Agghiotta (ricetta siciliana)

L'agghiotta è una ricetta della tradizione gastronomica siciliana a base di pesce (solitamente pesce spada, ma anche baccalà o stoccafisso) che prevede di unire ingredienti a tendenza dolce ad altri a tendenza molto salata.

Come in molte altre ricette siciliane, anche nell'agghiotta vediamo protagonisti pinoli e uvetta in una ricetta salata, come un secondo piatto di pesce (si pensi alle sarde a beccafico) o anche la classica caponata di verdure. Inoltre, la ricetta prevede l'aggiunta di pomodoro, sedano, capperi e olive.

L'agghiotta è un piatto tipico della provincia di Messina, viene infatti detta anche agghiotta alla messinese, ma si trova facilmente in tutta la regione. La si può trovare scritta nei menù come agghiotta di piscispata (il nome dialettale del pesce spada).

Ricetta dell'agghiotta di pesce spada siciliana

Agghiotta

La ricetta originale prevede di friggere i tranci di pesce spada, ma per una versione light, che meglio si adatti alla Cucina Sì si possono semplicemente rosolare o grigliare.

Ingredienti per 4 persone:

  • 600 g di pesce spada (4 tranci)
  • 400 g di pomodori rossi a grappolo (o pelati)
  • 25 g di pinoli
  • 25 g di uvetta
  • 1 costa di sedano
  • 1 cipolla
  • 1 spicchio d'aglio
  • una manciata di capperi sotto sale
  • 16 olive nere
  • 2 foglie di alloro
  • 4 cucchiai di olio extra vergine di oliva
  • sale e pepe q.b.
  • farina bianca per infarinare il pesce
  • olio di semi di arachide per la frittura q.b.

 

 

Procedimento: infarinare i tranci di pesce spada da entrambi i lati e friggerli in abbondante olio bollente, quindi tenerli da parte in caldo. Tritare la cipolla, l'aglio e il sedano e preparare un soffritto, unire i pinoli, l'uvetta fatta rinvenire in acqua e strizzata, le olive e i capperi sciacquati dal sale, quindi aggiungere i pomodori tagliati grossolanamente.
Cuocere per pochi minuti e a cottura quasi ultimata sistemare di sale e pepe, unire l'alloro e spegnere il fuoco lasciando amalgamare bene il tutto. Sistemare i tranci di pesce fritti in una pirofila da forno, coprire con il sugo ottenuto (e mezzo bicchiere d'acqua se necessario, se il sugo si è ristretto molto) e cuocere in forno già caldo a 200°C per circa 15 minuti, quindi servire.

 

- Consiglia questo articolo su Google

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Cucina


Patate duchessa

Le patate duchessa sono un contorno di origine francese (pommes duchesse) dove le patate sono arricchite da uovo, burro e parmigiano.


Pizza in pala romana

La pizza in pala romana: una declinazione diversa rispetto alla classica pizza napoletana. Preparazione stesura, cottura della pizza ad alta idratazione.


I dolci di natale

I dolci di Natale: l'elenco di tutti i dolci tipici suddivisi per regione e per Paese.


Struffoli napoletani

Gli struffoli: un dolce napoletano a base di palline di impasto aromatizzato all'anice, fritte e poi decorate con miele, canditi e confetti.

 


Spoja lorda o minestra imbottita

La spoja lorda o minestra imbottita: una ricetta romagnola di recupero che nasce come costola dei più sontuosi cappelletti.


Cannoli siciliani

I cannoli siciliani: uno dei dolci più tipici della Sicilia farcito di crema di ricotta e frutta candita.


Brownies

I brownies, i tipici biscotti al cioccolato di origine americana, tanto gustosi quanto calorici. Scopriamo tutti i segreti per prepararli al meglio.


Bostrengo

Il bostrengo, un antico dolce marchigiano natalizio a base di cereali come farro e riso.