Horse's neck

L'Horse's Neck deve il suo nome al fatto di essere, secondo tradizione, la bevanda prediletta dai frequentatori degli ippodromi dove si svolgono le corse più famose come Longchamps ed Epson. Se la puntata ai baracchini dei bookmaker è andata bene, si corre a festeggiare al bar con un Horse's Neck.

Le origini di questo long drink risalgono al 1890 quando è nato come cocktail analcolico composto da ginger ale, ghiaccio e scorza di limone. Nel 1910 si impose, invece, la variante con l'aggiunta di brandy tutt'oggi diffusa.

A volte, se richiesto, il brandy viene sostituito dal Bourbon Whiskey.

 

Horse's neck

Caratteristiche del Horse's neck

Tipo di cocktail: any time, after dinner, long drink.

Grado alcolico: 7,6° alcolici.

Categoria alcolica: poco alcolico (cosa significa?)

Ricetta IBA del Horse's neck

  • 4 cl brandy
  • 16 cl ginger ale
  • una goccia di angostura
  • una spirale di limone per decorare

L'Horse's neck si prepara direttamente nel bicchiere highball o tumbler con alcuni cubetti di ghiaccio. Si mescola delicatamente e si guarnisce con una spirale di limone.

 

 

 

- Consiglia questo articolo su Google

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Cucina


Pasta e fagioli

Pasta e fagioli: un primo piatto povero della tradizione italiana sempre molto apprezzato, e dalle caratteristiche nutrizionali molto interessanti.


Cioccolatini al cocco

Cioccolatini al cocco: irresistibili e facilissimi da preparare.


Il risotto alla milanese

Il risotto alla milanese: il re dei piatti della cucina lombarda affonda le sue origini nel Cinquecento.


Panzerotti baresi

I panzerotti o calzoni fritti: una ricetta pugliese fatta con l'impasto della pizza.

 


Roner (per cottura sottovuoto)

Il roner o bagno termostatato: lo strumento per la cucina sottovuoto o sous vide.


Cottura sottovuoto o sous vide

La cottura sottovuoto a basse temperature o sous vide: gli inventori, gli chef pionieri e cosa significa cucinare oggi sottovuoto.


Dorayaki (dolcetti giapponesi)

I dorayaki: i dolcetti giapponesi composti da due strati di pancake e una crema di fagioli azuki.


Torta paradiso senza lievito

La torta paradiso senza lievito: così era nella versione originale e così la si può preparare facilmente.

Accedi ai servizi gratuiti

Se sei già registrato, clicca qui per accedere ai servizi gratuiti:

  • Database Alimenti
  • Calcola Ricetta
  • Slot Machine

Altrimenti, clicca qui per registrarti gratuitamente.