dall'altra ...

 

Cremor tartaro, lievito chimico e bicarbonato di sodio

Lievito chimico, bicarbonato di sodio e cremor tartaro sono 3 agenti chimici che vengono comunemente utilizzati in cucina come agenti lievitanti. L'effetto lievitante è sempre dovuto allo sviluppo di anidride carbonica, un gas che viene intrappolato all'interno dei prodotti creando sacche di aria, le quali "gonfiano" letteralmente il prodotto ...

 

Dolcificanti

I dolcificanti sono additivi o alimenti in grado di sostituire lo zucchero, inteso come saccarosio o glucosio. Esistono diversi tipi di dolcificanti in commercio, ognuno di essi ha caratteristiche diverse e impieghi diversi, e differente è anche la pericolosità e gli effetti collaterali legati ad un potenziale abuso...

 

Glutammato

Il glutammato monosodico è il sale di sodio dell'acido glutammico, un amminoacido molto diffuso in tutti gli alimenti proteici. Insieme ad altre sostanze è responsabile del cosiddetto "quinto gusto", o umami, che insieme al dolce, salato, amaro e acido costituisce i cinque gusti percepibili dall'uomo. Infatti esiste sulla lingua un recettore ...

 

Isomalto

L'isomalto è un sostituto dello zucchero della famiglia dei polialcoli, che presenta la particolare caratteristica di essere ricavato dalla barbabietola. L'isomalto si presenta sottoforma di sostanza cristallina, molto simile allo zucchero, la formula chimica è C12.H24.O11 (1-o-alfa-d-glucopiranosio-d-mannitolo)...

 

Lista degli additivi alimentari

Acidificanti: aumentano l'acidità di un prodotto, e/o conferiscono ad esso un sapore aspro. Addensanti: addensano, ovvero aumentano la viscosità di un prodotto alimentare. Vengono utilizzati in creme, budini, gelati, ecc. Agenti di carica: aumentano il volume di un prodotto senza apportare modifiche significative al suo valore energetico...

 

Nitriti e nitrati

Campagna di sensibilizzazione contro i nitriti. I nitriti (E249, E250) e i nitrati (E251, E252) sono sostanze naturalmente presenti negli alimenti animali, vegetali e nell'acqua. Vengono aggiunti come additivi a insaccati, prosciutti, wurstel, carni in scatola e altri prodotti a base di carne, pesci marinati e a volte anche in prodotti caseari. I nitriti ...

 

Polialcoli

I polialcoli (o polioli) sono sostanze normalmente presenti in natura, utilizzate come sostituti dello zucchero per le loro particolari proprietà. Sono sostanze meno caloriche dello zucchero, ma con un potere dolcificante inferiore, che rende trascurabile il risparmio calorico. Allora perché vengono utilizzati? Sostanzialmente per due motivi...

 

Solfiti nel vino

I solfiti sono degli additivi alimentari aggiunti al cibo o alle bevande affinchè questi si possano conservare in maniera ottimale e più a lungo. I solfiti svolgono un importante ruolo antiossidante e antisettico e possono essere presenti sotto forma di anidride solforosa, bisolfito di potassio o bisolfito di sodio. I solfiti sono presenti in ...

 

 

- Consiglia questo articolo su Google

 

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Alimentazione


I sistemi di filtraggio dell'acqua: quali sono e quando sono utili

Scopriamo quali sono i principali metodi di filtraggio dell'acqua e quando sono utili per migliorare la qualità dell'acqua che beviamo.


Caraffe filtranti: come funzionano e a cosa servono davvero?

Le caraffe filtranti sono davvero utili per la nostra salute o servono solo a migliorare il sapore dell'acqua?


Vino analcolico

Il vino analcolico: una realtà recente in Italia, ma diventerà mai una moda?


Birra analcolica

La birra analcolica detta anche "drive beer": la birra con un tasso alcolico inferiore all'1,2%.

 


Quanta acqua al giorno bisogna bere?

Quanta acqua al giorno bisognerebbe bere? Scopriamo qual è il fabbisogno di acqua in base allo stile di vita, e come soddisfarlo.


Acqua e sana alimentazione

Una sezione sull'acqua nella sana alimentazione. Quanta dobbiamo berne? L'acqua del rubinetto è sicura? E quale acqua minerale è opportuno scegliere?


Acqua minerale: scegliere la migliore per la nostra salute

Come leggere l'etichetta dell'acqua e scegliere la migliore per la nostra salute in base al nostro stile di vita.


Acqua del rubinetto: da dove viene e come sapere se è sicura

L'acqua del rubinetto che arriva nelle nostre case è sicura? Scopriamo come si fa a capirlo, e scopriamo se berla troppo a lungo può dare problemi alla salute.

Accedi ai servizi gratuiti

Se sei già registrato, clicca qui per accedere ai servizi gratuiti:

  • Database Alimenti
  • Calcola Ricetta
  • Slot Machine

Altrimenti, clicca qui per registrarti gratuitamente.