Arginina

L'arginina è un aminoacido considerato essenziale per il bambino, e semi-essenziale, o condizionatamente essenziale per l'adulto, insieme a taurina, prolina, glutammina e glicina. Questi aminoacidi sono considerati semi-essenziali perché l'organismo può sintetizzarli, ma il loro ruolo particolarmente importante per il corretto funzionamento dell'organismo rende la loro carenza (che si può verificare in alcune condizioni patologiche) particolarmente critica.

L'arginina è un precursore della creatina; contribuisce al processo di detossificazione dell'organismo in quanto prodotto intermedio del ciclo dell'urea; e interviene nella produzione di ossido nitrico, una sostanza vasodilatatrice.

L'arginina è un integratore molto popolare tra gli atleti, in quanto aumenta i livelli di ossido nitrico nell'organismo. L'ossido nitrico viene utilizzato per smaltire l'ammoniaca prodotta durante lo sforzo fisico, il cui accumulo è una delle cause dell'insorgere della fatica muscolare. Purtroppo, questo effetto non sembra funzionare effettivamente per ridurre la fatica, perché i risultati degli studi sono discordanti: sono sicuramente necessari ulteriori studi per valutare l'efficacia degli integratori di arginina per gli sportivi.

L'enzima che degrada l'arginina è chiamato arginasi. Livelli elevati di arginasi si riscontrano durante le malattie e gli stati di stress, e anche in caso di ipertensione, per questo l'arginina è stata studiata in modo approfondito per verificare la sua capacità di proteggere i vasi sanguigni e migliorare il flusso sanguigno, soprattutto nelle persone debilitate da patologie.

 

 

Controindicazioni

L'integrazione di arginina è sconsigliata per chi è affetto da herpes virus e da chi è stato colpito di recente da un evento cardiovascolare.

Un sovradosaggio (più di 30 g al giorno) può provocare cefalea, pressione bassa, danni renali.

Una integrazione a dosi normali (fino a 20 g al giorno) possono causare in alcuni soggetti lievi problemi intestinali, come la diarrea.

Arginina

Benefici dell'integrazione di arginina

Effetti accertati (forte evidenza)

Immunostimolazione in pazienti debilitati: l'arginina è utilizzata come agente di stimolazione del sistema immunitario in pazienti traumatizzati, ustionati o debilitati da malattie, che potrebbero facilmente incorrere in una carenza di arginina.

Effetti possibili (prove ancora insufficienti)

Migliora il flusso sanguigno

Abbassa la pressione nei soggetti ipertesi

Stimola la produzione di ossido nitrico

Dosaggio consigliato

Il dosaggio consigliato per gli atleti è di 3-6 g, prima dell'allenamento. Dosi maggiori di 10 g presi in una soluzione unica possono causare problemi intestinali, per questo è consigliato dividere l'assunzione in 3 momenti, per un totale di 15-20 g al giorno.

Conclusioni

L'arginina non sembra dare vantaggi tangibili agli atleti, né sembra avere un effetto provato nel migliorare la condizione dei vasi sanguigni, o nell'abbassare la pressione ai soggetti ipertesi. Per questo motivo non è un integratore consigliabile, se non in casi particolari e sotto controllo medico.

Bibliografia

L-arginine-induced vasodilation in healthy humans: pharmacokinetic-pharmacodynamic relationship

No effect of short-term arginine supplementation on nitric oxide production, metabolism and performance in intermittent exercise in athletes

Effect of a long-term oral l-arginine supplementation on glucose metabolism: a randomized, double-blind, placebo-controlled trial

Effects of 7 days of arginine-alpha-ketoglutarate supplementation on blood flow, plasma L-arginine, nitric oxide metabolites, and asymmetric dimethyl arginine after resistance exercise

Pharmacokinetic and pharmacodynamic properties of oral L-citrulline and L-arginine: impact on nitric oxide metabolism

Effects of 7 days of arginine-alpha-ketoglutarate supplementation on blood flow, plasma L-arginine, nitric oxide metabolites, and asymmetric dimethyl arginine after resistance exercise

Effects of 7 days of arginine-alpha-ketoglutarate supplementation on blood flow, plasma L-arginine, nitric oxide metabolites, and asymmetric dimethyl arginine after resistance exercise

The effect of oral L-arginine supplementation on fasting glucose, HbA1c, nitric oxide and total antioxidant status in diabetic patients with atherosclerotic peripheral arterial disease of lower extremities

Acute L-arginine supplementation reduces the O2 cost of moderate-intensity exercise and enhances high-intensity exercise tolerance

 

- Consiglia questo articolo su Google

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Salute


Aminoacidi ramificati

Aminoacidi ramificati: sono davvero utili per gli sportivi? A chi servono, quando assumerli e in quale quantità.


Claudicatio intermittens

La condizione chiamata “claudicatio intermittens” si riferisce ad un dolore, che interessa nella maggior parte dei casi gli arti inferiori.


Ipoparatiroidismo

L'ipoparatiroidismo è una condizione clinica causata da carenza del paratormone (PTH), caratterizzata da bassi livelli di calcio (ipocalcemia) e alti livelli di fosfati (iperfosfatemia).


Intossicazione da monossido di carbonio

Il monossido di carbonio (CO) è un gas inodore, incolore, non irritante e si annovera tra le sostanze che mietono più vittime per intossicazione acuta.

 


Norovirus negli alimenti

I norovirus sono i virus che causano una delle poche malattie virali umane che si trasmettono con gli alimenti.


Duodenite

La duodenite e' l'infiammazione del duodeno, la prima parte dell'intestino tenue ed e' causata da una presenza eccessiva di succhi gastrici acidi.


Carcinoma squamo cellulare

Il carcinoma squamo cellulare è una forma di cancro che colpisce la pelle, e si sviluppa, a patire dalle cellule squamose.


Tumore della vescica

Il tumore vescica è una tipologia di cancro che interessa l'organo deputato all'immagazzinamento dell'urina nella zona pelvica maschile, la vescica.